Contenitori da non mettere nel microonde

Tramite: O2O 09/11/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il forno a microonde si colloca in cima alla classifica degli elettrodomestici per la sua comodità e la sua versatilità. Il microonde, infatti, scongela, riscalda e cuoce. Queste funzioni lo rendono un elettrodomestico indispensabile in qualsiasi casa, sia per le famiglie e per chi vive da solo. Non tutti, però, ne conoscono il corretto funzionamento riguardo le confezioni e gli imballaggi degli alimenti da inserire al suo interno. Infatti, non tutti i contenitori sono adatti all'esposizione del calore del microonde. L'utilizzo di un contenitore non adatto può compromettere non solo la cottura delle pietanze e contaminare il cibo al suo interno, ma anche rovinare il tuo forno a microonde. Questa guida può esserti utile perché ti illustrerà quali sono i contenitori da non mettere nel microonde.

27

La prova idoneità del contenitore

Iniziamo col dire che tutti i contenitori e le stoviglie che si possono mettere nel microonde riportano indicazioni come "resistente al calore fino a 140°C", "microwave safe" (ovvero "sicuro per il microonde") oppure semplicemente un simbolino costituito da tre onde orizzontali, solitamente riportato sul fondo dell'oggetto. Basta fare questo semplice controllo prima di inserire un determinato contenitore nel microonde. Nel caso un contenitore sia privo di questa dicitura, potete testarlo seguendo questi pochi semplici passi. Mettete il contenitore vuoto nel forno a microonde insieme ad una tazza con dell'acqua. Avviate il microonde alla temperatura massima per circa un minuto. Al termine, controllate la temperatura raggiunta dal contenitore vuoto. Solo l'acqua all'interno della tazza dovrebbe essersi scaldata. Se il contenitore è fresco possiamo utilizzarlo in tutta tranquillità. Se, invece, risulta tiepido possiamo usarlo solo per riscaldare i cibi. Se, infine, è caldo vuol dire che non è adatto al microonde.

37

I contenitori più adatti

I contenitori adatti al microonde sono tanti, pertanto, non è difficile reperire quello più comodo per le tue preparazioni. In cima alla classifica troviamo quelli in vetro, in pyrex e in vetroceramica, con l?unica eccezione del cristallo al piombo, che potrebbe scoppiare. Anche la porcellana è adatta, purché priva di decorazioni in oro, argento o vernici metalliche che potrebbero causare scintille. Contenitori in ceramica, terracotta e creta sono adatti al microonde, a condizione che vengano smaltate a vetro. Questi materiali infatti, essendo porosi, tendono ad assorbire umidità. In fase di cottura troppo prolungata, si riscaldano parecchio, in quanto l?acqua al loro interno è soggetta all'azione delle onde, con la conseguenza che potrebbero scoppiare.

Continua la lettura
47

I contenitori parzialmente adatti

I contenitori in carta e cartone vanno utilizzati esclusivamente per scaldare in tempi ridotti gli alimenti preferibilmente asciutti, come pane, cornetti e patate. In alcuni casi questi contenitori vengono arricchiti con materiali plastici oppure ricoperti di cere. In compenso, alcuni cibi da asporto vengono venduti in contenitori ricoperti da una pellicola apposita, resistente alla cottura nel microonde. Leggiamo comunque le indicazioni riportate su tali contenitori al momento dell'acquisto. Cercate di evitare piatti e buste di carta. Nella maggior parte dei casi contengono inchiostro, colla e altri materiali riciclati. Questi si incendiamo con molta facilità ed emettono fumi tossici. Via libera, invece, per la carta da forno. Questa si utilizza spesso per le cotture al cartoccio oppure per coprire il cibo in previsione di schizzi. Tra i coperchi si possono utilizzare quelli in vetro e in ceramica oppure utilizzare la pellicola trasparente: in commercio si trova quella proprio per il microonde che risulta più doppia e resistente rispetto a quella comune. Ricordiamoci, però, di garantire sempre la giusta ventilazione. Bisogna consentire al vapore di fuoriuscire, pertanto, bucherellare la pellicola trasparente oppure non chiudere ermeticamente il contenitore con essa. I contenitori in vimini e legno sono adatti ad essere inseriti nel microonde solo per brevi riscaldamenti. Essi, infatti, a lungo andare potrebbero incrinarsi e rovinarsi. Anche con i contenitori di alluminio bisogna stare attenti. Questo materiale, infatti, se tocca le pareti del microonde provoca forti scintille, pertanto, è bene scegliere dei contenitori non troppo ampi e non troppo alti.

