Come decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapè

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il recupero di un vecchio armadio, riportandolo al colore originale del suo legno, è un lavoro realizzabile anche in casa. Con la tecnica del decapé riusciremo a rinnovare decorare un mobile a cui doneremo nuova luce. Un recupero che si può fare in vari modi: con una levigatrice elettrica, con una semplice carteggiatura di carta vetrata, con degli appositi sverniciatori a caldo o a pennello.
Vediamo dunque, con questa guida, come decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapè.

28

Occorrente

  • Vecchio armadio
  • Carta vetrata
  • Impregnante
  • Colori acrilici
  • Sverniciatore
  • Candela
  • Pennello medio-grande
  • Spatola
38

Per decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapé è opportuno scegliere la tecnica più adatta all'effetto che desideri ottenere: se pensi di mantenere la tonalità originale dell'armadio o se vuoi cambiarlo completamente. Nel primo caso inizia a carteggiare l'esterno dell'armadio utilizzando della carta vetrata a grana media fino ad arrivare al legno grezzo. Passa quindi una mano di impregnante che valorizzerà la tonalità del legno e, prima che si asciughi completamente, stendi una mano di tinta acrilica, chiara se l'essenza di base è scura, scura se invece è chiara.

48

Lascia asciugare il lavoro molto bene, almeno 6-7 ore. Utilizzando poi la carta vetrata a grana fine, carteggia tutta la superficie che hai dipinto, vedrai che il colore inizierà a staccarsi in maniera irregolare, facendo emergere il legno sottostante e creando un bellissimo effetto decapato. Questo avviene perché l'impregnante impedisce al colore acrilico che hai passato di aggrapparsi alla superficie di fondo, aderendo perfettamente. Con questo metodo ottieni un armadio anticato mantenendo il colore originale.

Continua la lettura
58

Se vuoi, invece, decorare un vecchio armadio con la tecnica del decapé ma vuoi modificare totalmente il colore dell'armadio, allora è preferibile sverniciare il vecchio armadio. Stendi dunque lo sverniciatore con il pennello sulla superficie esterna del mobile e lascialo agire per una notte. Il mattino seguente troverai la vernice sollevata e raggrinzita, potrai così asportarla facilmente con una spatola. Se necessario ripeti l'operazione. Quando sarà completamente sverniciato passa una mano di colore acrilico di tinta piuttosto scura e fai asciugare a lungo.

68

Ad asciugatura completata stendi uno strato di cera utilizzando una semplice candela. Inizia il lavoro strofinando la candela sugli spigoli, lungo i bordi o sulle decorazioni del mobile, sia in rilievo sia incavate: la cera della candela farà da isolante, non permettendo al colore, che verrà steso successivamente, di aderire alla superficie. A questo punto, colora l'intero mobile con l'acrilico chiaro e lascialo asciugare perfettamente. Se necessario, ripeti l'operazione fino ad ottenere un colore uniforme. Una volta asciutto, carteggia le parti trattate in precedenza con la candela: la cera staccandosi lascerà intravedere il colore di fondo del legno originario.

78

Guarda il video

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come dipingere e decorare un vecchio mobile in formica

Nel corso di questa guida, come vedremo, verranno forniti una serie di consigli utili su come dipingere e decorare correttamente un vecchio mobile in formica, senza investire cifre economiche elevate (un mobile in formica è un oggetto molto particolare,...
Arredamento

Come arredare la cucina con mobili decapè

Il design shabby chic è costituito da oggetti d'epoca o trovati, tessuti romantici e colori tenui. La cucina è un luogo ideale per portare un look shabby chic nella vostra casa perché una stanza arredata con mobili decapé ha un tocco leggero, luminoso...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
Arredamento

Come progettare un armadio

Tanti desiderano avere in casa un ampio armadio dove tenere in modo ordinato vestiti ed accessori. Il guardaroba è sicuramente un elemento indispensabile in ogni casa e va scelto in base alle proprie esigenze e allo spazio disponibile. Se tuttavia non...
Arredamento

Guida alla scelta della cabina armadio

Nelle case molto grandi ma anche nelle case abbastanza piccole, è sempre necessario avere uno spazio in cui conservare tutti i vestiti e tutti gli accessori. Per le case molto grandi è indispensabile avere delle cabine armadio in grado di contenere...
Arredamento

10 modi per organizzare i vestiti nell'armadio

Se in camera da letto abbiamo un armadio molto capiente del tipo quattro stagioni oppure con molte ante, è importante sfruttarlo al meglio, sistemando in modo funzionale i vestiti, gli accessori e la biancheria. A tale proposito, ecco una lista in cui...
Arredamento

Come ravvivare un armadio in arte povera

Alcune persone preferiscono un arredamento moderno, minimale, altre, invece, amano avere in casa mobili di stile antico e, in particolare, quelli che si definiscono "in arte povera". Può accadere di possederne già, magari ereditati dalla nonna, riposti...
Arredamento

Come organizzare un armadio piccolo

A volte capita di aprire il proprio armadio ed accorgersi che non c'è spazio per altri vestiti. Generalmente questo succede quando si dispone di un armadio piccolo; prima di acquistarne uno più grande si può cercare di creare al suo interno uno spazio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.