Consigli per lucidare un controsoffitto in steatite

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La scelta del soffitto di una casa non è affatto semplice. Infatti esistono tantissime soluzioni in commercio, a seconda delle esigenze. Una delle scelte più diffuse è quella di costruire una superficie piana per ridurre l'altezza dal pavimento. Questa scelta può essere puramente estetica ma allo stesso tempo funzionale. Infatti è utile alla coambientazione, ad evitare problemi di muffa e anche per costruire un soppalco. Tra i materiali più diffusi per realizzare il controsoffitto troviamo la steatite. La steatite è una roccia che si adatta facilmente, molto resistente che viene utilizzata in lastre per creare il controsoffitto. Uno degli svantaggi è però quello dello sporco che vi si accumula. Questa guida si propone appunto di stilare una lista di consigli per lucidare un controsoffitto in steatite.

27

Utilizzate un panno in pelle di daino

Uno degli elementi fondamentali quando andiamo a pulire un oggetto, in questo caso un controsoffitto, è il materiale che utilizziamo. Per la steatite, che è praticamente un gesso, l'ideale è utilizzare un panno molto morbido. Il panno in pelle di daino è il più consigliato, in quanto non lascia aloni, è morbido e allo stesso tempo molto versatile.

37

Utilizzate olio vegetale

Tra tutti i prodotti in commercio che vi promettono un pulito sorprendente, il migliore per la pulizia della steatite è un semplice olio minerale. Infatti la steatite è una roccia, quindi non necessita di prodotti aggressivi, se non volete rovinarla. L'ideale è dunque lavarla con dell'acqua e poi strofinarla con dell'olio vegetale. Inizialmente potrebbe assumere un colore diverso, ma non vi preoccupate perché tutto tornerà normale una volta terminato.

Continua la lettura
47

Effettuate spesso la pulizia

Per avere un controsoffitto lucidato al meglio, il consiglio è quello di non trascurare le pulizie. Infatti la steatite tende a logorarsi con il tempo se viene trascurata. Per cui passate una mano di olio minerale almeno due volte a settimana. È importante anche pulire il resto della casa, altrimenti la polvere che vola in giro potrebbe depositarsi sul vostro controsoffitto.

57

Usate acqua a temperatura ambiente

La steatite è un minerale poco resistente agli stress termici. Per cui quando effettuate la lucidatura con acqua, non utilizzate acqua bollente. Un forte sbalzo di temperatura potrebbe rovinare il controsoffitto in modo molto serio, per cui prestate attenzione.

67

Utilizzate l'aceto per il tocco finale

La steatite è un materiale molto poroso, per cui non deve subire il contatto con nessun tipo di detersivo. Se il risultato ottenuto con l'olio vegetale non vi soddisfa, potete passare una mano finale con dell'aceto. Magari fate questo tipo di lucidatura quando non c'è nessuno in casa, in quanto l'odore dell'aceto potrebbe risultare sgradevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in cartongesso

Il controsoffitto in cartongesso è una soluzione che viene utilizzata spesso all'interno delle abitazioni in quanto apporta notevoli vantaggi. Esso infatti può risultare comodo per nascondere le imperfezioni del vecchio soffitto oppure per risparmiare...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in legno

Se in casa o in ufficio avete realizzato un controsoffitto in legno ed intendete renderlo impermeabile, potete usare alcuni materiali che si rivelano molto funzionali. Nello specifico si tratta di vernici, stucchi e pannelli, questi ultimi di polistirolo...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in fibra minerale

Un controsoffitto in fibra è composto da una serie di pannelli installati su un'impalcatura metallica. Solitamente dal colore chiaro, si possono acquistare anche colorati a seconda delle esigenze. Vengono spesso installati negli uffici per via della...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto con faretti

Nel campo dell'architettura e della progettazione negli ultimi anni, i controsoffitti e i faretti a led sono diventati ormai elementi onnipresenti nelle case. Molto spesso un controsoffitto con faretti si presenta come valida alternativa per l'illuminazione...
Ristrutturazione

Come installare i faretti nel controsoffitto

I faretti sono dei tipi di illuminazione molto piccoli, che consentono di risparmiare spazio e di dare un ottima illuminazione sia ad un appartamento che ad ambienti esterni. Oltretutto, sono presenti in commercio anche con i led, che danno illuminazioni...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo optato la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso ed intendiamo impermeabilizzarlo, l'operazione va fatta prima della posa definitiva, Tale accorgimento serve allo scopo di rendere la superficie del cartongesso...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in aderenza

Se intendiamo realizzare un controsoffitto, è importante valutare bene le caratteristiche strutturali del solaio sovrastante; infatti, se quest'ultimo si presenta con i classici travi in legno di castagno circolari e con listelli intermedi, è necessario...
Ristrutturazione

Come installare un controsoffitto in laminato

I controsoffitti in laminato sono fondamentalmente delle strisce di legno rivestite ed unite da uno strato di laminatura a prova di umidità e sono disponibili in una vasta gamma di colori e modelli tra cui scegliere, i cui prezzi possono variare a seconda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.