Elettrodomestici: come leggere le etichette per risparmiare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un tempo, quando si andava ad acquistare un elettrodomestico, l'unica cosa alle quale si prestava attenzione erano le sue prestazioni. Oggi le tendenze sono notevolmente cambiate, grazie anche alle martellanti campagne pubblicitarie, di conseguenza, quando ci rechiamo ad acquistare, ad esempio una nuova lavatrice, quello a cui prestiamo più attenzione è il suo consumo sia di acqua che di energia elettrica. Vediamo allora come leggere in modo corretto le etichette sugli elettrodomestici e in base a questo risparmiare sui consumi.

25

Prima però di addentrarci nella guida, diamo un'occhiata alle nuove etichette. Si tratta di etichette europee, obbligatorie su tutti i tipi di elettrodomestici, vale a dire che si possono trovare indifferentemente, sia su di un frigorifero che su di un normalissimo cordless. Vengono fornite in maniera del tutto gratuita ai rivenditori, direttamente dalle case costruttrici, e dovranno essere messe ben in vista su ogni elettrodomestico. Precisato questo passiamo ai singoli casi.

35

Partiamo dai televisori. Sopra l'etichetta potremo leggere la marca e il modello dell'apparecchio, il marchio del fornitore, la classe energetica appartenente, il consumo di energia quando l'apparecchio è in funzione, il consumo annuale dell'apparecchio in modalità accesa ed infine la diagonale delle schermo espressa sia in centimetri che in pollici. Ricordiamo che queste etichette sono uguali in tutta l'Unione Europea. Passiamo ora ad un'altro elettrodomestico in questo caso la lavatrice. Anche per questo apparecchio troveremo il marchio del costruttore, il modello d'apparecchio, la classe energetica di appartenenza, i consumi annuali sia di energia elettrica che di acqua, il rumore dell'apparecchio durante la centrifuga e la sua relativa classe di consumo energetico.

Continua la lettura
45

Vediamo invece più da vicino l'etichetta di una lavastoviglie. Come per i casi precedenti, apparirà il marchio della casa costruttrice, il modello, la classe energetica, i consumi annui di acqua ed elettricità, la classe di efficienza dell'asciugatura ed infine, la classe di appartenenza del rumore emesso quando l'apparecchio è in funzione.

55

I consumi più bassi sono segnalati tutti con il colore verde, mentre quelli a seguire fino al rosso, stanno ad indicare un consumo maggiore. Oggi sono state introdotte nuove classi di consumo che sono A+ A++ A+++, teniamo presente che tra la lettera A, già considerata virtuosa, e la lettera A+++, vi è ben il 50% di differenza nei termini di consumo energetico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come posizionare correttamente gli elettrodomestici

Gestire l'arredamento degli ambienti della propria abitazione non rappresenta un'operazione molto facile, specialmente quando si possiedono degli spazi abbastanza contenuti, che mettono in crisi ciascun arredatore. Se vi trovate a fare i conti con l'arredo...
Economia Domestica

Quanto consumano gli elettrodomestici

Nella guida a seguire, andremo ad occuparci di elettrodomestici e, nello specifico, come già indicato nel titolo, andremo a spiegarvi quanto consumano gli elettrodomestici, in modo tale che vi possiate fare un'idea per risparmiare sulla bolletta. Quella...
Economia Domestica

Gli elettrodomestici d’avanguardia in cucina

Al giorno d'oggi, anche la cucina possiamo renderla tecnologica. Infatti, esistono ormai tantissimi elettrodomestici, che ci fanno lavorare di meno nella quotidianità ed oltre alla loro funzionalità si aggiunge la loro massima efficienza. Per non parlare...
Economia Domestica

Guida agli elettrodomestici che consumano di più

Fare economia domestica, soprattutto in questi tempi di crisi, è molto importante.In una casa moderna gli elettrodomestici sono davvero tanti: svariati televisori, pc, scaldabagno, lavatrice, lavastoviglie, ecc.  Si tratta di elettrodomestici il cui...
Economia Domestica

5 piccoli elettrodomestici da regalare a Natale

L'arrivo di Dicembre segna l'avvicinarsi delle feste di Natale. È la ricorrenza più importante dell'anno. Durante questo mese particolare comincia la corsa ai regali per i propri cari. Talvolta le idee scarseggiano e non è facile trovare qualcosa di...
Economia Domestica

Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina

Scegliere buoni elettrodomestici per la cucina è molto rilevante. Il loro acquisto è un investimento importante sia sotto il profilo economico che per la durata, infatti se ben scelti resteranno in cucina per tanti anni e saranno i responsabili di buona...
Economia Domestica

Come far durare più a lungo gli elettrodomestici di casa

Ogni giorno, ciascuno di noi, in particolar modo le casalinghe, utilizza i più svariati elettrodomestici presenti in casa. Tutti, chi più e chi meno, sono in grado di usarli. In caso contrario, ricorrono in aiuto i fogli illustrativi, consegnati insieme...
Economia Domestica

Come creare etichette per valigie

Ecco una guida, molto pratica, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di capire meglio, come creare delle utili etichette per le valigie, in maniera tale da poterle utilizzare durante un viaggio ed essere sicuri che le stesse non vadano perse....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.