Guida alla disdetta del canone RAI

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una delle imposte tra le più contestate e controverse esistenti oggi è il canone dell'abbonamento RAI. In molti pensano che sia anticostituzionale e alcune associazioni di consumatori hanno anche inoltrato reclami o raccolto firme per fare in modo che sia cancellato. Fatto sta che ad oggi l'imposta resta attiva e da pagare. Tutti gli anni, entro il 31 gennaio, la somma da corrispondere è di circa 113,50€, equivalenti in media a circa 10€ al mese. Ci sono dei casi che consentono la disdetta del canone RAI. In questa guida alla disdetta del canone RAI vediamo i tre casi in cui è possibile richiedere la disdetta di questa tassa.

26

Cessione a terzi dei propri apparecchi

Il primo è che l'abbonato RAI, mediante invio di raccomandata all'Agenzia delle Entrate, più precisamente allo Sportello S. A. T., cioè lo sportello abbonati televisione, faccia una dichiarazione, sotto la sua responsabilità, di aver ceduto ad altra persona tutti gli apparecchi radio e televisivi che ha nella sua abitazione. A sua volta l'abbonato deve indicare i dati anagrafici e tutte le generalità della persona a cui ha ceduto gli apparecchi, quindi chiederà una disdetta del pagamento della tassa. Successivamente, l'Agenzia invierà all'abbonato uno specifico modulo che dovrà compilare e rimandare all'Agenzia stessa, la quale provvederà alla disdetta. In questo modulo sono presenti i dati dell'abbonato, gli apparecchi ceduti e i dati della persona che li riceverà.

36

Furto o incendio degli apparecchi

L'abbonato non avrà più gli apparecchi per motivi sopraggiunti, come ad esempio l'aver subito un furto, un incendio, ecc. Anche in questi ultimi casi si dovrà inviare la raccomandata all'Agenzia delle Entrate, sportello S. A. T., ma, diversamente dalla procedura precedente, non dovranno essere indicati i dati anagrafici o altri dati.

Continua la lettura
46

Suggellamento degli apparecchi

L'abbonato, a causa dell'inutilizzo degli apparecchi in possesso suo, chiede il suggellamento degli stessi. In tal caso la procedura include un pagamento di 5,16€ per ogni apparecchio da suggellare, da spedire all'Agenzia delle Entrate, Dipartimento 1, casella postale 22 - 20121 Torino. Fate molta attenzione in quanto nella causale del versamento dovrà essere presente il numero dell'abbonamento da disdire. Lo sportello S. A. T. Invierà successivamente un modulo dove saranno riportati i dati degli apparecchi suggellati. L'abbonato, inoltre, dovrà dare la sua disponibilità indicando giorni e orari, in modo da ricevere il personale addetto all'operazione per il suggellamento. Chiaramente, una volta che saranno suggellati, gli apparecchi non si potranno più usare. Suggellare una televisione vuol dire renderla inutilizzabile, chiudendola in un involucro sigillato con la seguente dicitura "Ai sensi del regio Decreto 246 del 1938".

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Lavatrice: guida all'acquisto

In questa bella guida, vogliamo parlare a tutti i nostri cari lettori, di un argomento molto importante e cioè dell’acquisto degli elettrodomestici di casa. Nello specifico vogliamo illustrare quali possono essere gli aspetti che non occorre mai sottovalutare,...
Economia Domestica

Guida agli alimenti da tenere sempre in dispensa

Chi possiede una dispensa conosce bene la sua utilità a la sua funzionalità. Infatti essa ci permette di tenere sempre a portata di mano tutti quegli alimenti che serviranno poi alla preparazione delle varie pietanze. In questa guida avremo modo di...
Economia Domestica

Guida alla scelta della lavatrice

Se avete bisogno di una nuova lavatrice e siete indecisi su quale modello scegliere, è importante fare alcune considerazioni in merito alla classe energetica, alla tipologia e alla dimensione intesa come capacità. In commercio infatti ci sono svariati...
Economia Domestica

Guida ai tipi di cottura in pentola a pressione

La cucina è una stanza fondamentale per poter preparare da mangiare. In cucina troviamo i mobili, il frigorifero, la lavastoviglie, la cappa. Ma anche il forno, essenziale per preparare il pollo con le patate, e naturalmente troviamo il lavello. All'interno...
Economia Domestica

Guida alla scelta del guanciale

Eccoci qui, pronti a parlare di un argomento davvero molto importante, mediante cui poter essere in grado di dormire bene, tranquilli ed anche in ottima salute. Infatti questa breve guida, che abbiamo pensato di proporre a tutti i lettori, è volta alla...
Economia Domestica

Asciugatrici: guida alla scelta

L'asciugatrice è un elettrodomestico davvero utile, specialmente per chi lavora e non ha molto tempo da dedicare alle faccende domestiche. Si rivela un valido aiuto anche durante il periodo invernale quando asciugare la biancheria diventa quasi un incubo...
Economia Domestica

Guida ai tessili per il bagno

Il bagno è un ambiente della casa che, come ogni altra stanza, possiamo arredare a nostro piacimento scatenando la nostra fantasia anche per quel che riguarda i tessili. Questi sono formati da asciugamani e accappatoi, tappetini, tende per l'eventuale...
Economia Domestica

Asse da stiro: guida alla scelta

A prima vista sembrerebbe un argomento poco rilevante. Invece la scelta dell'asse da stiro giusta è di fondamentale importanza. Stirare bene, in modo pratico e comodo, dimezza infatti i tempi e le fatiche di questa attività diffusamente poco gradita....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.