57

I contenitori non adatti

Le stoviglie che non bisogna mettere mai nel microonde sono tutte le pentole, le posate, le padelle e i piatti portata in acciaio inossidabile, in rame, in ghisa e in alluminio. Questi metalli, infatti, tendono a riflettere le onde del microonde e, non solo non riescono a riscaldare e cuocere gli alimenti al suo interno, ma possono provocare scintille che possono danneggiare il forno. Si sconsiglia fortemente anche l'uso della carta stagnola. Evitare sempre di mettere nel microonde contenitori a chiusura ermetica perché essi possono esplodere a causa dell'aria calda imprigionata all'interno.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 trucchi per utilizzare il forno a microonde

Il forno a microonde è molto utile e pratico per risparmiare tempo nelle cotture lunghe ed ottenere dei preparati davvero molto gustosi. Molte persone utilizzano il microonde senza però sfruttare tutte le sue potenzialità e, per questo, nasce questa...
Economia Domestica

10 consigli per usare il microonde

Il microonde, è un elettrodomestico indispensabile da tenere in ogni cucina. Pratico da utilizzare e comodo per essere usato quando si ha fretta di preparare o riscaldare qualcosa, il microonde è davvero un accessorio unico e irrinunciabile. Se avete...
Economia Domestica

Come cuocere al microonde con il grill

Nelle nostre cucine possiamo oggi beneficiare di oggetti che rendono tutto più semplice. Cucinare o anche solo riscaldare piatti è diventato estremamente facile grazie all'uso del forno a microonde. Esso non sostituisce del tutto il forno tradizionale,...
Economia Domestica

Come cuocere un uovo sodo al microonde

Le uova sode si possono cuocere anche utilizzando il forno a microonde. Il pericolo che si corre è che esse possono esplodere quando si tenta di mangiarle. Infatti, il forno a microonde riscalda l'interno l'uovo ad una temperatura abbastanza elevata...
Economia Domestica

Come utilizzare il forno a microonde al meglio

I forni a microonde sono utilissimi e molto usati ai giorni nostri. Sono pratici sia per la loro efficienza e per la loro capacità di cuocere gli alimenti. Molte volte questi sono usati solamente per scongelare il cibo o per riscaldare liquidi e cuocere...
Economia Domestica

10 cose che non vanno mai messe nel microonde

Il microonde è uno degli quegli utensili elettrici che in poco tempo è riuscito letteralmente a stravolgere la vita delle persone. Vero e proprio salvagente per chi conduce una vita stressante e turbolenta, questo piccolo elettrodomestico è un'ancora...
Economia Domestica

Come bollire l'acqua con il microonde

Il forno a microonde cuoce le vivande grazie a delle onde magnetiche ad altissima frequenza che rimbalzano nelle pareti del forno verso l'alimento che si trova al suo interno; le onde magnetiche vengono assorbite dalle molecole d'acqua presenti nel cibo...
Economia Domestica

Quali cibi non mettere nel microonde

Il forno a microonde (da adoperare solo con i contenitori adatti!) è un elettrodomestico che genera nel suo interno (tramite il magnetron) delle onde elettromagnetiche capaci di cuocere le vivande ad una frequenza di 2.450 Mhz. Queste onde consentono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.