Come utilizzare i pallet come portafiori

Tramite: O2O 02/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

I pallet sono delle pedane utilizzate soprattutto in ambito industriale per poggiarvi sopra diversi tipi di merci e facilitare in tal modo il trasporto. Con un po' di immaginazione essi possono essere riutilizzati nell'arredamento fai da te per dare un tocco nuovo ai nostri spazi. Tra le molteplici creazioni che prevedono l'utilizzo di questa struttura spicca senza dubbio, per il forte impatto visivo, la realizzazione di composizioni floreali. Nella presente guida, attraverso pochi e semplici passaggi, vediamo come utilizzare i pallet come portafiori.

26

Levigatura dei pallet

I pallet possono essere ottenuti direttamente dalle aziende oppure possono essere acquistati online a prezzi economici. Una volta a disposizione, la prima operazione da compiere consiste nel rimuovere i chiodi, in modo da evitare spiacevoli incidenti. Successivamente si passa alla fase della levigatura. Dopo esservi procurati della carta abrasiva, iniziate a raschiare la superficie della struttura in modo da eliminare le sporgenze presenti nel legno. Completata questa operazione, servitevi di uno straccio per togliere tutti i residui di polvere.

36

Verniciatura

La fase successiva è quella della verniciatura dei pallet. Infatti, dovendo esporre la vostra creazione all'aperto, è necessario tinteggiare i pallet per evitare che il legno possa essere deteriorato dagli agenti atmosferici. Innanzitutto applicate uno strato di impregnante per legno. Grazie a questo prodotto il legno conserverà le sue tipiche caratteristiche naturali. Dopo che l'impregnante sarà completamente assorbito potete passare a verniciare i pallet. Per la tintura è sempre consigliabile utilizzare prodotti non nocivi per la salute.

Continua la lettura
46

Aggancio alla parete

A questo punto sistemate i pallet nel punto che preferite, utilizzando come base il lato maggiore. Successivamente bisogna fissare la struttura alla parete per evitare che un'eventuale urto, condizioni metereologiche avverse o l'eccessivo peso dei vasi che andremo ad apporvi la facciano cadere. Per assicurare i pallet al muro è possibile utilizzare dei piccoli ganci adesivi oppure una barra pensile. Adesso potete finalmente passare ad assicurare i nostri vasi floreali alla struttura. Per quanto riguarda i vasi, sono consigliati quelli in plastica, in modo da non esercitare troppa pressione sull'intera struttura. Dopo aver applicato dei ganci lungo gli assi orizzontali della struttura, è possibile fissare i vasi per realizzare delle originali e coloratissime composizioni floreali.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come fare una recinzione con i pallet

Non fatevi ingannare dal nome, i Pallet non sono altro che le basi in legno che vengono utilizzate per il trasporto delle merci. Si tratta di oggetti facilmente reperibili - basta chiedere ad un qualsiasi negoziante che non avrà problemi a regalarvele...
Esterni

Come utilizzare i secchi in latta come portafiori

La bellezza classica dei secchi di latta risiede nella loro capacità di rievocare atmosfere antiche e campagnole, che spesso risultano valorizzate anche da eventuali segni di usura, i quali donano una romantica sensazione di vissuto, suggerendo il valore...
Esterni

5 idee creative per arredare la tua mansarda con i pallet

Hai una mansarda, magari inutilizzata, e vuoi darle nuova vita e renderla fruibile? Anche se considerata un'area scomoda e poco organizzabile, rimane uno degli spazi più interessanti dal punto di vista progettuale. Ma è proprio quando ci sono degli...
Esterni

Come costruire una doccia in legno da giardino

Se per il periodo estivo intendete corredare il vostro giardino di una doccia in legno funzionale e nel contempo adeguata al contesto di arredo impostato, potete realizzarla sia scheletrica che con una sorta di recinzione. In entrambi i casi, è possibile...
Esterni

Come arredare il giardino con le fioriere

Durante le calde giornate estive, chi ha un giardino all'interno della propria abitazione, ha sicuramente una grande fortuna. Avere uno spazio verde e soprattutto all'aria aperta, dove potrete trascorrere del tempo senza soffrire il caldo, è sicuramente...
Esterni

Come arredare il giardino con materiali ecofriendly

Non c'è nulla di così intelligente che arredare il giardino con materiali ecofriendly utilizzando cioè mobili e complementi che sono stati realizzati nel rispetto dell'ambiente e che sono in grado al tempo stesso di rendere gli spazi all'aperto molto...
Esterni

Idee per arredare un terrazzo minimal

Se avete un ampio terrazzo ed intendete arredarlo senza però inserire troppi mobili e suppellettili ingombranti che lo renderebbero meno vivibile e spazioso, potete optare per uno stile minimal. Nello specifico si tratta di inserire nel contesto alcuni...
Esterni

5 idee per arredare il patio

Un patio comunemente viene sfruttato come un'estensione esterna del soggiorno di una casa e allestito con mobili da salotto, tavolo da pranzo con sedie ed un'illuminazione ideale per creare un'atmosfera particolare e tanto altro. A seconda delle vostre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.