Come vetrificare il parquet

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa avete un parquet di legno ed intendete rinvigorirlo e nel contempo mantenerlo sempre lucido e brillante, potete usare una tecnica di pulizia e sgrossatura che alla fine ve lo consegna lucido come un vetro. Il lavoro non è difficile, ma va eseguito con un certo criterio e in sequenza. A tale proposito, ecco una guida con alcuni utili consigli su come vetrificare il parquet.

25

Occorrente

  • Levigatrice orbitale rettangolare
  • Carta abrasiva con grane sottili
  • Vernice trasparente
  • Cera solida per parquet
  • Lucidatrice elettrica con spazzole in feltro
35

Sgrossare l'intera superficie

Il lavoro per vetrificare il parquet e renderlo lucido e brillante, inizia con una prima importante fase di livellamento e di sgrossatura. Per fare ciò, è necessario usare una levigatrice orbitale di tipo rettangolare e dotata di carta abrasiva di varie grane. Partendo con quella più grossa, man mano si effettua il cambio con quelle più sottili, fino a levigare l'intera superficie e renderla idonea per la seconda fase di lavorazione.

45

Utilizzare carte abrasive sottili

In questo secondo passo è importante lucidare il parquet con dell'altra carta abrasiva molto sottile, e magari anche con una lucidatrice dotandola a turno di spazzole rotanti in gomma e poi di feltro. In questo modo si riescono ad eliminare striature e eventuali sporgenze, rimaste tali a seguito di rattoppi o della sostituzione di qualche listone. Terminato il lavoro di pulizia e sgrossatura del parquet in legno, prima di procedere con l'ultima fase ovvero quella per vetrificarlo, è necessario asportare tutta la polvere usando un normale aspirapolvere, e poi procedendo con un lavaggio a base di acqua prima e di alcool dopo. Una volta che il parquet non presenta macchie e polvere, con un panno di lana si provvede a fare un'ultima pulizia, dopodiché si può proseguire il lavoro seguendo le indicazioni fornite nel passo successivo della guida.

Continua la lettura
55

Applicare il vetrificante scelto

In commercio ci sono sia vernici trasparenti specifiche proprio per questa tipologia di lavorazione che delle cere solide. In entrambi i casi la corretta applicazione consente di ottenere il risultato prefissato, a seconda se la vetrificazione si intende rifinirla "a specchio" o semi-lucida. Il fissaggio della vernice va fatta con una pennellessa, e poi dopo aver atteso l'asciugatura della prima mano si provvede ad eseguire la seconda. Se invece avete optato per il vetrificante a base di cera, allora dopo aver applicato il prodotto con una spatola, lo stendete poi con la lucidatrice con spazzole di gomma. Alla fine lasciate asciugare la cera per poi usare di nuovo l'elettrodomestico munendolo stavolta di spazzole in feltro, in grado queste ultime di regalarvi un effetto vetrificante del parquet davvero superbo e di tipo professionale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come vetrificare il pavimento in ardesia

L'ardesia è un materiale naturale che ha origine dalla roccia metamorfica sedimentaria. I pavimenti realizzati in ardesia sono molto eleganti ma anche delicatissimi: si graffiano con molta facilità, rovinandosi irrimediabilmente. Se amate il pavimento...
Ristrutturazione

Come installare il parquet finto

Quando si acquista una nuova abitazione, è indispensabile dedicare un po' di tempo alla scelta della pavimentazione che andrete a montare su tutta la superficie piana dell'appartamento. Sicuramente scegliere un parquet è la soluzione migliore per rendere...
Ristrutturazione

Consigli utili per la posa del parquet

Il parquet è un tipo di pavimentazione in legno molto utilizzata in Italia. Il tradizionale pavimento in parquet è in legno massiccio monostrato, in un solo tipo di legno, e può essere spesso dai 10 ai 22 mm. Questo tipo di pavimento ha bisogno di...
Ristrutturazione

Il parquet industriale: caratteristiche

Il parquet è un tipo di pavimentazione fatta con il legno. Questo tipo di pavimento è sicuramente una scelta ottima per dare alla vostra abitazione un aspetto elegante, ricercato e molto accogliente. Il legno infatti ha il pregio di dare un aspetto...
Ristrutturazione

Come trattare il parquet in rovere

In questa guida, vogliamo proporvi il modo per imparare insieme, come e cosa fare per trattare il parquet in rovere, cercando di pulirlo e tenerlo in ottimo stato, per tutta la vita. Avere un pavimento in parquet è forse il desiderio di molti di noi,...
Ristrutturazione

Come scegliere una vernice per il parquet

Nonostante gli anni passano e nuovi materiali salgono alla ribalta, il parquet resta una delle superfici più amate da tutti. Infatti la pavimentazione più accogliente, più isolante e più bella è il parquet. Il parquet è molto delicato e necessita...
Ristrutturazione

Come dare nuova vita al vecchio parquet

Il parquet è un tipo di pavimentazione composto da listelli di legno, in genere di diverse lunghezze e larghezze, che vengono affiancati gli uni agli altri, per creare una composizione a mosaico. Spesso il parquet è anche di diversi colori, per un effetto...
Ristrutturazione

Come posare il parquet prefinito

Per molti il parquet è un elemento imprescindibile, soprattutto in alcune stanze come la camera da letto. Poggiare il piede nudo sul legno anziché sul freddo marmo o sulle piastrelle in monocottura è un'esperienza certamente più gradevole. È possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.