Lampada a fessura: come funziona

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La lampada a fessura è uno strumento indispensabile per ottici e oculisti. Ottima perché permette di effettuare un'accurata valutazione clinica dell'occhio osservando in maniera stereoscopica i tessuti che lo compongono. L'oculista ha la possibilità di visionare gli strati corneali, la camera anteriore, l'iride, il cristallino,etc. La struttura di questo strumento presuppone l'aggiunta di altre lenti per una visione più accurata. In questa guida vedremo insieme come funziona questo particolare strumento: la lampada a fessura.

25

La lampada a fessura è detta anche biomicroscopio e si configura come uno strumento poco invasivo per la zona oculare. Ognuno di noi almeno una volta si è sottoposto all'occhio attento di questa lampada, infatti, ogni visita oculistica che possa chiamarsi tale non può prescindervi. La funzione più importante è quella di controllare lo stato dell'occhio del potenziale portatore di lenti a contatto. Grazie a questo esame, la lampada a fessura, studia le reazioni dell'occhio agli stimoli luminosi, visualizza approfonditamente la struttura dell'occhio e la buona salute di retina e cornea. Se tutto l'esame da esito positivo l'ottico procederà con altri esami ad esempio quello della lacrimazione.

35

Esistono diversi modelli di lampada a fessura che possono essere raggruppati in due grandi categorie, quelle con l'illuminazione sotto il sistema di visualizzazione e quelle con l'illuminazione sotto il livello di visualizzazione. Entrambe si prestano alle funzioni principali sopra elencate ma presentano qualche piccola differenza. La luce dello strumento è ormai da anni prodotta da lampade alogene che evidenziano in maniera più chiara i tessuti dell'occhio.

Continua la lettura
45

Un'altra funzione della lampada a fessura è quella di monitorare lo stato di salute delle strutture oculari a seguito di un periodo di applicazione delle lenti a contatto. Quest'ultime possono essere innoque per l'occhio ma tanti sono i rischi a cui si va incontro se non le si utilizza nel modo corretto. Se il soggetto applica le lenti a contatto dopo la data di scadenza o non correttamente pulite e igienizzate, la lampada a fessura, nella visita successiva evidenzierà senza dubbio delle piccole lesioni, anche se superficiali. Gli esperti consigliano ai portatori di lenti a contatto di sottoporsi all'esame della lampada a fessura a cadenza mensile o bimestrale. Questo perché a provocare problemi o fastidi spesso è la tipologia di lenti a contatto che l'ottici potrà quindi cambiare.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sfruttate le funzionalità della lampada.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come nascondere il cavo di una lampada da terra

Se in casa o in giardino avete installato una lampada da terra, a giusta ragione starete cercando una soluzione adeguata per occultare il cavo di alimentazione poiché essendo eccessivamente vistoso deturpa il design impostato nei due ambienti. In riferimento...
Arredamento

Come creare una lampada con i centrini

Se per arredare la vostra casa avete scelto uno stile come quello liberty o shabby chic, non c'è niente di meglio che creare alcuni manufatti con dei centrini come ad esempio un abat-jour o una lampada sospesa. In tutti i casi, è necessario seguire...
Arredamento

Come abbinare comodino e lampada

Arredare una casa o uno studio in cui lavorare non è mai semplice: è importante che ogni cosa sia coerente con il resto dell'arredamento, dunque che ogni accessorio sia perfettamente coordinato con un altro ed anche con i mobili. Fare ciò non è molto...
Arredamento

Come scegliere un abat-jour da comodino

L'abat-jour è un accessorio fondamentale per arredare gli ambienti interni di una casa. Si tratta di un complemento d'arredo funzionale ed importante, capace di impreziosire piccoli angoli di casa rendendoli belli e maestosi. Lo stile di una lampada...
Arredamento

Come illuminare uno studio

Generalmente, si tende a lasciare all'illuminazione l'ultimo posto in termini di pianificazione e relativo acquisto dei lampadari o punti luce, mentre invece andrebbe pianificata preventivamente, in modo tale da potere effettuare eventuali cambiamenti...
Arredamento

Come scegliere i complementi d'arredo

I complementi d'arredo sono quei piccoli tocchi di stile che definiscono il carattere di una casa. Appendiabiti, sedie di design, vasi, quadri, tappeti, portaombrelli e posacenere: tutti questi oggetti sono scelti in base al proprio gusto e possono essere...
Arredamento

Come arredare gli angoli vuoti della casa

L'organizzazione degli spazi è essenziale per valorizzare l'ambiente domestico. Nel posizionare l'arredo principale ci si concentra sempre sulle aree centrali delle stanze, spesso trascurando gli angoli. Niente di più sbagliato. Le aree marginali della...
Arredamento

Come arredare uno studio minimal

Sobrietà, eleganza, funzionalità. Sono questi gli aggettivi che meglio si adattano allo stile minimalista, che si tratti di architettura, arredamento o stile di vita. Arredare una casa o uno studio con l'arte minimal, non è così semplice come possa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.