Come verniciare un vecchio vaso di terracotta

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un minimo di fantasia e originalità, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e funzionali, semplicemente riciclando oggetti apparentemente banali e vecchi, come ad esempio un vecchio vaso di terracotta. Vediamo dunque di seguito come verniciare correttamente un vaso di terracotta, in modo da rinnovare la bellezza e la lucentezza dei tuoi vasi senza investire cifre economiche esagerate.

26

Prepara la zona di lavoro

Tieni conto innanzitutto, che la prima cosa da fare per verniciare con stile il tuo vecchio vaso di terracotta consiste nel preparare la zona di lavoro adeguatamente, in modo da proteggere le superfici di appoggio che andrai ad utilizzare per effettuare il lavoro. Per proteggere le superfici puoi usare un telo trasparente o in alternativa un paio di fogli di giornale aperti e disposti sulla superficie di lavoro. Per effettuare il lavoro ti consiglio di indossare un paio di guanti di lattice.

36

Diluisci la vernice

A questo punto puoi procedere con la preparazione della vernice. Prendi dunque un bicchiere di plastica e cerca di diluire la vernice con acqua, in modo da realizzare un composto liquido. Puoi usare qualsiasi tipologia di vernice, anche se ti consiglio di usare quella acrilica, comunemente usata per dipingere le pareti. Puoi acquistare gli strumenti occorrenti presso un comune negozio di decoupage o presso un ferramenta (chiedi all'addetto per avere ulteriori informazioni sui prodotti adatti a questo lavoro).

Continua la lettura
46

Comincia a verniciare

Prendi adesso un pennello e dopo averlo intinto sopra un tovagliolo (per eliminare l'umidità in eccesso), procedi a dipingere il vaso in senso orizzontale, seguendo la circonferenza del vaso senza esagerare (per dare il giusto effetto al vaso è necessario dipingere la superficie a tratti). Se desideri puoi effettuare più passaggi di vernice, aspettando almeno 10 minuti tra una passata e l'altra.

56

Passa un tovagliolo sul vaso

Per riprodurre un effetto elegante e raffinato inoltre, è necessario passare un tovagliolo di carta su tutta la superficie, immediatamente dopo aver passato la pittura. Per effettuare questo lavoro ti consiglio di procedere a zone e di evitare di dipingere l'intero vaso prima di passare il tovagliolo. Prosegui in questa direzione dipingendo anche la parte interna del vaso (puoi pitturare pochi centimetri, senza superare il livello del terriccio). A questo punto il lavoro è terminato, prima di procedere alla piantumazione ti consiglio di aspettare che la pittura sia completamente asciutta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Verniciare con le bombolette spray

Se dovete verniciare su legno, plastica o metallo la soluzione più semplice e veloce risulta essere esattamente quella di utilizzare la vernice spray. Ovviamente, la scelta più veloce ed efficiente per ottenere un lavoro pulito e perfetto, risulta essere...
Ristrutturazione

Come verniciare il cemento

Come vedremo nel corso di questo tutorial, le superfici in cemento (sia interne che esterne), possono essere facilmente ravvivate usando un po' di vernice colorata, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale. Se pertanto siete interessati...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Come Verniciare Pavimenti Di Cemento

I pavimenti di cemento vengono in genere impiegati per coprire il suolo di ambienti esterni come ad esempio garage, cantine oppure seminterrati. Tra i vari vantaggi di questa tipologia di rivestimento è che non necessitano di una pulizia giornaliera,...
Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in cotto

Col passare del tempo un pavimento in cotto tende ad opacizzarsi e a mostrare i segni dell'età. Occorre quindi effettuare delle piccole opere di restauro. Un metodo per rinnovare un pavimento in cotto è la verniciatura. Verniciare un pavimento in cotto...
Ristrutturazione

Come verniciare un calorifero di ghisa

Con il passare degli anni occorre riverniciare anche il calorifero, così come le pareti, per tornare a nuova vita: la cosa è molto più semplice di quanto possa sembrare! Molto spesso il materiale è la ghisa, quello più diffuso. Potreste approfittarne...
Ristrutturazione

Come verniciare le finestre e adattare la verniciatura copale

La verniciatura copale è una tecnica di pittura usata in particolare dai pittori decorativi ma anche in campo edilizio per rendere lucide le finiture. La vernice copale infatti è fatta con una resina sintetica che unita al colore ad olio favorisce...
Ristrutturazione

Come dare nuova vita al vecchio parquet

Il parquet è un tipo di pavimentazione composto da listelli di legno, in genere di diverse lunghezze e larghezze, che vengono affiancati gli uni agli altri, per creare una composizione a mosaico. Spesso il parquet è anche di diversi colori, per un effetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.