Consigli per rendere più sicura la tua casa al piano terreno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se abbiamo una casa al piano terreno o ci accingiamo ad acquistarla oppure a prenderla in affitto, è importante valutare se ci sono i margini per garantirci la nostra sicurezza, visto l'esposizione sul ciglio della strada. A tale proposito ecco una lista, con alcuni consigli per rendere più sicura questa tipologia di abitazione.

26

Aggiungere cancellate alle finestre

Aggiungere delle cancellate alle finestre è sicuramente un'opzione valida, che ci garantisce maggior sicurezza specie quando non siamo in casa. Tuttavia se riteniamo queste strutture antiestetiche, in alternativa possiamo scegliere delle finestre in ferro ed in particolar modo delle persiane di tipo blindato, che si integrano bene nel design impostato in casa.

36

Creare una doppia apertura

Se nella nostra casa al piano terreno lo spazio lo consente, magari avendo un ampio ingresso, conviene creare una doppia apertura; infatti, basta aggiungere a pochi metri di distanza dalla porta blindata, un cancello che ritorna utile (una volta aperto l'uscio principale) per dialogare con le persone che hanno suonato il campanello, e soprattutto non aprirlo se non sono fidate.

Continua la lettura
46

Evitare coperture troppo accentuate

Sula falsa riga di quanto descritto al passo precedente di questa lista, è importante sottolineare che per garantirci una certa sicurezza in presenza di una casa al piano terreno, conviene evitare delle coperture troppo accentuate; infatti, questa tipologia di riparo, potrebbe risultare dannosa in quanto i malintenzionati ne approfitterebbero per nascondersi, e nel contempo nessuno dalla strada riesce a vederli, il che significa non essere notati in caso di tentativi di rapine e quindi nell'impossibilità di chiedere aiuto ai passanti.

56

Installare un antifurto a sensori

Un'ottima soluzione che può ritornare utile ai fini della sicurezza in una struttura abitativa al piano terreno, è sicuramente l'installazione di un antifurto a sensori da aggiungere sui laterali del cancello d'ingresso. Lo scopo è di avvertire tramite un segnale acustico la presenza di ospiti indesiderati, e l'antifurto va ovviamente inserito nel contesto di quello già installato all'interno della casa. Quest'ultimo tra l'altro, è un priorità per le abitazioni al piano terreno.

66

Inserire all'ingresso la cuccia del cane

Un cane non necessariamente da guardia, può ritornare utile per assicurarci la massima sicurezza; infatti, inserire all'ingresso della casa magari nel giardino adiacente la sua cuccia, significa fare in modo che abbai, e quindi ci segnali in tempo reale l'eventuale pericolo a cui rischiamo di incorrere per la presenza di ospiti indesiderati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 consigli per rendere la casa a misura di bambino

Nella vita quotidiana ci ritroviamo sempre a pronunciare le famose frasi come "non toccare!" o "stai attento!", quando avvertiamo che il nostro bambino sta per essere in pericolo. Le buone misure da adottare esistono, per vivere la loro infanzia al migliore...
Economia Domestica

Come proteggere il piano cottura in vetro temperato

Se per la vostra cucina avete optato per un piano cottura in vetro temperato, è importante sapere che si tratta di una tipologia abbastanza delicata che richiede accortezza durante l'uso, oltre ad una corretta manutenzione con prodotti adeguati per evitare...
Economia Domestica

Come cucinare con un piano cottura a induzione

L’evoluzione della cucina negli ultimi anni, è passata anche attraverso la cottura dei cibi senza l’utilizzo della fiamma: parliamo della più recente, affascinante ed evoluta cottura attraverso i piani a induzione. Tecnica innovativa, totalmente...
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
Economia Domestica

5 svantaggi del piano cottura a induzione

Se abbiamo appena deciso di rinnovare l'ambiente cucina e tutti i mobili, dobbiamo scegliere se avvalerci di un piano cottura tradizionale o di uno ad induzione. In entrambi i casi c'è l'imbarazzo della scelta, ma se optiamo per il secondo, è importante...
Economia Domestica

Gli svantaggi del piano cottura ad induzione

Ormai sempre più diffuso nelle cucine di nuova generazione, il piano cottura ad induzione rappresenta l'evoluzione moderna dei vecchi fornelli a gas, fedeli alleati in cucina delle nostre nonne e mamme. Risulta molto gradito soprattutto ad un pubblico...
Economia Domestica

Come scegliere un piano di cottura a induzione

Cucinare bene non è solo una questione di abilità personale: contano anche i supporti tecnici. Si può certamente fare meglio se in cucina si ha a disposizione un piano cottura che permette, per esempio, di regolare in maniera precisa la potenza della...
Economia Domestica

5 vantaggi del piano cottura a induzione

Il piano cottura ad induzione è una tipologia di fornello che per funzionare sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica, per scaldare le pentole impegnate nella cottura delle pietanze. Diversamente dal piano di cottura classico, a gas, il fornello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.