Come vendere mobili e oggetti della casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi di noi non ha oggetti dimenticati in qualche parte della casa, che magari non ci servono più, ma che potrebbero farci guadagnare qualcosa? Ci sono molti mercatini sparsi in tutta Italia, che gestiscono le vendite di clienti che devono soltanto iscriversi e tesserarsi senza nessun costo. È riconosciuta una percentuale molto alta sul prezzo di vendita che viene attribuito alla merce consegnata e sono disponibili gli elenchi degli articoli che vengono ritirati e venduti presso le diverse sedi. Ricordate che c'è sempre qualcuno interessato a ciò che non desta più la vostra attenzione. Nella seguente guida vediamo come riuscire a vendere mobili e oggetti della casa.

26

I mercatini dell'usato

Se si ha a disposizione della merce non troppo grande, la si può comodamente portare ai mercatini dell'usato, che inseriscono istantaneamente nel database la merce codificata e attribuita alla vostra anagrafica. La merce deve essere nuova oppure usata, ma non distrutta. Alla vendita effettiva degli oggetti consegnati si può ritirare il guadagno direttamente al mercatino. Per la merce più ingombrante come mobili, specchi, biciclette, elettrodomestici, ecc, è richiesta una foto intera dell'articolo e una foto per i dettagli, in modo da evitare di fare viaggi a vuoto. Se dovessero andare bene sarà il personale del mercatino che si recherà da voi per il ritiro.

36

I siti online che richiedono una percentuale sulla merce venduta

Un altro metodo per liberarsi degli oggetti che non si usano più è quello della vendita online direttamente da casa. Anche in questo caso gli articoli devono essere puliti e fotografati nel miglior modo possibile. Ci sono diversi siti che richiedono una percentuale sul totale della merce venduta. Essi sono siti solitamente più sicuri e monitorati costantemente da personale competente e le transazioni sono verificabili. Al termine della transazione bisogna inserire un feedback sia da parte del cliente che acquista sul sito che da parte del venditore.

Continua la lettura
46

I siti online che non richiedono una percentuale sulla merce venduta

Ci sono invece siti che non chiedono un compenso o una percentuale, perché si possono gestire annunci gratuiti in modo indipendente. Inserire un annuncio su questi siti è molto semplice. Si inseriscono le caratteristiche del prodotto, delle foto, le misure (se si tratta di mobili) e il prezzo di vendita. Bisogna poi specificare le modalità di pagamento, della consegna o del ritiro, e i dati di contatto (telefono o mail). Se nessuno è interessato al vostro articolo al prezzo indicato, potrete eventualmente modificarlo. Potete gestire in autonomia il vostro account. Chi vuole mettersi in contatto con voi non dovrà iscriversi al sito, ma potrà scrivervi direttamente o chiamarvi ai dati da voi indicati nell'annuncio.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di far visionare i beni da vendere a un esperto che possa quantificarli per quanto riguarda il loro valore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come comprare dei mobili a basso costo

Arredare la casa è un processo che richiede una serie di accorgimenti che interessano diversi e numerosissimi aspetti. Non bisogna dunque sottovalutare in alcun modo questo punto di vista importantissimo, per ottenere un ottimo risultato finale. Chiaramente...
Arredamento

Come arredare la casa con mobili in bambù

Il bambù è una pianta molto particolare che si presenta sotto forma di canne. Gli arbusti del bambù sono perfetti per creare anche mobili e oggetti da arredamento e da giardino. Si tratta di un materiale molto resistente che si presta a diverse lavorazioni....
Arredamento

Come risparmiare sull’acquisto dei mobili

Acquistare o costruire da zero la propria casa è uno dei nostri sogni di vita. Niente è in grado di infondere sicurezza quanto una dimora di proprietà. La casa è un luogo intimo, nostro, dove possiamo rilassarci e alienarci dagli impegni quotidiani....
Arredamento

Come arredare il bagno con mobili salvaspazio

Purtroppo non tutte le case posseggono un bagno molto grande e spazioso ma anzi, i bagni in particolar modo dei monolocali, sono sempre più piccoli. Un bagno per essere tale non deve solo possedere i sanitari elementari, ma deve riuscire e contenere...
Arredamento

Come arredare una casa con mobili antichi

I mobili antichi hanno sempre avuto un fascino particolare, perché rispecchiano il gusto e lo stile di altre epoche. I mobili antichi sono unici e rari, vere e proprie opere d'arte e gli amatori di questi mobili li acquistano sempre per poter essere...
Arredamento

Vendere un computer usato: consigli utili

Se avete un computer ed intendete venderlo ad un buon prezzo, è necessario intervenire con alcune importanti manutenzioni sia interne che esterne atte a migliorarne l'aspetto e la funzionalità. In riferimento a ciò, ecco dunque una lista con degli...
Arredamento

Come laccare gli oggetti di casa

Un'ottima idea per rinnovare l'ambiente e dare vita a dei mobili ormai vecchi è laccare gli stessi e anche gli oggetti di casa. Tutto ciò porterà una ventata di freschezza e se ben realizzato darà alla casa un aspetto curato, fresco e di grande stile....
Arredamento

Come arredare con oggetti riciclati

Arredare utilizzando oggetti riciclati può essere un'idea divertente per aiutare l'ambiente realizzando una casa ecosostenibile. Infatti molti designer contemporanei compongono elementi d'arredo molto particolari e creativi a partire proprio da materiali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.