Macchie ostinate sulle piastrelle: consigli

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nell'ambiente cucina ed in particolare all'altezza dei fornelli abbiamo una superficie piastrellata, è concreto il rischio di trovare periodicamente delle macchie ostili difficili da rimuovere. In riferimento a ciò, è tuttavia importante sottolineare che esistono svariati rimedi basati sull'uso di prodotti di facile reperibilità in casa. A tale proposito ecco una guida, con alcuni consigli su come eliminare le macchie ostinate dalle piastrelle.

26

Utilizzare aceto e bicarbonato

Se le macchie sono abbastanza evidenti e difficili da rimuovere oppure rilasciano un antiestetico alone, per ottimizzare il risultato, conviene utilizzare un mix a base di aceto e bicarbonato. Il primo serve a sciogliere le particelle di grasso che hanno generato l'alone, mentre il bicarbonato favorisce l'azione detergente agendo con una leggera ed efficace forza abrasiva.

36

Usare del talco

Una superficie piastrellata dal classico colore bianco candido in presenza di macchie e aloni, risulta particolarmente antiestetica. Per ovviare a ciò, conviene usare del talco che a secco su una spugna e con movimenti circolari, consente di eliminare entrambi gli inconvenienti senza danneggiare la ceramica di cui le piastrelle si compongono, in quanto svolge una leggera ma efficace azione abrasiva.

Continua la lettura
46

Agire sulla macchia con della pomice

Se le macchie sulle piastrelle sono particolarmente resistenti e i prodotti sin qui citati non hanno risolto il problema, possiamo intervenire con una sostanza abrasiva che si compone di granuli decisamente più spessi. Nello specifico si tratta di cospargere su di una spugna della pomice, ed agire sulla macchia fino a dissolverla del tutto. Un risciacquo finale, serve poi a verificare il successo dell'operazione.

56

Usare l'acqua ossigenata

Molto spesso capita che sulle piastrelle oltre alle macchie, si formano delle incrostazioni dettate dall'eccessivo grasso generato dall'olio durante le fritture. Per ottimizzare il risultato e rendere la superficie piastrellata di nuovo pulita e splendente, possiamo usare dell'acqua ossigenata tamponandola sulla parte interessata. Fatto ciò basta lasciarla agire per pochi minuti, dopodichè noteremo con somma soddisfazione la tracimazione in verticale del grasso disciolto.

66

Cospargere dell'ammoniaca sulla macchia

Un altro prodotto molto efficace per rimuovere le macchie ostili sulle piastrelle ed in particolare gli aloni, è sicuramente l'ammoniaca. Cospargere infatti questa sostanza sulla parte interessata con una spugna, farà diventare dopo pochi minuti le piastrelle pulite e prive di aloni e macchie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
Pulizia della Casa

Come rimuovere gli aloni di sudore

Il sudore è un grande nemico per tutti i nostri vestiti, soprattutto per quelli bianchi, che spesso diventano inutilizzabili a causa di quei fastidiosi aloni gialli che con i normali lavaggi non vanno via. Le macchie di sudore sugli indumenti sono infatti...
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Economia Domestica

Come rimuovere le macchie d'inchiostro dai mobili

Le macchie d’inchiostro sono piuttosto difficili da rimuovere su quasi tutte le tipologie di superfici. Chi ha a che fare con bambini piccoli sa bene cosa voglia dire avere il tavolo in legno di salotto pieno di tracce di penna biro, o il mobile di...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle smaltate

Pulire le padelle smaltate, senza che si rovinino o si graffino, è un compito noioso. Solitamente si tende a strofinare le padelle con spugnette abrasive e detergenti che rischiano di rigare le padelle stesse, questi mezzi risultano così essere più...
Pulizia della Casa

Come pulire un divano in similpelle

La similpelle, chiamata comunemente ecopelle o finta pelle, è un materiale che negli anni ha riscosso sempre più successo in tutto il mondo grazie alla sue caratteristiche di economicità, ecologia, durata e versatilità d'uso. Oggi è molto usata soprattutto...
Pulizia della Casa

Come eliminare le incrostazioni di sporco dai sanitari

Il bagno è il luogo dove si insediano numerose quantità di germi e batteri ed è per questo motivo che va pulito frequentamente e anche con una certa cura. Oltre a questi bisogna considerare anche le numerosi incrostazioni di calcare che si formano...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di olio dalla seta

A tutte le casalinghe è successo almeno una volta di imbrattare un tessuto delicato come una camicia, un pantalone o una cravatta di seta: per risolvere il dilemma spesso si corre in lavanderia augurandosi di salvare il capo in questione, ma volendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.