Vasche da giardino: quali scegliere e come inserirle

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi possiede una casa con un giardino ha la possibilità di rendere i propri esterni estremamente più piacevoli. Ci sono tanti modi per farlo, ma adesso andremo a vedere come decorazione l' utilizzo di vasche da giardino. Ne esistono di diversi tipi in commercio, ma in questa guida andremo a scegliere quelle in plastica. Esse infatti hanno diversi vantaggi, come ad esempio il costo ridotto, la richiesta esigua di spazio e una gestione più accessibile per i neofiti. Una volta assemblata la vasca, potrete usarla sia come laghetto per pesci, sia come specchio d' acqua d' abbellimento, magari accompagnata da una fontanella. Vediamo dunque come inserirla.

26

Occorrente

  • Vasca in plastica
  • Sabbia
  • Pala
  • Gesso
  • Filtro
36

Per prima cosa dovete scegliere la vasca. Ne esistono di molteplici forme e capienze, perciò scegliete quella più idonea al vostro giardino (magari con il consiglio del venditore). Adesso dovete valutare la posizione ottimale. Oltre al vostro gusto personale, tenete in considerazione che il laghetto non dovrà essere sempre in ombra e che una vicinanza agli alberi significherà una maggiore sporcizia (specie in autunno con la caduta delle foglie). Tenuto conto di queste accortezze, passiamo ad inserire la vasca.

46

Prendete la vasca e appoggiatela nel punto scelto. Cospargete il contorno minore (quello che tocca a terra) con del gesso per delimitarne i contorni e fate lo stesso con la proiezione del bordo esterno. Adesso rimuovete la vasca in plastica e cominciate a scavare con la pala. Ricordate che la parte più interna dello scavo deve essere più profondo della quota della vasca scelta. Finita questa operazione, passate allo step successivo.

Continua la lettura
56

Prendete la sabbia e disponetene uno strato nella parte fonda dello scavo. Una volta presente nella buca, procedete a stenderla, creando uno strato liscio e compatto. Adesso è il momento di provare se la vasca calza a pennello nello scavo appena creato. Appoggiatela dunque in posizione e con una livella controllate che tutti i lati siano perfettamente in piano. Se così non fosse, spianate nuovamente lo strato di sabbia, altrimenti procedete al passo successivo.

66

Adesso che avete la vostra vasca in posizione, andate a riempire con altra sabbia i contorni, così da compattare il suolo intorno alla vostra installazione. Fatto ciò, cominciate a riempire la vasca con l' acqua. Potete bagnare anche il terreno e la sabbia adiacenti, aiutando il suolo a compattarsi ancor meglio. Finite queste operazioni, avrete terminato l' installazione della vasca. L' ultimo passo sarà inserire il filtro per mantenere l' acqua sempre pulita e filtrata. Dopo questo procedimento potrete abbellire come più desiderate il laghetto appena costruito e godervi così il vostro specchio d' acqua personale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere i vasi da giardino

I vasi nel nostro giardino sono dei veri e propri elementi di design che aggiungono dei dettagli di forma e colore, dovranno inoltre, essere delle giuste dimensioni per favorire la crescita delle nostre piante. Ecco alcuni consigli su come scegliere i...
Esterni

Come decorare un giardino contemporaneo

Un ottimo stile di arredamento per la propria casa presuppone grande cura non soltanto per gli ambienti interni, ma anche per quelli esterni, come giardini e terrazzi di proprietà. Seguendo le indicazioni dei più moderni architetti e designer, è oggi...
Esterni

Come Illuminare Sott'Acqua Una Vasca Da Giardino

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti coloro i quali vogliamo creare una bellissima vasca da giardino e nello specifico come illuminare sott'acqua questa unica ed originale vasca da giardino. Possedere all'interno del proprio terrazzo o giardino...
Esterni

Come pulire lo stagno del giardino

Un giardino ben curato e dotato di uno stagno artificiale, si presenta di solito particolarmente elegante ed è sempre dotato di un certo fascino. Vi si possono coltivare le bellissime ninfee o altre piante acquatiche ed è possibile inserirvi anche qualche...
Esterni

Come scegliere le statue da giardino

Le statue da giardino per la loro varietà di forme, materiali e dimensioni sono in grado di rendere prezioso l’ambiente in cui vengono messe conferendo un tocco di classe e di eleganza. Esse possono essere poste all'interno di fontane oppure negli...
Esterni

Come arredare il giardino con i pallet

Da parecchi anni, molti amano utilizzare gli oggetti industriali come oggetti di design. Tra i vari oggetti da riciclare negli ultimi anni, è andato sicuramente di gran moda il pallet. Si tratta di una pedana di legno, utilizzata all'interno delle industrie...
Esterni

Le migliori piante acquatiche per il giardino

Il giardino rappresenta lo spazio progettato all'aperto maggiormente importante di qualunque villa o villetta a schiera, ovvero un reale biglietto da visita del proprio appartamento, che ne arricchisce lo stile esterno e lo rende molto gradevole da abitare....
Esterni

Come installare un laghetto da giardino

Se avete un giardino, purché non sia piccolissimo, l’idea di movimentarlo e arricchirlo con un laghetto artificiale può essere esteticamente vincente. Se poi è accompagnato da cascatelle o fontanelle di acqua che generano un simpatico, rilassante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.