Come utilizzare correttamente le caraffe filtranti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In moltissime città d'Italia l'acqua che arriva nelle abitazioni è potabile. Questo consente alle famiglie non solo di risparmiare a livello economico, ma anche e sopratutto in fatica. Tuttavia per una maggiore sicurezza dell'acqua che si beve sono stati creati tanti mezzi filtranti. Alcuni si applicano direttamente al rubinetto, altri prevedono l'impianto di veri e propri impianti di purificazione e poi ci sono degli strumenti molto più economici che sono le caraffe filtranti. Sopratutto negli ultimi anni si è diffuso nelle famiglie l'uso delle caraffe filtranti per migliorare il sapore dell'acqua del rubinetto e ridurre alcune sostanze sgradevoli. In questa guida vi daremo delle indicazioni precise su come utilizzare correttamente le caraffe filtranti.

27

Occorrente

  • Caraffa filtrante
  • filtro
37

Quando utilizzarla

Ecco il primo principio di corretto utilizzo: usatele solo se l'acqua non è eccessivamente inquinata, dunque come ulteriore precauzione nel qual caso l'acqua che esce dai vostri rubinetti fosse già potabile. Studi scientifici hanno dimostrato che riesce a filtrare l'acqua non del tutto, ma solo da alcune sostanze nocive come i metalli pesanti (che solitamente non sono presenti in alte concentrazione nelle acque cittadine).

47

Cartucce

Il secondo principio di un corretto utilizzo delle caraffe filtranti è quello di prestare molta attenzione alle cartucce in esaurimento. Da test di laboratorio infatti si è notato come (alla fine della cartuccia filtrante) l'acqua ristagni eccessivamente nella caraffa stessa. Questo comporta una proliferazione di batteri che normalmente non sono presenti nell'acqua di rubinetto. Il Ministero della Sanità in sostanza afferma che le caraffe devono essere regolamentate poiché (se non utilizzate in maniera corretta e se non sottoposte a continua manutenzione) possono dar luogo a problemi per la salute.

Continua la lettura
57

Filtri

I modelli delle caraffe possono differire in quanto ad estetica ma il funzionamento di base resta il medesimo. La caraffa si compone di un recipiente fatto di plastica con una capacità di un litro, un litro e mezzo al massimo, di acqua. All'interno del recipiente vi è un imbuto che fa da filtro. Il coperchio della caraffa è dotato di un contatore che vi permette di sapere quanti litri avete messo all'interno e da quanto tempo. In base a questi parametri potete sapere quando cambiare il filtro. Infatti, mentre le istruzioni affermano che la caraffa può filtrare fino a 100 litri prima di sostituire il filtro è bene cambiarlo prima e dopo circa 3 settimane. Ricordate poi sempre che eliminare dall'acqua tutte le sostante presenti in maniera indiscriminata non è un vantaggio. Il cloro serve ad esempio proprio a disinfettare l'acqua, così come il sodio e il potassio servono alla salute.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedi il parere del tuo medico se hai necessità di bere un'acqua particolare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Aspirapolvere: guida alla scelta

La casa è l'ambiente primario di ognuno di noi, rappresenta il luogo dove poter trovare riposo, relax, gli affetti più cari. Come tale l'unità immobiliare si presta a tanti utilizzi e attività, si può dire che ogni casa è molto vissuta e con questo...
Economia Domestica

5 errori da evitare durante la preparazione di un buffet

La preparazione di un buffet richiede particolari accortezze, indispensabili per evitare sgradevoli errori. La buona riuscita di un ricevimento, infatti, dipende da diversi fattori e dall'evento per il quale viene allestito (festa di compleanno, matrimonio,...
Economia Domestica

Come organizzare un rinfresco in casa

Non c'è niente di meglio organizzare un rinfresco in casa, un'occasione, delle volte per riunirsi in ricordo dei vecchi tempi. Ma come stupire gli ospiti? Quante volte non abbiamo trovato il coraggio e abbiamo archiviato l'idea, spaventati da una figuraccia,...
Arredamento

Come scegliere il set di calici per il vino

Per assaporare al meglio un vino prestigioso, è indispensabile servirlo nel bicchiere con la forma più adatta, in questo modo potremo valorizzare aromi, profumi e le varie caratteristiche organolettiche. Vediamo come scegliere il set di calici per il...
Economia Domestica

10 consigli per ottimizzare lo spazio in cucina

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di diligenza e pazienza, è possibile ottimizzare lo spazio della vostra cucina seguendo una serie di accorgimenti apparentemente banali (alcuni consigli possono tornarvi utili, soprattutto se avete una...
Arredamento

Come scegliere la cappa

La cappa è una componente della cucina che serve ad assorbire odori, fumi e vapori. Questi ultimi, che vengono prodotti durante la cottura del cibo, sono abbastanza persistenti e trasferiscono unto e grasso sui fornelli e sulla cappa stessa. Questo innovativo...
Economia Domestica

Come risparmiare nel quotidiano

Il risparmio è senza dubbio un’arte che si impara con il tempo. Bastano pochi e semplici trucchi per rimettere in piedi l’economia domestica, risparmiando con le utenze e con la spesa settimanale, senza però rinunciare troppo alle nostre abitudini,...
Ristrutturazione

Come installare un depuratore di acqua domestico

Consumare l'acqua del proprio rubinetto è un'abitudine che fa bene all'ambiente. Facendo uso di questa pratica, si risparmia infatti sulla plastica delle bottiglie del supermercato. Per questo il consumo di acqua dal rubinetto sta prendendo piede in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.