Come usare una bistecchiera

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La bistecchiera è un ottimo surrogato del barbecue, per gustare carne e verdura grigliate senza la necessità di trovarsi in una zona all'aperto. La cottura alla griglia è sana, leggera e adatta a chi è a dieta ma non vuole rinunciare al gusto. È però indispensabile sapere come usare una bistecchiera, per preparare ottimi pranzetti e mantenerla nel tempo come nuova. Vediamo quindi insieme come utilizzarla e preservarla nel tempo.

27

Occorrente

  • Sale kosher
  • Spugna abbrasiva
  • Paglietta
  • Acqua
37

Innanzitutto dovete scegliere essenzialmente la bistecchiera giusta. In commercio ne esistono di due tipologie differenti. La prima è più grande, di forma ovale e occupa due fornelli, utile se siete molti in famiglia o se desiderate organizzare una grigliata con gli amici. Con questo modello è possibile preparare anche dei pancake, formaggi abbrustoliti e molto altro ancora. Se invece siete single o non avete molto spazio, optate per la classica bistecchiera da 30 cm di diametro. Preferitela in ghisa, più ecologica e semplice da pulire. Quest'ultima è inoltre capace di raggiungere le temperature della griglia da esterno, garantendo prestazioni migliori.

47

Una volta acquistata la bistecchiera, rimuovete l'involucro di plastica che la protegge. La pellicola viene messa per proteggere la ghisa dagli sfregamenti e dalla ruggine. Prima di utilizzarla, eseguite l'operazione della stagionatura, indispensabile se non volete che il cibo si attacchi alla sua superficie. Per farlo, inumidite un panno morbido e privo di peli con dell'olio extravergine di oliva e passatelo su tutta l'area, avendo cura di lasciare uno strato di olio sulla superficie. Preriscaldate il forno ventilato a 180 gradi e mettete al suo interno la bistecchiera, lasciandola riposare per un'ora. Trascorso il tempo necessario, la bistecchiera sarà pronta per l'uso. Ricordatevi però di sfregarla energicamente con una spugnetta abrasiva e un po' di acqua calda.

Continua la lettura
57

La manutenzione è abbastanza semplice. Prima di cucinare qualsiasi tipologia di alimento, spennellatela sempre con una piccola quantità di olio. Utilizzatela con la fiamma alta, perché in caso contrario il cibo si attaccherebbe. Dato che sicuramente ci sarà del fumo, azionate la cappa aspirante della cucina e aprite le finestre. Dopo ogni utilizzo, lavatela immediatamente con acqua e una spugna abrasiva. Se ci dovessero essere molte tracce di sporco e bruciato, versate sulla parte superiore del sale kosher e strofinatela energicamente con una paglietta. Non usate mai il sapone o il detersivo per piatti, perché rovinerebbero il lavoro della stagionatura.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usate mai il sapone o il detersivo per piatti, perché rovinerebbero il lavoro della stagionatura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come attrezzare una cucina

Qualunque sia il tipo di cucina che si possiede, l'Importante è farne un uso competente poiché solo così si possono ottenere i migliori risultati, consentendo di cucinare al meglio, passare piacevolmente il tempo e ovviamente preparare dei buoni piatti....
Economia Domestica

Come scegliere le pentole da cucina

Le donne amano avere una cucina rivestita di tutti i materiali necessari per la preparazione di dolci, e non solo. Tra i vari oggetti più utilizzati in cucina troviamo le pentole. In base alle ricette da preparare bisogna disporre di diverse pentole,...
Economia Domestica

Risparmio energetico: 10 consigli utili in casa

Al giorno d'oggi, crisi economica a parte, vi è una particolare attenzione a tutte quelle piccolezze della vita quotidiana che possono rappresentare degli sprechi. Il risparmio energetico è, probabilmente, un tema molto caldo e a cui tutti noi teniamo...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il cibo bruciato dalle pentole in ghisa

Le pentole in ghisa riscaldano gli alimenti in modo rapido e consentono una cottura uniforme. La ghisa, infatti, trattiene bene il calore e si conserva per molte generazioni, se si cura in modo adeguato. Quando il grasso bruciato si accumula sulla pentola,...
Pulizia della Casa

Come pulire la pietra refrattaria

Li pietre refrattarie sono diventate ormai oggetti di uso quotidiano in molte cucine. Spesso vengono definite anche "pietre per pizza", una pietra del genere può essere usata per cuocere qualsiasi pietanza. Diversamente da quelle in ghisa, che richiedono...
Pulizia della Casa

5 modi per pulire la ghisa del caminetto

La griglia del camino, a causa di un uso inappropriato, può spesso rovinarsi e sporcarsi. Quando cucinate della carne all'interno del camino per esempio, la griglia del camino può riempirsi di grasso, corrodersi e arrugginirsi rovinandosi completamente.Esistono...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle in ghisa

La ghisa è una lega ferro-carbonio; materiale perfetto sia per la cottura alla piastra, sia per zuppe e stufati perché trattiene il calore e lo diffonde lentamente, distribuendolo in modo omogeneo. C'è da dire che la ghisa smaltata trattiene abbastanza...
Economia Domestica

Come scegliere una stufa in ghisa

Riscaldarsi in inverno è molto importante, e ultimamente il miglior modo per farlo nel nostro paese è utilizzando una comodissima quanto efficiente stufa. Il costo dei materiali e l'utilizzo che se ne fa la rendono davvero conveniente. Soprattutto per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.