Come usare le diverse fruste da cucina

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Generalmente la frusta è un utensile da cucina denominato anche "Whip Wire" che viene utilizzato soprattutto nella preparazione dei cibi oppure per mescolare ed amalgamare composti o miscele a base di uova, latte, zucchero e farina. La maggior parte delle fruste, sono composte da un manico stretto e lungo che presenta una serie di anelli di filo, uniti nella parte finale. I fili possono essere di metallo o in plastica in modo da poter essere utilizzati nelle pentole antiaderenti. Le fruste da cucina nella maggior parte dei casi sono costruite in bambù. Tuttavia, una buona frusta per essere efficiente deve avere un minimo di flessibilità, in modo da poter amalgamare uniformemente i vari ingredienti. Nei passi seguenti, troverete le giuste indicazioni su come usare le diverse fruste da cucina.

26

Le fruste sono maggiormente usate per montare gli albumi a schiuma, per realizzare le meringhe o per montare la panna; oltretutto, presentano cicli di forma diversa a seconda delle loro funzioni. La forma più comune è quella a grande goccia, chiamata anche "frusta a palloncino". Le fruste a palloncino sono adatte per miscelare composti in ciotole con bordi curvi, in quanto sono conformi ai lati concavi della ciotola stessa. La "frusta francese" è composta da anse di filo strette e lunghe e possiede un profilo cilindrico che si adatta perfettamente alle pentole fonde; è consigliata per la lavorazione di creme e albumi.

36

La frusta piatta, più comunemente conosciuta come "frusta roux", presenta degli anelli piatti ed è utile per la lavorazione di miscele liquide in recipienti o in padelle piuttosto basse e poco profonde. Pertanto la frusta per il sugo definita "frusta a spirale", possiede una base principale con un filo avvolto intorno; l'angolo della testa è l'ideale per mescolare sughi, gelatine, uova e salse. Una frusta piroetta o "frusta coil" possiede un unico filo che ha una forma di spirale a palloncino ed è progettata per restare ben ferma nella ciotola, durante la lavorazione di composti liquidi. Questo tipo di frusta è indicato maggiormente per battere le uova.

Continua la lettura
46

Le fruste a sfera non possiedono una base vera e propria, ma hanno un gruppo di singoli fili che sporgono dal manico; ogni punta è composta da una sfera di metallo e sono in grado di raggiungere con facilità gli angoli delle padelle, poiché non ci sono fili che si incrociano. La loro forma a sfera consente una migliore areazione della miscela. La frusta a gabbia è denominata anche "frusta pallone", in quanto presenta una piccola gabbia sferica che a sua volta contiene una sfera di metallo; è consigliata per mescolare ingredienti come il miele o la melassa di natura appiccicosa.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per una buona realizzazione dei vostri piatti usate la frusta più indicata
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come rendere la cucina più funzionale

La cucina rappresenta senza dubbio uno dei luoghi della casa che, più di ogni altro, deve essere organizzato in modo attento, strategico e funzionale. Affinché ciò si verifichi, c'è bisogno di idee giuste e di seguire pochi, importanti accorgimenti....
Economia Domestica

5 dritte per usare al meglio un termometro da cucina

Molti sono gli utensili da cucina che vengono utilizzati non solo per cuocere gli alimenti, ma anche per crearne alcuni di vario tipo come ad esempio dolci, primi piatti o secondi deliziosi. Tra i vari attrezzi da poter utilizzare all'interno della propria...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
Economia Domestica

Come ridurre i livelli di umidità in cucina

La cucina è uno degli ambienti domestici più soggetti all'umidità, a seguito della presenza di acqua che alimenta il lavello ma anche del vapore generato dalla cottura dei cibi. Per evitare che possa danneggiare mobili e pareti, è quindi necessario...
Economia Domestica

5 consigli per la manutenzione della cucina

Da sempre la cucina è considerata il cuore della casa e la stanza più vissuta da tutti i componenti della famiglia e, per questo, è anche la stanza più messa a dura a prova. Se tenerla in ordine tutti i giorni è un’impresa anche per te, leggi...
Economia Domestica

Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina

Scegliere buoni elettrodomestici per la cucina è molto rilevante. Il loro acquisto è un investimento importante sia sotto il profilo economico che per la durata, infatti se ben scelti resteranno in cucina per tanti anni e saranno i responsabili di buona...
Economia Domestica

5 trucchi per organizzare la cucina

La cucina può essere considerata il centro della casa, ma rischia di diventare un girone infernale se non la si organizza per bene. Che sia arredata in maniera molto spartana o assolutamente estrosa, la cucina è una stanza dove si lavora, e tale deve...
Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'olio da cucina usato

L'olio è, di sicuro, l'alimento che utilizziamo di più in cucina, presente in quasi tutte le ricette, sia dolci che salate. Un buon olio è, però, anche costoso ed è importante, per il risparmio delle spese domestiche, non sprecarlo. Ci sono vari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.