La cura degli oggetti in ottone e in rame

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Curare alla perfezione tutti gli oggetti presenti nella nostra abitazione è di fondamentale importanza se vogliamo che questi si conservino sempre alla perfezione. Tuttavia, ci sono oggetti che necessitano di cure ed attenzioni molto particolari, ad esempio gli oggetti in ottone e quelli in rame. A tal proposito in questa breve guida illustrerò dettagliatamente come curare oggetti in rame e ottone in pochi e semplici passi, perciò continuiamo a leggere per scoprire come fare. Attenzione questa è una guida redatta a solo scopo informativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità dell'uso che se ne farà.

25

Pulire il rame

Il primo suggerimento è quello di conservare gli oggetti in ottone o in rame lontano da luoghi con elevate concentrazioni di umidità (per esempio il bagno, cantina e cucina), difatti il vapore acqueo contenuto nell'aria potrebbe rovinare e, in alcuni casi, deteriorare i nostri oggetti. Per quanto riguarda il rame, possiamo pulire questo materiale utilizzando degli appositi prodotti che si trovano facilmente in commercio, spesso si tratta di detergenti liquidi che andranno spalmati su tutta la superficie dell'oggetto di rame. Dopo aver lasciato agire questo prodotto per 5-10 minuti, dovremo asportarlo per bene adoperando una spugnetta soffice ed umida.

35

Pulire il rame con limone e sale

Se desideriamo detergere il rame in maniera semplice ed economica, possiamo realizzare un prodotto ecologico e dal costo relativamente contenuto. Mettiamo all'interno di una piccola ciotola in vetro del succo di un limone, un cucchiaino di sale e alcune gocce di sapone per piatti; quindi mescoliamo la soluzione per almeno un minuto con un cucchiaio. Successivamente, utilizzando una spugna, passiamo il prodotto direttamente sul nostro oggetto in rame, lasciandolo agire per almeno 5 minuti. Infine, sciacquiamo accuratamente l'oggetto sotto l'acqua, otterremo così un oggetto di rame lucido e splendente.

Continua la lettura
45

Cura dell'ottone

Per quanto riguarda l'ottone, invece, possiamo pulire questo materiale utilizzando aceto e sale grosso. Mettiamo in una bacinella un po' di aceto e due cucchiai abbondanti di sale grosso, quindi mescoliamo accuratamente i due ingredienti. Spalmiamo la soluzione direttamente sull'oggetto che vogliamo pulire, lasciamola agire per 5 minuti e poi risciacquiamo sotto acqua corrente utilizzando una morbida spugnetta. Se vogliamo una pulizia profonda dell'oggetto in ottone, possiamo decidere di strofinarlo per qualche minuto utilizzando uno straccio imbevuto in un poco di aceto di vino. Un consiglio importante durante la pulizia di rame ed ottone è quello di utilizzare delle spugne o degli stracci abrasivi.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire e lucidare l'ottone con prodotti naturali

L'ottone è una lega composta prevalentemente da rame e zinco, elementi che gli danno una buona resistenza alla corrosione. Nelle nostre case l'ottone si trova dappertutto: maniglie, serrature, letti, rubinetteria e molto altro. Le persone per pulirlo...
Pulizia della Casa

Come pulire una lampada in ottone laccato

Le lampade in ottone aggiungono stile alla vostra casa con le loro sfumature che richiamano all'oro. L'ottone però è una lega che si ossida rapidamente quando esposta all'aria. Per evitare ciò, i produttori di lampade ed altri oggetti in ottone spesso...
Economia Domestica

Come conservare le posate di ottone

Le posate in ottone rappresentano senza dubbio un utensile di grande pregio, che dona bellezza ed eleganza a tutta la tavola. Ma l'ottone, lega di materiali assai resistenti e lucenti, ha bisogno di un'adeguata manutenzione per essere mantenuta sempre...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole di ottone

Ormai sono amiche del passato le pentole di ottone, ma il loro fascino è indiscutibile: possono essere ammirate nelle case rustiche di campagna o nei ristoranti come oggetti d'arredamento, in cui decorano mobili e pareti. Come per tutti gli oggetti,...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti di ottone con il limone

Vi sarà sicuramente capitato, almeno una volta nella vostra vita, di avere come regalo, o per ricordo, o di averlo comprato, o ancora ereditato un oggettino in ottone?! E sicuramente col tempo vi sarete accorti che tali oggetti di ottone, sono tra i...
Pulizia della Casa

Come togliere l'ossidazione dalle maniglie in ottone

Chi ha la casa piena di mobili antichi, avrà sicuramente delle cassettiere, delle porte o degli armadi dotati di maniglie in ottone. Le maniglie in ottone richiedono però un'accurata pulizia se vogliono essere mantenute sempre pulite, nuove e lucide....
Pulizia della Casa

Come pulire le maniglie in ottone

L'ottone è una lega di rame e zinco che tende ad opacizzarsi se esposto all'aria. I produttori, proprio per evitare ciò, solitamente applicano una speciale lacca. Tuttavia questa si consuma rapidamente, soprattutto sulle maniglie che vengono usate frequentemente,...
Pulizia della Casa

Come pulire i rubinetti in ottone

Avete in casa dei vecchi rubinetti in ottone incrostati e rovinati? Invece di pensare subito a sostituirli, esistono dei modi davvero efficaci e facilissimi per pulire e lucidare l'ottone. Procedere è abbastanza semplice, ma occorre farlo nella maniera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.