Vasca da bagno in acrilico: pro e contro

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete appena programmato di rimodernare la vostra stanza da bagno e siete indecisi sulla scelta della vasca, è importante sapere che oltre alle classiche ovvero le smaltate e in acciaio, esistono anche quelle di tipo acrilico. In riferimento a queste ultime, ecco una lista in cui sono elencati sia i pro che i contro.

26

Resiste molto bene agli urti

Una vasca da bagno di tipo acrilico rispetto alle altre resiste molto ben agli urti, e quindi non è soggetta ad ammaccature quando ad esempio cade qualche boccetta con sapone o shampoo, oppure casca di mano il phon della doccia. L'acrilico usato per questo tipo di sanitario inoltre non è poroso, e sulla superficie non si forma il calcare.

36

Evita la formazione di graffi

Oltre a scongiurare il rischio di subire delle bozze a seguito di urti, una vasca acrilica si rivela ideale anche perché il materiale è strutturato in modo tale da evitare la formazione di graffi sia sulle parti esterne che interne. In riferimento a ciò, è ovvio che non bisogna usare sostanze abrasive in fase di pulizia, bensi adoperare soltanto spugne e panni morbidi, evitando nel contempo di utilizzare di liquidi corrosivi a base acida e quelli opacizzanti come l'alcool.

Continua la lettura
46

Regala una sensazione di caldo corporeo

La vasca da bagno in acrilico dal punto di vista benefico, riesce a regalare una sensazione di caldo corporeo. Il motivo è spiegabile in un modo molto semplice; infatti, si tratta di una sostanza che tendenzialmente contiene particelle atermiche quindi non soggette alla variazione di temperatura dettata dal freddo tipico dell'acciaio e della ghisa smaltata. Nel contempo anche in presenza di acqua calda, non si corre il rischio di incorrere in ustioni corporee, poiché contrariamente ai suddetti metalli, l'acrilico non assorbe calore.

56

Tende a macchiarsi facilmente

In questi ultimi due passi della presente lista in merito alla scelta della vasca da bagno di tipo acrilico, ci occupiamo di descrivere i cosiddetti "contro"che essendo importanti vanno attentamente analizzati. In questo caso va sottolineato che il materiale in oggetto tende a macchiarsi facilmente, quindi ad esempio bisogna evitare di far colare la tintura per i capelli, oppure lasciare per molto tempo lo shampoo utilizzato, senza provvedere ad un immediato risciacquo e ad una successiva asciugatura della superficie.

66

Richiede un kit speciale per la pulizia

Un altro aspetto negativo che merita di essere citato quando si parla di vasche di tipo acrilico, riguarda il fattore pulizia; infatti, è importante sapere che per evitare danni strutturali sulla loro superficie, dai brand produttori viene richiesto l'uso esclusivo di un kit specifico, che essendo tale, ha ovviamente un suo costo, e quindi potrebbe risultare poco conveniente in termini di esborso economico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sturare la vasca da bagno

La manutenzione della nostra casa e di tutti i suoi componenti di arredo e funzionali, richiede tempo e costanza. La vita frenetica e intensa, però, ci fa trascurare alcune accortezze che prevengono problemi di difficile soluzione. È il caso dello scarico...
Economia Domestica

Pavimenti in pietra naturale: pro e contro

Quando vi apprestate a ristrutturare casa, è importante valutare bene la scelta dei pavimenti poiché si tratta di una posa definitiva, e se non appropriata, non fornirà assolutamente i risultati desiderati, sia dal punto di vista della funzionalità,...
Economia Domestica

Controsoffitti in granito: pro e contro

I controsoffitti vengono solitamente installati e realizzati in una casa, per migliorare l'ambiente non solo a livello estetico, ma anche acustico. I controsoffitti sono inoltre in grado di creare un certo calore all'ambiente e possono essere realizzati...
Economia Domestica

Cottura a induzione: pro e contro

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare, e magari avuto modo di sperimentare, la cottura a induzione. Di cosa si tratta? È un metodo di cottura su un piano che non dispone dei classici fornelli né delle piastre in ghisa, ma semplicemente di...
Economia Domestica

Pavimentazione in ardesia: pro e contro

Molte persone oggi optano per i pavimenti in ardesia. Quest'ultimo è un materiale a grana fine appartenente alla famiglia delle rocce metamorfiche, composto da quarzo, mica, clorite e calcite. In passato, l'ardesia era comunemente utilizzata soprattutto...
Economia Domestica

Letto a scomparsa: pro e contro

Chi si ritrova una casa veramente minuscola, conoscerà sicuramente il letto a scomparsa. I letti a scomparsa sono ormai diventati molto utilizzati, soprattutto per chi abita in un monolocale o in un bilocale eccessivamente stretto. Avere molto più spazio...
Economia Domestica

Gommapiuma come isolante termico: pro e contro

In commercio esistono numerosi materiali che consentono di coibentare la propria casa e proteggerla da suoni molesti e da perdite di calore. Grazie ai pannelli di polietilene, di lana di roccia e di poliuretano, è possibile isolare ogni parete. Tra tutti...
Economia Domestica

Condizionatori portatili: pro e contro

L'aria condizionata è un mezzo che possiamo considerare fondamentale per il controllo del clima interno. Nello specifico, si tratta di un termine spesso associato al raffreddamento di una struttura. Mantenere la casa o il luogo di lavoro fresco durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.