Come utilizzare correttamente le caraffe filtranti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In moltissime città d'Italia l'acqua che arriva nelle abitazioni è potabile. Questo consente alle famiglie non solo di risparmiare a livello economico, ma anche e sopratutto in fatica. Tuttavia per una maggiore sicurezza dell'acqua che si beve sono stati creati tanti mezzi filtranti. Alcuni si applicano direttamente al rubinetto, altri prevedono l'impianto di veri e propri impianti di purificazione e poi ci sono degli strumenti molto più economici che sono le caraffe filtranti. Sopratutto negli ultimi anni si è diffuso nelle famiglie l'uso delle caraffe filtranti per migliorare il sapore dell'acqua del rubinetto e ridurre alcune sostanze sgradevoli. In questa guida vi daremo delle indicazioni precise su come utilizzare correttamente le caraffe filtranti.

27

Occorrente

  • Caraffa filtrante
  • filtro
37

Quando utilizzarla

Ecco il primo principio di corretto utilizzo: usatele solo se l'acqua non è eccessivamente inquinata, dunque come ulteriore precauzione nel qual caso l'acqua che esce dai vostri rubinetti fosse già potabile. Studi scientifici hanno dimostrato che riesce a filtrare l'acqua non del tutto, ma solo da alcune sostanze nocive come i metalli pesanti (che solitamente non sono presenti in alte concentrazione nelle acque cittadine).

47

Cartucce

Il secondo principio di un corretto utilizzo delle caraffe filtranti è quello di prestare molta attenzione alle cartucce in esaurimento. Da test di laboratorio infatti si è notato come (alla fine della cartuccia filtrante) l'acqua ristagni eccessivamente nella caraffa stessa. Questo comporta una proliferazione di batteri che normalmente non sono presenti nell'acqua di rubinetto. Il Ministero della Sanità in sostanza afferma che le caraffe devono essere regolamentate poiché (se non utilizzate in maniera corretta e se non sottoposte a continua manutenzione) possono dar luogo a problemi per la salute.

Continua la lettura
57

Filtri

I modelli delle caraffe possono differire in quanto ad estetica ma il funzionamento di base resta il medesimo. La caraffa si compone di un recipiente fatto di plastica con una capacità di un litro, un litro e mezzo al massimo, di acqua. All'interno del recipiente vi è un imbuto che fa da filtro. Il coperchio della caraffa è dotato di un contatore che vi permette di sapere quanti litri avete messo all'interno e da quanto tempo. In base a questi parametri potete sapere quando cambiare il filtro. Infatti, mentre le istruzioni affermano che la caraffa può filtrare fino a 100 litri prima di sostituire il filtro è bene cambiarlo prima e dopo circa 3 settimane. Ricordate poi sempre che eliminare dall'acqua tutte le sostante presenti in maniera indiscriminata non è un vantaggio. Il cloro serve ad esempio proprio a disinfettare l'acqua, così come il sodio e il potassio servono alla salute.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedi il parere del tuo medico se hai necessità di bere un'acqua particolare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scongelare correttamente i cibi

Quando si parla di cibi congelati c'è sempre molto da dire. Le informazioni a riguardo sono diverse e contraddittorie. Ma per una corretta alimentazione bisogna seguire alcune norme precise, perché le due fasi, di congelamento e scongelamento, incidono...
Economia Domestica

Come conservare gli stivali correttamente

Ogni anno, al cambio di stagione, riponiamo negli armadi gli indumenti invernali per utilizzare quelli estivi e viceversa. I mesi autunnali ed invernali, a causa delle temperature spesso altalenanti, ci costringono ad utilizzare svariati capi di abbigliamento...
Economia Domestica

10 consigli per usare correttamente la lavastoviglie

Con la crisi economica che ci travolge, tutti e due i partner necessitano di portare a casa i soldi necessari per mantenere le spese. Per questo motivo, anche le azioni quotidiane vengono agevolate dall'utilizzo degli elettrodomestici, come ad esempio...
Economia Domestica

10 consigli per usare correttamente la lavatrice

La lavatrice ci ha semplificato la vita grazie all'incredibile risparmio di tempo e l'annullamento della fatica relativa, perciò rientra fra gli elettrodomestici di prima necessità e nessuno penserebbe mai di tornare agli antichi metodi delle nostre...
Economia Domestica

Come accendere correttamente il barbecue

Il barbecue è un accessorio molto utile e divertente per la nostra casa. Soprattutto se possediamo un grande giardino, potremo utilizzarlo durante le cene estive con i nostri amici. Oppure la domenica potremo preparare una splendida brace con della...
Economia Domestica

Come congelare correttamente i cibi

Congelare i vari alimenti sembra un'operazione piuttosto facile, ma è consigliabile osservare qualche accorgimento e seguire alcuni trucchi della nonna per farlo nel maniera corretta, evitando di dover gettar via i cibi commestibili per aver proceduto...
Economia Domestica

Come conservare correttamente gli alimenti nel freezer

Il freezer è un elettrodomestico che permette di conservare i cibi che si prevede di consumare in tempi medio lunghi. Il congelamento infatti, è un processo grazie al quale è possibile conservare i cibi il congelamento infatti, è un processo grazie...
Economia Domestica

Come cucinare correttamente con il forno a microonde

Quando si cucina al micro-onde, la cottura dei cibi avviene sopra una fonte di calore aperta che non genera fumo, che conferisce un sapore particolare al prodotto. Il forno a microonde, rispetto ad un forno tradizionale, offre una veloce e sana alternativa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.