Consigli per consolidare le fondamenta di casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Prima di parlare di consolidamento bisogna fare una premessa: esistono diverse tipologie di consolidamento e queste variano in base al terreno su cui poggiano, allo stato delle fondazioni, ai problemi riguardanti gli oggetti circostanti, alla forte umidità o infiltrazioni d'acqua, al deterioramento nel tempo. Quando si nota un cedimento o un collasso della struttura bisogna andare a verificare quindi quali siano le cause che lo provocano e, basandosi su queste, scegliere quale tipologia utilizzare per consolidare le fondamenta della vostra casa. Quindi attraverso questa guida forniremo dei consigli utili su come intervenire.

27

Utilizzo delle palificazioni

Una prima causa di cedimento delle fondazioni può riguardare il cedimento del terreno. Quindi prima di intervenire per fermare la fondazione, bisogna intervenire sullo stato del terreno, poiché in caso contrario il cedimento inizierebbe di nuovo. Quello a cui bisogna prestare attenzione è alla tipologia di terreno: se si tratta di un terreno asciutto, e quindi tendente ad espandersi, oppure un terreno argilloso ricco di acqua. Nel primo caso si può intervenire direttamente con un intervento prima di iniezione di resine espandenti che garantiscono la compattezza del terreno e poi di micro-pali da porre lungo il perimetro delle fondazioni: si trattano di scavi verticali di forma rotonda nei quali vengono innestate delle strutture in calcestruzzo armato. Questi scavi vengono fatti in profondità e garantiscono la stabilità del suolo attorno alle fondazioni. Nel caso in cui si parla di terreno argilloso bisogna vedere la quantità d'acqua che vi è presente: se non è eccessiva si può intervenire direttamente con l'intervento di palificazione, se invece è un terreno molto ricco di acqua bisogna svolgere prima un sistema di drenaggio delle acque per poi proseguire con l'intervento delle palificazioni.

37

Consolidamento mediante una nuova fondazione

Altra tipologia d'intervento riguarda direttamente lo stato delle fondazioni: può avvenire infatti che a livello progettuale o esecutivo, le fondazioni non siano state eseguite correttamente, non riuscendo a supportare i carichi. In questo caso bisogna eseguire una nuova fondazione che costeggi quella vecchia e la compensi. In base al tipo di abitazione e a quello che si trova nel suo intorno, questa tipologia di intervento avviene mediante sbancamento e messa in opera di una fondazione solitamente a trave rovescia. Questa tipologia d'intervento può avvenire sia nel perimetro esterno (situazione ideale), che nel perimetro interno e questo è sicuramente la situazione più svantaggiosa dettata dalla presenza di altri corpi di fabbrica adiacenti.

Continua la lettura
47

Eliminare la presenza di agenti esterni

Può avvenire anche che le fondazioni siano nello stato di collasso a causa di corpi estranei. Infatti può succedere che ad esempio le radici di un albero circostante riescano a creare dei movimenti e di conseguenza bisogna intervenire sulla sua eliminazione. Altra causa invece sono dati da scavi di sbancamento nel terreno circostante: in tal caso deve essere l'accortezza del progettista, che in fase di progettazione preveda un sistema di palificazione sul perimetro di confine in modo tale che le fondazioni non slittino.

57

Eseguire degli scavi di areazione

Il deterioramento delle fondazioni può essere dettato anche da un fattore di infiltrazioni di acqua e di forte umidità. In tal caso bisogna eseguire degli interventi di manutenzione delle fondazioni e di areazione di esse. Per far ciò bisogna eseguire in prossimità della struttura, degli scavi da lasciare aperti, ricoprendolo con delle grate o sistemi similari, in modo tale che avvenga la regolare areazione delle fondazioni.

67

Ripristino delle vecchie fondazioni

Si possono anche trattare delle vecchie fondazioni che chiaramente nel tempo sono andate deteriorandosi. In tal caso le alternative principali possono essere le seguenti: recupero delle vecchio fondazioni con interventi di ripristino diretti oppure realizzazione di nuove fondazioni accanto al perimetro esistente. Solitamente viene utilizzata la seconda alternativa perché meno dispendiosa ma, nel caso in cui non sia possibile, bisogna intervenire con il ripristino delle vecchie fondazioni. Bisogna svolgere degli scavi di sbancamento, tratto per tratto ed eliminare la parte deteriorata innestando quella nuova: per far ciò servono degli interventi puntuali prima consolidamento mediante piccole intelaiature per evitare che la parte superiore crolli, e dopo si possono eseguire degli interventi specifici sulle fondazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire le fondamenta per un garage

Costruire le fondamenta per un garage può essere un lavoro impegnativo, ma è qualcosa che può essere fatto anche da persone non esperte. È opportuno, però, seguire delle istruzioni prima di cominciare il lavoro, ma soprattutto è bene avere idea...
Ristrutturazione

Come realizzare fondamenta solide

Tutti desiderano avere un'abitazione che sia totalmente sicura. Per questo è necessario che le fondamenta della propria casa sia ben solide al fine di evitare pericolosi rischi e danneggiamenti. Con il passare degli anni a causa di diversi fattori tra...
Ristrutturazione

Come costruire fondamenta di cemento

Come vedremo nel corso di questa guida, nonostante possa sembrare un'impresa difficile, costruire fondamenta di cemento è in realtà un lavoro piuttosto semplice. Con un po' di impegno e con un certo grado di dimestichezza manuale nel settore edilizio...
Ristrutturazione

Come consolidare un muro fratturato

Prendersi cura della propria casa richiede un impegno costante, tuttavia, troppo spesso, passato l'entusiasmo iniziale, ci si dimentica che ogni struttura, nuova o vecchia, necessita di una manutenzione regolare, al fine di evitare che il deterioramento...
Ristrutturazione

Come Aggiustare Le Crepe Di Assestamento Nelle Fondamenta

Facendo dei lavori che coinvolgono la casa fino al livello delle fondamenta, non è affatto raro notare la presenza di crepe più o meno grandi. Nonostante alla vista siano certamente preoccupanti, non è detto che sia qualcosa di grave: molto spesso,...
Ristrutturazione

Come Consolidare l'intonaco con la Carta Riso

Un muro che si sfalda non è mai piacevole a vedersi, e può celare problemi tecnici, anche rilevanti. In genere, è necessario il parere di un tecnico, ma se il problema in origine e sviluppo è noto, potrete pensare di intervenire autonomamente. In...
Ristrutturazione

Come ristrutturare una capanna per attrezzi

Se nel nostro giardino o piccolo orto ci si ritrova un piccolo rudere o una piccola casetta, che hanno dimensioni ridotte allora potrebbe tornare utile recuperare quest'ingombro realizzando un ricovero per attrezzi. Riprendere questi vecchi fabbricati...
Ristrutturazione

5 consigli per una veranda sicura

Se abbiamo un'ampia balconata, un terrazzo o anche un giardino ed intendiamo corredare il perimetro circostante con una veranda, a prescindere dalla tipologia di materiale scelto, quello che conta è la messa in sicurezza della struttura. Diverse sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.