Olio per manutenzione del legno di faggio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il legno di faggio è molto utilizzato per la creazione di pavimenti e di mobili. Esso presenta un colore che spazia tra il biondo e il rossiccio ed è molto semplice da lavorare. La resistenza di questo legno è notevole ma allo stesso tempo è molto sensibile allo sporco e a tutti gli agenti esterni ad esso, perciò deve essere trattato con molta cura ed è necessario fornirgli tutta la manutenzione necessaria. In questa breve guida illustrerò dettagliatamente come usare l'olio per manutenzione del legno di faggio in pochi e semplici passi, perciò suggerisco di continuare a leggere questo breve articolo per scoprire come fare. Attenzione: questa è una guida redatta a solo scopo informativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità dell'uso che se ne farà.

27

Occorrente

  • Olio di vaselina
  • Olio danese
  • Olio bianco
  • Olio di lino cotto
  • Oppure altro olio naturale per legno
37

Manutenzione del legno di faggio

Una buona manutenzione del legno di faggio è fondamentale per poter godere della sua presenza all'interno della nostra casa il più a lungo possibile. Esso presenta una porosità diffusa e tende ad assorbire tutti i liquidi che cadono sulla sua superficie. Nel caso in cui dovessero cadere delle gocce di acqua su di esso, devono essere tempestivamente eliminate. Se il pavimento di legno di faggio è presente nelle vicinanze delle porte d'ingresso, è bene posizionarvi dei tappeti per potersi asciugare le calzature prima di calpestarlo. L'olio per manutenzione si rivela una brillante idea per mantenere in ottimo stato il legno di faggio.

47

Scegliere l'olio adatto

In commercio ci sono molti prodotti specifici per la manutenzione del legno e molto spesso si tratta proprio di oli. Olio di vaselina, olio danese, olio bianco oppure olio di lino cotto sono degli ausili infallibili per il trattamento del legno. Essi rifiniscono il legno in maniera naturale offrendovi protezione. La loro funzione in particolare è quella di isolare il legno dall'esterno penetrandovi nei pori ma allo stesso tempo permettendogli di traspirare. Oltre a proteggerlo, il trattamento con l'olio permette di poterlo pulire con maggiore facilità.

Continua la lettura
57

Versare l'olio sul legno

L'olio per manutenzione del legno deve essere versato in modo abbondante sulla superficie in modo da coprirla interamente. Si deve lasciare agire per qualche minuto in modo da permettergli di filtrare all'interno del legno ed essere assorbito. Una volta lasciato penetrare, si deve eliminare l'olio in eccesso con l'utilizzo di un panno e successivamente si deve carteggiare la superficie. Questa operazione deve essere fatta solamente se la superficie è stata precedentemente pulita con minuziosità.

67

Pulire ed asciugare con un panno

Dopo il trattamento, il legno di faggio deve essere pulito in maniera ordinaria. Per la sua pulizia basta passare la scopa o l'aspirapolvere in maniera regolare e lavarlo con un panno ben strizzato o inumidito. La pellicola di acqua che resterà sulla superficie deve essere tempestivamente asciugata entro un minuto altrimenti essa si potrebbe danneggiare o gonfiare.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare casa con i legni chiari

Il legno è un materiale molto resistente e particolarmente apprezzato per arredare la propria casa. Infatti, esso si adatta adeguatamente a tutti gli ambienti e a tutti gli stili, da quelli più tradizionali a quelli più moderni. Il colore del legno...
Arredamento

Come scegliere il parquet per la camera da letto

Nessun altro materiale riesce a rendere più accogliente un ambiente come il legno. Da sempre utilizzato per le sue qualità di isolamento termico e acustico, grazie alle lavorazioni moderne riesce ad essere resistente e a declinarsi in innumerevoli colori...
Arredamento

Tecniche di riconoscimento dei legni

Quando si deve comprare un particolare mobile oppure bisogna provvedere al suo restauro il riconoscimento dei legni è un aspetto fondamentale. Infatti, in questo modo è possibile individuare la tipologia del pezzo che manca oppure determinare il valore...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile liberty

Lo stile liberty, o Art Nouveau, si sviluppa fra la fine del diciannovesimo secolo e l'inizio del ventesimo. I motivi ricorrenti sui mobili mescolano elementi antichi e moderni al tempo stesso. Conferiscono movimento e vitalità all'arredamento. Nell'insieme...
Arredamento

I migliori tipi di parquet

Il parquet utilizzato per rifinire i pavimenti di casa è segno di eleganza e raffinatezza ed è molto adoperato perché, oltre a essere pregiato, è anche un buon isolante termico. Permette quindi di stare caldi d'inverno e freschi d'estate. Il parquet...
Pulizia della Casa

Come lucidare il parquet

Esistono tantissime tipologie di pavimentazioni, come ad esempio il gres, il marmo, il linoleum, fino ad arrivare al parquet. Quest'ultimo risulta essere particolarmente diffuso in Italia, perché elegante e raffinato. I legni più utilizzati per il parquet...
Arredamento

Come arredare un bagno in arte povera

Il termine ''Arte povera'' si riferisce ad un movimento artistico nato nella seconda metà degli anni Sessanta. Lo stile richiama la tradizione e la semplicità contadina, in netta contrapposizione con la tecnologia e l'arte moderna. Pertanto si prediligono...
Arredamento

Come abbinare il parquet al colore delle pareti

Arredare bene una casa non vuol dire solo riempire gli spazi, ma curare gli ambienti in ogni dettaglio, i fattori che entrano in gioco sono diversi: il trattamento superficiale delle pareti, la quantità di luce che entra nella stanza, il rivestimento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.