I vantaggi e gli svantaggi delle stufe a pellet

Tramite: O2O 03/10/2018
Difficoltà: media
110

Introduzione

Le stufe a pellet bruciano segatura compressa per generare calore. Si possono utilizzare in spazi residenziali oppure a livello industriale. Si sono molto diffuse negli ultimi anni in quanto permettono di non dover più utilizzare alcun tipo di gas per il riscaldamento della casa, il costo del pellet è relativamente contenuto e in breve tempo riscaldano ambienti mediamente grandi. Inoltre ricreano quell'atmosfera di camino acceso in inverno che tutti troviamo molto romantica. La stufa a pellet può quindi donare fascino alla casa e creare un'atmosfera rilassante oltre a combinare l'utilità di riscaldare l'abitazione durante le fredde giornate invernali.
Ovviamente il riscaldamento con stufe a pellet, ovviamente, presenta sia aspetti positivi che negativi. In questa guida cercheremo di illustrare sia gli svantaggi che i vantaggi delle stufe a pellet per darvi l'opportunità di valutare se facciano o meno al caso vostro.

210

Occorrente

  • Stufa a pellet
  • Pellet
  • Canna fumaria
310

Estetica

Rispetto a qualche anno fa le stufe si sono ammodernate e i produttori sono più attenti al fattore estetico. Si possono infatti trovare in commercio anche stufe sprovviste di canna fumaria, l'assenza del camino evita quindi di dover eseguire aperture sul muro per far sì che fumo e anidride carbonica escano dall'abitazione. Questo tipo di stufe si possono quindi inserire più facilmente in molti ambienti domestici e possono conferire alla stanza quell'atmosfera romantica che in passato poteva realizzare solo la presenza di un camino a legna.

410

Versatilità

Le stufe a pellet sono apparecchi relativamente versatili. La maggior parte di esse presenta meccanismi di auto-accensione, controllati da un termostato. Essendo inoltre stufe automatiche, hanno spesso comandi a distanza, potremmo quindi regolarle stando comodamente seduti sul divano a chiacchierare con gli amici o a guardare un film oppure programmare l?accensione e lo spegnimento in determinati orari della giornata senza dover provvedere a farlo manualmente. Inoltre i forni e le caldaie a pellet sono disponibili anche in aggiunta alla stufa. Si tratta di unità che si possono adattare a sistemi di riscaldamento domestici già esistenti. Basta infatti apportare solo delle modifiche secondarie per la canalizzazione.

Continua la lettura
510

Sicurezza

Grazie agli sviluppi tecnologici più recenti, sistemi informatici posti all'interno delle stufe a pellet controllano le condizioni di sicurezza. Gli impianti inseriti eseguono test diagnostici, in caso si rilevassero problemi. Il grado di combustione del pellet influisce sulle prestazioni delle stufe e provoca la fuoriuscita di cenere. I pellet di qualità elevata producono meno dell'1% di cenere, mentre per le tipologie standard le percentuali variano dal 2% al 4%.

610

Manutenzione straordinaria

Uno degli svantaggi delle stufe a pellet è sicuramente la necessità di manutenzione nel caso di pellet di bassa qualità. Un legno economico può causare effetti indesiderati per un periodo di tempo più o meno lungo. Molte stufe a pellet bruciano combustibili come grano, mais, semi o trucioli di legno. In alcune, questi combustibili si devono mescolare a pellet di legno. Anche le singole componenti risultano piuttosto costose. Il costo di acquisto e installazione si può però ammortizzare nel tempo, grazie al risparmio energetico garantito durante l'utilizzo.

710

Costo

Avendo un sistema di scarico forzato, presentano tra gli altri vantaggi quello di non necessitare di un dislivello di sfogo. Come un moderno apparecchio a gas, le stufe a pellet si possono scaricare orizzontalmente attraverso una parete esterna, per poi terminare sotto la linea del tetto. Questa caratteristica le rende adatte alle strutture senza canna fumaria. Senza un'adeguata alimentazione la ventola della stufe, però non funziona bene e può causare un accumulo di fumo nell'abitazione. Per funzionare correttamente, le stufe a pellet utilizzano energia elettrica. Si possono quindi collegare ad una normale presa di corrente.

810

Scarico

Tutte le stufe a pellet hanno sensori di calore, che consentono al controller di chiudersi in una condizione di insicurezza. In molte stufe a pellet ci sono anche batterie, progettate per mantenere un normale funzionamento in caso di interruzione di corrente. Strutturalmente le stufe a pellet sono sistemi più complessi di una stufa a legna. A differenza delle stufe a legna, che operano esclusivamente su un principio di tiraggio del camino, le stufe a pellet utilizzano un tubo di scarico appositamente sigillato. Ciò per impedire ai gas di fuoriuscire nello spazio dell'unità abitativa.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare con le stufe a pellet e o termo camini

In vista dell'inverno e per contrastare i consumi che riguardano le modalità di riscaldamento delle vostre case è bene pensare a quelle più convenienti e che vi diano anche la possibilità di tutelare l'ambiente. Ne esistono tuttavia di diversi generi,...
Economia Domestica

Vantaggi della scelta di una stufa a pellet canalizzata

Molte famiglie italiane e non solo, da anni scelgono come riscaldamento per la propria abitazione le stufe alimentate a pellet, per due motivi fondamentali; il primo per la durata di questo materiale, e il secondo per limitare i costi rispetto alla legna,...
Economia Domestica

5 vantaggi delle caldaie a pellet

Oltre alla classica caldaia a gas spesso installata in casa, esistono anche delle valide alternative di caldaie, da poter selezionare tra diversi modelli presenti oggi sul mercato. Le caldaie a pellet (alimentate da questo combustibile naturale) ad esempio,...
Economia Domestica

Vivere in un attico: vantaggi e svantaggi

L'attico è una tipologia di appartamento che tutti vorrebbero che di sicuro ha moltissimi pregi ma che ha anche parecchi fastidiosi difetti. Prima di acquistare una appartamento di questo genere, è importante approfondire bene l'argomento e verificare...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi di uno scaldabagno a pompa di calore

Con l'avanzare dell'inverno inevitabilmente dobbiamo pensare a rendere più confortevole e calda la nostra abitazione. Sappiamo bene come un momento rilassante, come un buon bagno o una buona doccia, possa trasformarsi, durante il periodo invernale, in...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a bioetanolo

Il costo del riscaldamento incide molto sulla bolletta; per questo motivo si cerca di trovare nuove fonti di energia ecosostenibile che al tempo stesso limitano anche gli effetti negativi sul nostro pianeta. Il pensiero corre ai danni recati dall’emissione...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a battiscopa

Se la tua abitazione non è dotata di un sistema di riscaldamento centrale, mantenerla adeguatamente calda durante i mesi invernali potrebbe richiedere l'uso di soluzioni supplementari, tra cui l'innovativo riscaldamento a battiscopa. I caloriferi tradizionali...
Economia Domestica

Come regolare una stufa a pellet

Oggi le stufe a pellet sono un "sistema" di riscaldamento alternativo molto diffuso all'interno delle abitazioni. La stufa a pellet infatti, più pulita e più pratica della tradizionale stufa a legna, sotto certi aspetti si rivela anche decisamente più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.