Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a bioetanolo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il costo del riscaldamento incide molto sulla bolletta; per questo motivo si cerca di trovare nuove fonti di energia ecosostenibile che al tempo stesso limitano anche gli effetti negativi sul nostro pianeta. Il pensiero corre ai danni recati dall’emissione di monossidi e dall’estrazione di idrocarburi liquidi (petrolio e i suoi derivati) e gassosi (metano, butano, etc.) che sono impiegati nelle nostre case. Il mondo industriale e della ricerca ha trovato nuove soluzioni di riscaldamento ecosostenibili: quelle alimentate a bioetanolo. Leggendo il tutorial si possono avere delle corrette informazioni sui vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di riscaldamento.

25

Il riscaldamento a bioetanolo per essere sfruttato nel modo più vantaggioso deve essere conosciuto nel modo più dettagliato. Sicuramente la diffusione di questa alimentazione alternativa fa ben sperare in quanto apre le porte allo studio di nuove tecnologie di combustione. Inoltre, si ha una contrazione dei costi ed una riduzione della “dipendenza” da fonti tradizionali (gas, metano, GPL) che sono utilizzate dalla catena produttiva (trasporti inclusi) e ad uso domestico.

35

Il bioetanolo non si trova in natura, ma si ricava dalla fermentazione di zuccheri di varia origine, amidi inclusi. Attualmente è al vaglio un sistema di produzione da lignina che consente di ricavarlo da coltivazioni non alimentari, riservate a terreni diversamente infruttiferi. L'utilizzo nel campo del riscaldamento domestico del bioetanolo di derivazione vegetali porta un forte contributo alla riduzione delle emissioni. Ma gli effetti maggiori si possono avere in prospettiva sostituendo con il bioetanolo le benzine utilizzate nel campo industriale e dei trasporti. Il vantaggio è quello di avere una risorsa rinnovabile e pulita.

Continua la lettura
45

Essendo una produzione vegetale non si ha emissione di CO2 anche se bisogna considerare gli impieghi energetici clima-alteranti necessari al suo ciclo produttivo. Complessivamente si ha un abbattimento del 70% delle emissioni di CO2. Un’altra virtù è la praticità di installazione; non occorre canna fumaria e non sono necessarie opere murarie o installazioni particolari. L’assenza della canna fumaria rende disponibile nell’ambiente il 100% del calore senza convogliare altrove gli effetti della combustione. Questo sistema di riscaldamento a bioetanolo non può costituire la principale fonte di calore domestico ed assolvere alle esigenze quotidiano delle abitazioni. Il costo lo rende ancora proibitivo; per cui è opportuna una soluzione alternativa di climatizzazione o temporalmente ridotta per stemperare un monolocale o una stanza di media metratura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

I vantaggi e gli svantaggi delle stufe a pellet

Le stufe a pellet bruciano segatura compressa per generare calore. Si possono utilizzare in spazi residenziali oppure a livello industriale. Il riscaldamento con stufe a pellet presenta sia aspetti positivi che negativi. Nella guida, si elencheranno i...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi di uno scaldabagno a pompa di calore

Con l'avanzare dell'inverno inevitabilmente dobbiamo pensare a rendere più confortevole e calda la nostra abitazione. Sappiamo bene come un momento rilassante, come un buon bagno o una buona doccia, possa trasformarsi, durante il periodo invernale, in...
Economia Domestica

Vivere in un attico: vantaggi e svantaggi

L'attico è una tipologia di appartamento che tutti vorrebbero che di sicuro ha moltissimi pregi ma che ha anche parecchi fastidiosi difetti. Prima di acquistare una appartamento di questo genere, è importante approfondire bene l'argomento e verificare...
Economia Domestica

Come per regolare il flusso d'acqua di un riscaldamento a battiscopa

Sono moltissime le tipologie di riscaldamento che possono essere installate all'interno di un'abitazione. Il riscaldamento a battiscopa ad esempio, fa parte dei sistemi radianti, proprio come il riscaldamento che viene solitamente installato sulle pareti...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
Economia Domestica

Riscaldamento autonomo o centralizzato: il più conveniente

Avere il riscaldamento in casa è divenuto un comfort ormai indispensabile per ciascuna abitazione, seppure si tratta di uno degli elementi offerto non da molto dagli studi della scienza e della tecnologia. La nostra Italia, seppure molto estesa e con...
Economia Domestica

Come regolare il riscaldamento a pavimento

Se nella nostra casa abbiamo intenzione di installare un sistema di riscaldamento a pavimento, detto comunemente "radiante", dobbiamo sapere che ci sono delle periodiche regolazioni da fare, e che servono ad ottimizzare la temperatura, rendendola calda,...
Economia Domestica

5 vantaggi delle caldaie a pellet

Oltre alla classica caldaia a gas spesso installata in casa, esistono anche delle valide alternative di caldaie, da poter selezionare tra diversi modelli presenti oggi sul mercato. Le caldaie a pellet (alimentate da questo combustibile naturale) ad esempio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.