Guida alle lampade da esterno a energia solare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Chi possiede un giardino sa bene quanto sia importante godere degli spazi verdi anche durante le classiche serate estive. Questo è possibile farlo magari avendo un buon impianto di illuminazione che ci consente in un certo qual modo di illuminare in maniera efficace anche l'esterno della nostra casa. Purtroppo però non sempre si ha la disponibilità economica per poter affrontare le spese di installazione di un impianto di illuminazione adeguata. Fortunatamente recentemente in commercio esistono delle lampade che funzionano attraverso l'energia solare, quindi non è necessario collegarle alla rete elettrica. Lo scopo di questa guida è quello di illustrare le diverse tipologie di lampade da esterno a energia solare, così da poterci orientare meglio nell'acquisto delle stesse. Ovviamente consiglio sempre l'assistenza di un professionista del settore, ovvero colui che più di ogni altri potrà chiarirvi ogni vostro minimo dubbio o incertezza.

24

Acquistando una lampada da esterno ad energia solare, troverete nella confezione: una batteria, dei led luminosi, un sensore di luminosità e quattro cellette fotovoltaiche della misura di 5x5 centimetri. Una singola cella solare produce una tensione di 0,45 Volt ed una quantità variabile di corrente a seconda delle dimensioni della cella e della quantità di radiazione solare che colpisce la sua superficie. In una luce tipica di un cortile o di un giardino sono quindi necessarie quattro celle installate in serie per riuscire così ad ottenere un voltaggio di 1,8 Volt.

34

Le celle solari sono collegate attraverso un diodo ad una batteria a stilo ricaricabile, al nickel-cadmio e con un voltaggio di 1,2 Volt. Essa può assorbire un massimo di circa 700 milliampere all’ora. Durante il giorno la batteria si carica, raggiungendo solitamente la massima carica, tranne nelle giornate invernali o quando il cielo è fortemente coperto. Di notte, le celle solari smettono di produrre energia grazie ad un relè a tempo che scatta e fa rimanere le luci accese fin quando non si scaricano completamente. Se una giornata di sole garantisce almeno sei ore di luce al giorno, le lampade funzioneranno tutta la notte e quando si spegneranno, sarà ormai di nuovo giorno ed il processo di ricarica delle cellette potrà riprendere in maniera ciclica.

Continua la lettura
44

Le lampade da esterno ad energia solare possono essere molto utili nelle ore notturne per segnalare un percorso, come ad esempio una bordura di un’aiuola, e danno luce sufficiente per potersi muovere senza il rischio di inciampare o urtare piante ed alberi. Molte persone scelgono questa tipologia di lampade per illuminare a giorno un ambiente esterno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come decorare il giardino con lampade solari

Come vedremo nel corso di questa guida, le lampade solari da giardino sono elementi funzionali oltre che decorativi; adatti per conferire all'ambiente esterno un tocco particolare di eleganza e raffinatezza. È sufficiente infatti posizionare queste lampade...
Esterni

Come scegliere le lampade da giardino

La risorsa più importante perché il giardino appaia curato ed accogliente (soprattutto di notte), consiste nella scelta giusta dell'illuminazione. In commercio esistono lampade di materiali e modelli differenti: in ceramica, in metallo, in vetro o in...
Esterni

Come pulire i faretti da esterno

Illuminare, anche esternamente, la propria casa è molto importante se si vogliono svolgere attività all'aperto anche nelle ore serali. Non a caso, le soluzioni d'illuminazione sono molteplici anche in quanto ad estetica. I faretti da esterno, però,...
Esterni

Come realizzare un essiccatoio solare

L'essiccatoio solare permette la conservazione di cibi ed il confezionamento della frutta secca. Esistono molte varianti di essiccatoi solari realizzati in legno, vetro e profili in alluminio. Noi ci limiteremo a farne uno con cartone e nastro adesivo:...
Esterni

Faretti da esterno: come sceglierli

In commercio esiste un vastissimo assortimento di soluzioni per l'illuminazione da esterni e scegliere quello piú adatto alle proprie esigenze e gusti puó rivelarsi complicato. Se giá avete optato per i faretti siete a metá dell'opera: avete le idee...
Esterni

Come montare le lanterne da esterno

Quando arriva la bella stagione non si può fare a meno di trascorrere del tempo all'aria aperta e, grazie alle lanterne da esterno, si può fare. Per chi ha dello spazio da poter sfruttare il piacere sarà unico, grazie alle grigliate, le cene con gli...
Esterni

Come utilizzare le canaline per l'esterno e come eseguire il montaggio

Come tutti gli accessori anche le canaline per l'esterno devono avere delle determinate caratteristiche per poter rispondere ai requisiti di sicurezza richiesti per la posa in esterni. Naturalmente anche l'occhio vuole la sua parte, per cui bisognerà...
Esterni

Come posare un pavimento per esterno

Una piastrella può dare al vostro ingresso di casa un aspetto lussuoso. In commercio ci sono molte varietà, colori e modelli di piastrelle di ceramica tra cui alcuni realizzati appositamente per l'esterno.Queste piastrelle, possono essere installare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.