Come utilizzare correttamente una vasca ad ultrasuoni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'azione pulente che si genera in una vasca di lavaggio ad ultrasuoni, deriva dalla cavitazione prodotta da onde sonore ad alta frequenza. A pulire le superfici degli oggetti quindi non sono direttamente gli ultrasuoni, ma la cavitazione conseguente. Quest'ultima consiste nell'implosione di microscopiche bolle di vapore createsi in zone di liquido a bassa pressione. La cavitazione è generalmente dannosa, ma nel caso delle vasche di lavaggio, il fenomeno viene appositamente ricercato allo scopo di asportare lo sporco dalle superfici degli oggetti. Per utilizzare correttamente il tale sistema, potete seguire i suggerimenti di questa guida.

27

Occorrente

  • Vasca ad ultrasuoni
  • Liquido solvente
  • Oggetto da lavare
37

Riempite la vasca d'acqua

Riempite la vasca d'acqua e riscaldatela fino alla temperatura di 70° C, utilizzando la resistenza integrata o, nel caso in cui la vasca ne sia sprovvista, un normale fornello di casa. Introducete un piccolo quantitativo (1-5 % del volume totale) di soluzione pulente e mescolate il tutto aiutandovi con una bacchetta di legno o di plastica. Quest'ultima operazione è molto importante, non solo per "amalgamare" la soluzione, ma soprattutto per creare una buona degassificazione (degassing), fondamentale per un'azione ottimale degli ultrasuoni. Introducete l'oggetto che desiderate pulire. In base al livello d'incrostazione o grasso presenti sul pezzo, potete decidere se utilizzare il lavaggio ad immersione diretta o il lavaggio a bagnomaria.

47

Poggiate l'oggetto sul fondo

Nel primo caso, non poggiate l'oggetto sul fondo, ma appendetelo alla vasca utilizzando dei gancetti: questo consentirà di mantenerlo alla giusta distanza dai trasduttori che si trovano sul fondo della vasca stessa. Nel secondo caso (da utilizzare per oggetti particolarmente delicati), introducete prima il pezzo da lavare in una pentola e poi quest'ultima nella vasca, riempendola di liquido. Impostate il tempo di lavaggio (4 minuti può andar bene), e il livello degli ultrasuoni a un valore non eccessivo (30 kHz): eviterete in questo modo di danneggiare la superficie nei punti in cui essa è più debole o delicata (fori, parti mobili ecc.).

Continua la lettura
57

Premete il pulsante

Premete il pulsante che attiva gli ultrasuoni. Ricordatevi di proteggere il vostro udito (potete utilizzare una cuffia o dei tappi di cera), e di non mettere le mani all'interno della vasca durante il funzionamento. Se dopo il tempo impostato non avrete ottenuto i risultati desiderati, ripetete l'operazione agendo su una variabile per volta: provate prima ad aumentare il tempo di permanenza, mantenendo la stessa frequenza degli ultrasuoni e la stessa temperatura dell'acqua. L'esperienza vi aiuterà a capire meglio come utilizzare la macchina, arrivando ad impostare temperatura, tempi e frequenze al valore ottimale.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

10 consigli per pulire e sbiancare la vasca da bagno

Pulire e soprattutto sbiancare la vasca da bagno non è un'impresa facile, poiché in base alla sua tipologia, richiede l'uso di materiali e prodotti appropriati. In una vasca infatti si possono verificare intasamenti, screpolature, incrostazioni e macchie,...
Pulizia della Casa

Come lucidare una vasca da bagno

Con il passare del tempo anche lo smalto della vasca da bagno perde la lucentezza, che ne caratterizzava la superficie quando era ancora nuova. L'umidità ed il vapore presenti nel bagno contribuiscono, insieme all'impiego di prodotti per la pulizia,...
Pulizia della Casa

Come pulire il tappetino in gomma della vasca

Gli oggetti più intrisi di germi che si trovano in casa sono il tagliere in cucina ed il tappetino in gomma della vasca in bagno. Per il primo basta una bella lavata nella lavastoviglie, mentre il secondo è più complicato da pulire. Il tappetino in...
Pulizia della Casa

Come pulire la vasca da bagno in porcellana

Oggi diventa molto più pratico installare la doccia invece della vasca da bagno perché è più semplice da pulire. Ma siamo proprio sicuri di voler rinunciare ad un bagno rilassante immersi completamente nella soffice schiuma? Di seguito vediamo alcuni...
Pulizia della Casa

Come sbiancare la vasca da bagno

La pulizia della propria casa è molto importante, bisogna prestare particolare attenzione alla pulizia del bagno e della cucina. Questi due ambienti, necessitano di una pulizia quotidiana. Molte volte, avendo poco tempo a disposizione, si trascura la...
Pulizia della Casa

Come sbiancare e pulire la vasca da bagno

Il tempo, l'usura, i prodotti usati per la pulizia e l'igiene personale, col tempo possono rovinare la vostra vasca da bagno. Il problema che si riscontra più frequentemente è la perdita di lucidità della superficie, ma si possono presentare anche...
Pulizia della Casa

Come smacchiare la vasca da bagno ingiallita

La vasca da bagno è il luogo in cui dimentichiamo la dimensione del tempo e lo stress quotidiano e dove possiamo dedicarci completamente a noi stessi lasciando il mondo fuori dalla porta del bagno. Capita sovente che l'utilizzo di spray per la pulizia,...
Pulizia della Casa

Come pulire la vasca della lavatrice

Per un corretto funzionamento, tutto deve essere pulito una volta ogni tanto, e la lavatrice non fa eccezione. Dopo un certo numero di lavaggi di panni sporchi, la vasca della macchina può macchiarsi e gli odori si possono impregnare lungo le sue pareti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.