Consigli per la manutenzione del pavimento in castagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno di castagno si ricava da un albero tipico dell'area mediterranea. Le caratteristiche che contraddistinguono il legno castagno sono la resistenza, l'elasticità e la longevità, dovuta ai tannini contenuti. Di colore giallastro con venature lineari, estremamente versatile, il legno castagno viene utilizzato per la realizzazione di ambienti esterni (box, arredi per giardino, infissi) ed interni (pavimenti e parquet). In questa guida presenteremo degli utili consigli per la manutenzione dei pavimenti in castagno.

26

Protezione

Per quanto resistente, il legno è pur sempre un materiale vivo e pertanto soggetto agli agenti atmosferici ed ai cambi di temperatura. Per gli arredi interni, in particolare per il pavimento in castagno, occorrerebbe mantenere una temperatura costante di circa 20° con una percentuale di umidità tra il 50 ed il 60%.

36

Aspirazione

Prima di procedere al lavaggio del pavimento è necessario aspirare la polvere e la sporcizia che potrebbero, con il tempo, rovinare lo strato protettivo del pavimento e favorire l'infiltrazione dell'umidità. È preferibile allora evitare strumenti aggressivi, scegliere le spazzole dell'aspirapolvere più adatte o eventualmente ricorrere alle salviette elettrostatiche. È importante prevenire inoltre l'accumulo della sporcizia con appositi zerbini posti nei punti strategici della casa.

Continua la lettura
46

Lavaggio

Per quanto resistente agli sbalzi di temperatura ed all'acqua, il pavimento in legno castagno potrebbe risentire di un lavaggio eccessivamente "invasivo". Meglio evitare pertanto di ricorrere ad elettrodomestici sicuramente comodi e rapidi come vaporelle, robot e similari ed affidarsi al caro vecchio spazzolone ed al secchio, ad un sapone neutro e ad un buon numero di stracci.

56

Pulizia delle macchie

Qualora sul pavimento in castagno si appalesino delle macchie di qualsivoglia tipologia (unto, sporco, aloni) occorre prestare particolare cura ed attenzione. È consigliabile procedere alla rimozione delle macchie con una spugna umida e con un detergente specifico. Occorre evitare spazzole, spugne e strumenti aggressivi/abrasivi che comprometterebbero inevitabilmente la superficie.

66

Trattamento

Oltre alla pulizia quotidiana è necessario procedere ad un trattamento periodico del pavimento. Sul mercato sono facilmente rintracciabili prodotti per la protezione naturale a base di oli e resine. Tuttavia l'utilizzo di prodotti che non rispettino le peculiarità del pavimento può comportare danni irreparabili. Occorre quindi prestare attenzione alle caratteristiche tecniche del pavimento ed è consigliabile evitare di esagerare nelle dosi. Un utile accorgimento infine è quello di "incerare" seguendo con il panno imbevuto il senso delle venature.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere una capriata in legno

Se avete proprio intenzione di costruire una grande tettoia in legno, un'originale e antica idea per sostenerla e mantenerla a lungo nel tempo è l'installazione di una splendida capriata il legno. Quest'ultima, oltre ad essere diventata oggi un vero...
Arredamento

Come realizzare una testiera del letto con vecchie travi

Se nella nostra casa abbiamo deciso di rifare dei solai, è importante sapere che se quello preesistente presenta delle vecchie travi anzichè buttarle, è possibile sfruttarle per diversi usi, tra cui per realizzare la testiera di un letto. Nei passi...
Arredamento

Come scegliere un paravento in legno

Il paravento fa capolino in Cina nel VII secolo; attualmente è conosciuto in tutto il mondo. Esso si è affermato come complemento d'arredo elegante ed al tempo stesso funzionale. Il paravento permette di ricavare due zone distinte in un solo ambiente;...
Arredamento

Come arredare con mobili in ferro battuto

I mobili in ferro battuto senza dubbio possiedono un fascino molto particolare, ci riconducono ad epoche passate in cui il ferro battuto, in accoppiamento talvolta al legno o al bambù, veniva utilizzato per realizzare letti, librerie, poltrone, lampadari...
Pulizia della Casa

Come disinfettare un mobile

Avete acquistato un vecchio mobile al mercatino dell'usato oppure ne avete trovato uno nella vostra soffitta, ma questo oggetto è sporco e impolverato? Nessun problema, in quanto sarà possibile restituirgli lo splendore che possedeva tempo fa, mediante...
Pulizia della Casa

I migliori antibatterici naturali

L'influenza purtroppo molto spesso è causata non sono da colpi di freddo, ma anche da infezioni batteriche che possono manifestarsi all'interno del corpo e scatenarsi in pessimi raffreddori. Ovviamente è utile combattere sempre i raffreddori con i farmaci...
Ristrutturazione

Come rivestire una mansarda in legno

La mansarda è una struttura abitativa che si può ottenere in un attico o in un sottotetto. Il primo progetto di una mansarda si ebbe grazie a François Mansart. L'architetto francese, nel sedicesimo secolo, si ispirò a questa copertura già in uso...
Ristrutturazione

Come realizzare un’alzatina in stile raw

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, realizzare alcuni lavori apparentemente difficili come ad esempio un'alzatina economica e originale per dolci, è in realtà un lavoro semplice ed economico da realizzare, basta infatti un po' di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.