Come verniciare con ill caffè

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

A tutti noi è capitato, bevendoci una buona tazzina di caffè, di versarcene un po' addosso e di macchiarci. Magari a casa la mattina, ancora in pigiama, o peggio al bar prima di andare a lavoro. E tutti sappiamo però che il caffè è un vero e proprio colorante naturale, difficile da eliminare e da pulire, perché il suo colore si inserisce in modo quasi indelebile tra le fibre del tessuto. Basti pensare che, grazie al suo colore scuro e alle sue doti davvero resistenti il caffè veniva usato in America latina per asfaltare "autostrade" a lunga percorrenza. Da qui e proprio in questo periodo nasce l'idea di creare un colorante naturale dal colore bruno chiaro, in grado di essere applicato ovunque. Se infatti questa caratteristica ci risulta particolarmente odiosa per le macchie sui nostri vestiti, ill potere colorante del caffè può essere utilizzato a nostro vantaggio. È infatti possibile verniciare con il caffè dei mobili o utilizzarlo per dipingere su fogli da disegno, proprio come se fosse un normale colorante.

27

Occorrente

  • pennelli vari
  • foglio da disegno
  • fondi di caffè o miscela
  • mobili da tinteggiare
37

La preparazione del caffè

La preparazione della vernice a base di caffè richiede pochi e semplici passi, tuttavia da eseguire in modo lineare per la buona riuscita del prodotto. Possiamo utilizzare direttamente la polvere di caffè in commercio, ovviamente senza utilizzare quello più pregiato. Possiamo però risparmiare ulteriormente andando ad utilizzare i fondi di caffè, da cui dobbiamo scrupolosamente estrarre il colore/liquido rimasto. Facciamo bollire i nostri fondi o il nostro caffè macinato per almeno 30 minuti. Una volta terminata la bollitura togliamo il caffè dalla fiamma e lasciamolo raffreddare per qualche minuto, senza aspettare troppo tempo. Appena diventa lavorabile, quindi un po' tiepido, potremo iniziare ad utilizzarlo. Se vogliamo possiamo integrare un pochino di alcool. Fatto ciò noteremo che il caffè avrà rilasciato tutto il colore necessario per iniziare la nostra tinteggiatura.

47

La preparazione della vernice

Il caffè da solo, però, non ha un potere colorante abbastanza forte da poter permetterci di ottenere risultati ottimali. Il modo migliore per creare una vernice al caffè è quindi quello di creare un composto utilizzando come base della vernice trasparente, come quella usata per la protezione finale dei quadri o mansarde. L'uso di questa vernice è fondamentale in quanto essendo molto densa contiene anche gommalacca e ci consentirà una volta mescolata al caffè di ottenere una sostanza viscosa. Mischiamo quindi il nostro caffè con la vernice trasparente e una parte di diluente per vernici, così da renderla più malleabile e fluida al pennello.

Continua la lettura
57

L'utilizzo della vernice

Abbiamo quindi ultimato la preparazione della nostra "vernice al caffè" e possiao infine travasare il tutto in un barattolo ed iniziare ad utilizzarla come più vogliamo. Con la pittura al caffè si possono dipingere tante cose: dai passamani ai mobiletti in arte povera, dalle sedie alle cassapanche, i materiali ferrosi e anche utilizzare la vernice al caffè per dipingere su fogli da disegno. Verniciare con il caffè serve anche per rivitalizzare travi antiche di legno, presenti in un appartamento con un ambiente ed un arredamento in stile rustico. La posa della vernice non richiede particolari accortezze, ma occorre rispettare i tempi di asciugatura indicati nella confezione della vernice trasparente che abbiamo utilizzato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparate un caffè ristretto molto forte in modo che offra a lavoro ultimato, un colore appariscente e deciso! Prima di utilizzarlo mettetelo a raffreddare in una tazzina per qualche minuto...
  • Nel caso volessi disegnare e utilizzare il caffè per colorare su un foglio o cartoncino, procurati anche un pennello a punta tonda e con setole morbide; in questo modo il lavoro sarà molto più semplice da svolgere
  • Invece se opterai per la pittura su mobili, ricordati di aggiungere la vernice trasparente per rendere il colore aggressivo e spalmabile. Se per caso dovesse essere troppo pesante da utilizzare, prova ad aggiungere un pochino di diluente per renderla più fluida.
  • Per chi dovesse verniciare, per gioco, magari sul cartoncino; ricordatevi di utilizzare un foglio bianco (per esaltare il colore) ruvido e poroso (per evitare che si buchi), visto e considerato che è quello più adatto per questo genere di lavoro
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come verniciare il cemento

Come vedremo nel corso di questo tutorial, le superfici in cemento (sia interne che esterne), possono essere facilmente ravvivate usando un po' di vernice colorata, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale. Se pertanto siete interessati...
Ristrutturazione

Come verniciare una casa in legno

Le case in legno sono molto diffuse nelle zone di montagna e sono soggette durante tutto l’anno a continue intemperie; questo provoca con il passare del tempo danni alla superficie del legno. Per evitare ciò, bisogna intervenire con un’apposita manutenzione...
Ristrutturazione

Come Verniciare Pavimenti Di Cemento

I pavimenti di cemento vengono in genere impiegati per coprire il suolo di ambienti esterni come ad esempio garage, cantine oppure seminterrati. Tra i vari vantaggi di questa tipologia di rivestimento è che non necessitano di una pulizia giornaliera,...
Ristrutturazione

Come verniciare un pavimento in cotto

Col passare del tempo un pavimento in cotto tende ad opacizzarsi e a mostrare i segni dell'età. Occorre quindi effettuare delle piccole opere di restauro. Un metodo per rinnovare un pavimento in cotto è la verniciatura. Verniciare un pavimento in cotto...
Ristrutturazione

Come verniciare un vecchio vaso di terracotta

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un minimo di fantasia e originalità, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e funzionali, semplicemente riciclando oggetti apparentemente banali e vecchi, come ad esempio un vecchio...
Ristrutturazione

Come verniciare un calorifero di ghisa

Con il passare degli anni occorre riverniciare anche il calorifero, così come le pareti, per tornare a nuova vita: la cosa è molto più semplice di quanto possa sembrare! Molto spesso il materiale è la ghisa, quello più diffuso. Potreste approfittarne...
Ristrutturazione

Come verniciare una serranda zincata

La serranda generalmente è una chiusura avvolgibile utilizzata nei negozi, per la chiusura delle vetrine, nei garage e nelle abitazioni civili per la chiusura delle finestre, in quest'ultimo caso prende il nome di tapparella o avvolgibile. La serranda...
Ristrutturazione

Come verniciare le finestre e adattare la verniciatura copale

La verniciatura copale è una tecnica di pittura usata in particolare dai pittori decorativi ma anche in campo edilizio per rendere lucide le finiture. La vernice copale infatti è fatta con una resina sintetica che unita al colore ad olio favorisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.