Termostufa a pellet: pro e contro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La termostufa a pellet rappresenta una soluzione di riscaldamento pratica e moderna. Ottima anche sotto l'aspetto del design, questo particolare tipo di calorifero deve essere conosciuto molto bene per poter sfruttare al meglio le proprie capacità. In questa guida vogliamo appunto illustrarvi con dovizia di particolari quali sono i pro e i contro di una termostufa a pellet.

26

Ha una maggiore potenza calorica

Uno degli aspetti positivi che si assicura chi decide di acquistare una termostufa a pellet è quello di avere sempre a disposizione una grande potenza calorica. Il pellet, infatti, presenta caratteristiche molto diverse dalla legna: questo infatti contiene un minor grado di umidità e quindi può sprigionare con maggiore forza tutta la sua potenza riscaldante. La termostufa a pellet risulta così particolarmente indicata per chi desidera avere un caldo inteso e soprattutto che sia in grado di propagarsi negli ambienti in modo rapido, efficace ed omogeneo.

36

Provoca meno cenere

Durante la fase di accensione e di utilizzo, un altro pregio caratteristico della termostufa è quello di produrre pochissima quantità di cenere. Un bel vantaggio per chi non desidera sporcare l'ambiente circostante. Questa peculiarità permette anche ai possessori di questa particolare stufa di non dover effettuare una pulizia interna così meticolosa ed accurata. Basterà infatti un intervento rapido e veloce per avere una termostufa sempre pulita ed efficiente.

Continua la lettura
46

Può essere pulita meglio

Dunque, come accennato nel precedente paragrafo, una termostufa a pellet può essere pulita in modo decisamente più agevole. Inoltre non si correrà mai il rischio, durante le operazioni di pulizia, di tirare fuori dalla stufa del pellet o degli agglomerati granulari ancora accesi. Dunque, davvero nessun pericolo di emissione di gas nocivi o tossici, come invece accade per alcune stufe a legna.

56

Consuma di più

Sfruttando un potere calorifico maggiore, uno dei "contro" della termostufa è quello di consumare un po' di più. Inoltre, queste stufe così particolari (e spesso dotate di veri e propri congegni elettronici) hanno anche un costo maggiore rispetto ad altre tipologie di caloriferi. Dunque attenzione ad acquistare una termostufa se si hanno problemi economici o se c'è la necessità di un risparmio economico.

66

Funziona solo con l'energia elettrica

Infine, una seconda controindicazione delle termostufe alimentate a pellet è rappresentato dal fatto che il loro funzionamento avviene solo grazie all'utilizzo di energia elettrica. Questo aspetto, come detto, aumenta la spesa necessaria per l'alimentazione e, in secondo luogo, non permette l'utilizzo della macchina quando viene a mancare la corrente elettrica nei periodi di black-out o guasti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere una termostufa

Quando iniziate ad avvertire la necessità di scegliere ed acquistare una termostufa per la vostra casa, dovete fare molta attenzione a quelli che sono i consumi del combustibile e i relativi costi. La scelta è principalmente circoscritta a quella che...
Economia Domestica

Pavimenti in pietra naturale: pro e contro

Quando vi apprestate a ristrutturare casa, è importante valutare bene la scelta dei pavimenti poiché si tratta di una posa definitiva, e se non appropriata, non fornirà assolutamente i risultati desiderati, sia dal punto di vista della funzionalità,...
Economia Domestica

Vasca in muratura: pro e contro

Le vasche da bagno in muratura rappresentano una delle ultime tendenze in fatto di design moderno. Sono pregevoli e di grande impatto estetico. Viste da lontano sembrano legarsi alle pareti che le sostengono fino ad essere, con un grande effetto di illusione...
Economia Domestica

Vasca da bagno in acrilico: pro e contro

Se avete appena programmato di rimodernare la vostra stanza da bagno e siete indecisi sulla scelta della vasca, è importante sapere che oltre alle classiche ovvero le smaltate e in acciaio, esistono anche quelle di tipo acrilico. In riferimento a queste...
Economia Domestica

Controsoffitti in granito: pro e contro

I controsoffitti vengono solitamente installati e realizzati in una casa, per migliorare l'ambiente non solo a livello estetico, ma anche acustico. I controsoffitti sono inoltre in grado di creare un certo calore all'ambiente e possono essere realizzati...
Economia Domestica

Termosifoni in alluminio: pro e contro

La modalità di riscaldamento con radiatore rappresenta la soluzione che le famiglie italiane maggiormente utilizzano per riscaldare gli ambienti delle loro abitazioni. I radiatori, comunemente detti termosifoni, possono essere costituiti di differenti...
Economia Domestica

Cottura a induzione: pro e contro

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare, e magari avuto modo di sperimentare, la cottura a induzione. Di cosa si tratta? È un metodo di cottura su un piano che non dispone dei classici fornelli né delle piastre in ghisa, ma semplicemente di...
Economia Domestica

Letto a scomparsa: pro e contro

Chi si ritrova una casa veramente minuscola, conoscerà sicuramente il letto a scomparsa. I letti a scomparsa sono ormai diventati molto utilizzati, soprattutto per chi abita in un monolocale o in un bilocale eccessivamente stretto. Avere molto più spazio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.