Risparmio energetico: 10 consigli utili in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al giorno d'oggi, crisi economica a parte, vi è una particolare attenzione a tutte quelle piccolezze della vita quotidiana che possono rappresentare degli sprechi. Il risparmio energetico è, probabilmente, un tema molto caldo e a cui tutti noi teniamo in maniera particolare. Ma è davvero così difficile riuscire a risparmiare sull'energia elettrica? Quello che in realtà dovremo imparare a fare consiste nell'adottare delle semplici abitudini che, a lungo andare, ci consentiranno di avere anche degli importanti risparmi nella bolletta dell'energia elettrica.
Arriviamo quindi al dunque: vediamo subito quali sono i 10 consigli utili in casa.
Da non sottovalutare è anche l'isolamento termico della casa dal punto di vista delle strutture murarie: se abitate all'ultimo piano, isolate il solaio con i molteplici sistemi che lo permettono con buoni risultati; se le pareti dell'appartamento sono sottili, potrete isolarle con il cartongesso o il polistirolo (cappotto termico).

25

Piccoli accorgimenti per grandi risparmi

Un isolamento termico consistente aiuta di gran lunga a non avere degli spifferi dalle porte e dalle finestre, intervenendo con delle opere di restauro (se esse sono in legno) e la coibentazione delle giunture (con la spugna da incollare nelle proprie calettature) oppure sostituendole con dei materiali ultramoderni ed appositamente realizzati per avere vantaggi dal punto di vista termico e acustico; un altro è quello d'installare un temporizzatore che permette d'impostare la temperatura giusta per l'abitazione (circa 22°C) in maniera che, quando il calore raggiunge tale valore, il termostato spegne la caldaia e la fa riaccendere soltanto se questo componente si rende conto che il grado di calore sta diminuendo (ovviamente, evitando di aprire porte e finestre, l'aria calda resta nella stanza e il termostato non riparte). Dobbiamo poi entrare nell'ottica di avere in casa degli strumenti elettrici a ridotto consumo energetico. Per questo è molto importante lampade a risparmio energetico certificate, perché consumano veramente poco e sviluppano molto. Da non sottovalutare sono anche gli sprechi; limitate ad esempio le luci accese quando, ad esempio, vi state facendo un bagno caldo: infatti, basterebbe accendere solamente la lampadina dello specchio sopra il lavandino, anche perché non c’è nulla di migliore che rilassarsi con la luce soffusa, della musica in sottofondo e un ambiente all'insegna dell’aromaterapia.

35

Limitare l'utilizzo di grandi elettrodomestici

Altro consiglio per tagliare i costi energetici è quello di evitare l’accumulo di più utenze; infatti, il libero mercato consente di scegliere anche dei fornitori capaci d'assicurare acqua, luce e gas mediante un'unica emissione di bollette: ciò significherebbe risparmiare sui canoni di noleggio del servizio prestato. Altro piccolo suggerimento è quello di utilizzare i piccoli elettrodomestici (come il phon, la piastra per capelli, la bistecchiera o il forno a microonde) parsimoniosamente, poiché possiedono una potenza eccessiva espressa in Watt ed incidono molto sui consumi totali qualora venissero usati spesso. Un ulteriore suggerimento è quello di utilizzare appositi programmi specifici per i grandi elettrodomestici (come la lavatrice, il forno elettrico e la lavastoviglie), per ottenere un congruo risparmio di Watt. Un altro suggerimento riguarda i consumi d'acqua che incide sempre sulle relative bollette ed è quello di sfruttare nel migliore dei modi alcuni accorgimenti (come innaffiare le piante e tirare lo sciacquone con l’acqua dello spurgo dei radiatori o dei condizionatori con pompa di calore).

Continua la lettura
45

Utilizzare programmi a basso consumo energetico

Durante l'inverno, in casa, tutto quello che serve per riscaldare funziona a pieno regime: infatti, la caldaia non soltanto fornisce l’acqua calda (per il bagno, la doccia e il lavaggio delle stoviglie), ma alimenta anche i radiatori per il riscaldamento in tutte le stanze (dunque, è funzionante a tutte le ore della giornata). Inoltre, l’elettricità consumata sarà più elevata, considerando che già a metà pomeriggio (e anche prima se è nuvoloso o piove) bisogna accendere le luci in tutte le stanze frequentate per il buio. Pertanto, questo simultaneo funzionamento dei due importanti impianti fanno incrementare le rispettive bollette (gas e luce).
L'ultimo consiglio è dedicato ad un investimento a lungo termine, parlo dei pannelli fotovoltaici, che si stanno diffondendo parecchio nelle abitazioni civili sia per le contenute dimensione sia per i prezzi; essi offrono dei grandi vantaggi, a partire dagli incentivi statali fino a quelli strettamente personali che, oltre a dimezzare i costi della bolletta energetica e riscaldare l'acqua, permettono di farne un reale business: infatti, l’energia che questi pannelli fotovoltaici accumulano potrebbe essere addirittura venduta alla società elettrica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 modi per risparmiare energia in casa

Uno dei più importanti motivi del risparmio di energia è senza ombra di dubbio la salvaguardia dell'ambiente e la riduzione nel nostro piccolo di emissioni dannose. Ovviamente un altro motivo, che questa volta ci tocca direttamente, è l'abbattimento...
Economia Domestica

Come risparmiare con i led

Le bollette delle utenze domestiche sono ormai il caruccio di tutte le famiglie e per correre ai ripari e pagare bollette meno salate è necessario trovare delle armi per fargli fronte. Sfatando alcuni miti sul risparmio energetico e cercando invece di...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'illuminazione

Purtroppo tutti quanti almeno una volta al mese abbiamo a che fare con le fastidiosissime bollette, che dobbiamo pagare per far si che non vengano interrotti i servizi erogati. Il più delle volte la bolletta è sempre alta, perché un po' per distrazione...
Economia Domestica

10 step utili per organizzare una cucina

La cucina costituisce uno di quegli ambienti domestici in cui spesso non solo si cucina, ma si lavora al PC, si fanno i compiti, si stira etc. Per questo motivo, la cucina andrà resa funzionale in ogni suo dettaglio, anche se il suo ruolo principale...
Economia Domestica

10 consigli per usare correttamente la lavatrice

La lavatrice ci ha semplificato la vita grazie all'incredibile risparmio di tempo e l'annullamento della fatica relativa, perciò rientra fra gli elettrodomestici di prima necessità e nessuno penserebbe mai di tornare agli antichi metodi delle nostre...
Economia Domestica

10 cose utili che puoi fare con il microonde

Avere in casa un forno a microonde, non significa soltanto usarlo per preparare delle gustose ricette; infatti, si tratta di un elettrodomestico che può ritornare utile per tante altre cose. Nei passi successivi di questa lista, vediamo dunque nel dettaglio...
Economia Domestica

5 consigli per risparmiare sulle spese casalinghe

Chi di noi non si è mai trovato a dover fare un po' di sana economia? Sia che tu desideri risparmiare qualche soldino in vista di qualche occasione importante, sia che vuoi evitare in generale di spendere troppo, esistono alcuni accorgimenti da poter...
Economia Domestica

Come risparmiare energia quando fai il bucato

Forse non sai che la lavatrice in una casa da sola rappresenta il 7% dei consumi riportati sulla bolletta energetica. Fare il bucato richiede infatti, una notevole quantità di energia, per cui è necessario adottare delle tecniche adeguate per rendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.