Come verniciare il frigorifero

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Gli elettrodomestici, come è ovvio che sia, col passare del tempo possono cominciare a presentare i loro primi segni di usura. Vi sono delle categorie di elettrodomestici che vengono utilizzate quotidianamente e quindi possono essere sollecitati maggiormente. In questa guida vedremo come poter ridare vita, almeno da un punto di vista meramente estetico, ad un elettrodomestico solitamente presente nelle nostre cucine. Ovviamente stiamo parlando del frigorifero, che con la sua funzione principale, ci permette di conservare più a lungo cibi che altrimenti deperirebbero in poco tempo. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su un ritocco estetico da fare, qualora il frigorifero abbia dei piccoli difetti. Vedremo, infatti, come verniciare il frigorifero.

25

Il lavoro con la bomboletta spray è preferibile effettuarlo all'aperto; nel caso venga eseguito in casa, prima di iniziare coprire mobili e oggetti nelle vicinanze con un telo trasparente, aprire le finestre e dotarsi di mascherina protettiva. Ricordarsi di lasciare areare il locale per almeno mezz'ora dopo aver terminato il lavoro, in quanto la vernice spray resta sospesa nell'aria per un certo tempo, prima di depositarsi. Se il frigorifero che deve essere dipinto ha superfici smaltate o laminate, queste vanno prima carteggiate, onde evitare che la vernice non aderisca e si stacchi con facilità. Dopo aver carteggiato, ripulire con uno straccio umido per rimuovere ogni traccia di polvere.

35

Per ottenere un ottimo risultato agitare bene la bomboletta prima dell'uso e, mantenendo la bomboletta in verticale e tenendosi ad una distanza di venti o trenta centimetri, spruzzare vari strati sottili, lasciando asciugare con cura prima di passare allo strato successivo. Evitare di spruzzare troppo colore in una sola volta; si rischierebbero solo antiestetici aloni causati dalla vernice che cola. Durante il lavoro è utile agitare spesso la bomboletta per mantenere omogeneo il colore.

Continua la lettura
45

Un'ultima tecnica consiste nell'applicare il decoupage, utilizzando della cartavetro, dell'Hydrolak (smalto), un primer (vernice da fondo), giornali, colla vinilica diluita nell'acqua, vernice incolore e un paio di pennelli (quello più piccolo per le rifiniture). Dopo aver carteggiato il frigo passare l'hidrolak, stendere il primer (che eviterà successivamente al decoro di staccarsi), incollare i giornali con la colla vinilica facendo attenzione a stenderli con cura (stendendo le eventuali pieghe con un dito o una spatola), passare un altro strato di colla e, infine, applicare la vernice incolore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Verniciare con le bombolette spray

Se dovete verniciare su legno, plastica o metallo la soluzione più semplice e veloce risulta essere esattamente quella di utilizzare la vernice spray. Ovviamente, la scelta più veloce ed efficiente per ottenere un lavoro pulito e perfetto, risulta essere...
Ristrutturazione

Come verniciare il cemento

Come vedremo nel corso di questo tutorial, le superfici in cemento (sia interne che esterne), possono essere facilmente ravvivate usando un po' di vernice colorata, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale. Se pertanto siete interessati...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Come Verniciare Pavimenti Di Cemento

I pavimenti in cemento vengono impiegati per rivestire ambienti esterni, garage, cantine oppure seminterrati. Tra i diversi vantaggi non necessitano di una pulizia giornaliera. Non temono le rotture e quindi le conseguenti sostituzioni. Richiedono una...
Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in cotto

Col passare del tempo un pavimento in cotto tende ad opacizzarsi e a mostrare i segni dell'età. Occorre quindi effettuare delle piccole opere di restauro. Un metodo per rinnovare un pavimento in cotto è la verniciatura. Verniciare un pavimento in cotto...
Ristrutturazione

Come verniciare un vecchio vaso di terracotta

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un minimo di fantasia e originalità, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e funzionali, semplicemente riciclando oggetti apparentemente banali e vecchi, come ad esempio un vecchio...
Ristrutturazione

Come verniciare un calorifero di ghisa

Con il passare degli anni occorre riverniciare anche il calorifero, così come le pareti, per tornare a nuova vita: la cosa è molto più semplice di quanto possa sembrare! Molto spesso il materiale è la ghisa, quello più diffuso. Potreste approfittarne...
Ristrutturazione

Come verniciare una serranda zincata

La serranda generalmente è una chiusura avvolgibile utilizzata nei negozi, per la chiusura delle vetrine, nei garage e nelle abitazioni civili per la chiusura delle finestre, in quest'ultimo caso prende il nome di tapparella o avvolgibile. La serranda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.