Come usare il sale nella lavastoviglie

Tramite: O2O 06/10/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Si sa che lavare i piatti non è un compito particolarmente interessante e divertente, ma è una faccenda che, volente o nolente, prima o poi va fatta se non volete rischiare di rimanere senza stoviglie su cui poter mangiare. Fortunatamente, grazie all'arrivo della lavastoviglie, non è più necessario doverle lavare a mano. Per un risultato di lavaggio ottimale è tuttavia importante l'utilizzo del sale, il cui compito è quello di addolcire l'acqua eliminando il calcare presente in essa. Così facendo i vostri piatti saranno perfettamente puliti e privi di residui calcarei. In questa guida vi spiegheremo, passo dopo passo, come usare il sale nella lavastoviglie.

27

Occorrente

  • Additivo specifico o sale grosso da cucina
  • Imbuto, dato in dotazione con l'acquisto della lavastoviglie
37

Quale tipologia di sale sciegliere

In commercio esistono tantissime aziende che producono degli additivi appositi per lavastoviglie. Secondo queste aziende, infatti, il normale sale da cucina non è adatto a questo utilizzo in quanto contiene ferro e carbonati che possono aumentare la durezza dell'acqua danneggiando irrimediabilmente la lavastoviglie. Altri studi, invece, dimostrano che non vi è differenza tra il sale specifico e il sale da cucina, fuorché dal punto di vista economico. Il comune sale grosso da cucina, infatti, costa meno della metà degli additivi specifici in commercio. Ciò che conta, a prescindere dalla vostra scelta, è che il serbatoio del sale sia sempre pieno in modo tale da mantenere sempre l'acqua priva di calcare.

47

Come ricaricare il serbatoio del sale

Ogni lavastoviglie ha in dotazione un serbatoio apposito per il sale, l'addolcitore, solitamente situato nella parte inferiore, affianco allo scarico e il filtro dell'acqua. Mantenete la lavastoviglie vuota, fate scorrere in avanti il cestello inferiore, svitate e togliete il tappo del serbatoio. Una volta tolto il tappo, inserite l'imbuto, dato in dotazione ad ogni lavastoviglie, e iniziate a versare il sale fino a quando il serbatoio non risulterà pieno. Se durante l'operazione dovesse uscire dell'acqua dal serbatoio non preoccupatevene, continuate ultimando l'operazione. Una volta finito riavvitate il tappo, la vostra lavatrice sarà così pronta al prossimo utilizzo!

Continua la lettura
57

Quando va ricaricato il serbatoio del sale

Le lavastoviglie di ultima generazione presentano un display che indica i vari programmi di lavaggio e che fa apparire una spia luminosa quando è necessario ricaricare l'addolcitore. Se la vostra lavastoviglie non possiede il display non è un problema, infatti, la norma generica è quella di ricaricare il serbatoio ogni mese o, se vi è più comodo, rabboccatelo prima di ogni ciclo così che non rimanga mai vuoto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 consigli per usare correttamente la lavastoviglie

Con la crisi economica che ci travolge, tutti e due i partner necessitano di portare a casa i soldi necessari per mantenere le spese. Per questo motivo, anche le azioni quotidiane vengono agevolate dall'utilizzo degli elettrodomestici, come ad esempio...
Economia Domestica

Come funziona la lavastoviglie

Fino a poco tempo fa, la lavastoviglie era un elettrodomestico acquistato dalle famiglie con un reddito medio-alto. Inoltre non era poi tanta apprezzata, poiché la casalinga disponendo di tempo a sufficienza era abituata a lavare piatti e quant'altro...
Economia Domestica

Come conservare la verza sotto sale

Esistono varie modalità per la conservazione dei cibi, uno tra questi è quello sotto sale: è un metodo molto antico, utilizzato da centinaia e centinaia di anni. Nell'antichità, quando ancora non esistevano apparati refrigeranti, la conservazione...
Economia Domestica

Come conservare il sale

Il sale, chimicamente parlando, è un composto cristallino a base di cloruro di sodio, reperibile in natura e di uso molto comune; tra i suoi utilizzi più diffusi, ricordiamo l’esaltazione dei sapori delle pietanze e la conservazione degli alimenti...
Economia Domestica

Come conservare le sardine sotto sale

Quando si tratta di cibo, è molto importante conoscere i principali metodi con cui esso va conservato. Grazie a diverse tecniche, possiamo gustare una vasta gamma di alimenti anche a distanza di mesi dalla loro preparazione. Il pesce, ad esempio, richiede...
Economia Domestica

Come conservare le erbe aromatiche sotto sale

Come vedremo nel corso di questo tutorial dedicato alla cucina e al fai da te, le erbe aromatiche possono essere conservate in una moltitudine di modi, utilizzando come base l'aceto, l'olio e persino il sale. Si tratta di modi diversi ma tutti efficaci...
Economia Domestica

Come conservare i funghi sotto sale

Dopo aver raccolto i funghi selvatici, sorge il problema di come conservarli, specie se il raccolto è piuttosto grande. Ci sono diversi metodi diversi per preservare i funghi, i quali vengono conservati per estendere la loro durata. I funghi freschi,...
Economia Domestica

Come disinfettare le stoviglie

Le stoviglie svolgono un ruolo fondamentale nella vita quotidiana, quando mangiamo al ristorante o al bar non possiamo controllare personalmente come vengono pulite, ma a casa possiamo adottare qualche accorgimento in più per essere certi che piatti,...