Come usare i sacchetti sottovuoto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per rendere sicuri e durevoli nel tempo gli alimenti nel freezer e proteggere alcuni capi d’abbigliamento o delle coperte, è importante usare dei sacchetti sottovuoto. Questi ultimi se impiegati in modo corretto, si rivelano davvero ideali per i suddetti scopi. In riferimento a ciò, nei passi successivi della guida ci sono alcuni utili consigli su come realizzare un imballaggio sottovuoto efficace.

27

Occorrente

  • Macchina per sigillo a caldo
  • Aspiratore d'aria per sacchetti sottovuoto
  • Carta da forno
  • Fogli di alluminio
37

Evitare di sovraccaricare il sacchetto

Per prima cosa va detto che quando si deve riempire un sacchetto sottovuoto bisogna evitare di sovraccaricarlo, quindi va valutato l’ingombro del materiale o del cibo da inserire. Premesso ciò, quando si comincia ad eseguire il lavoro di confezionamento bisogna sollevare il coperchio del sacchetto è verificare lo spazio effettivo che presenta. Il consiglio ulteriore è di lasciare almeno 5 cm di margine verso la fine, in modo da poter sigillare meglio la parte. Questa operazione di sottovuoto avviene prima con un apposito aspiratore d'aria, e poi con una macchina specifica per il sigillo a caldo.

47

Avvolgere il cibo in carta da forno o alluminio

Prima di usare la suddetta macchina per il sigillo a caldo, è importante pulire accuratamente il bordo del sacchetto con un tovagliolo di carta. Tale precauzione va presa poiché il liquido è il peggior alleato della macchina confezionatrice sottovuoto in quanto potrebbe farla guastare. Inoltre vanno evitati alimenti o materiali appuntiti, poiché potrebbero danneggiare il sacchetto. In questo caso, il consiglio è di avvolgerli nella carta da cucina o in uno strato piuttosto doppio di alluminio. A questo punto prima di sistemare il sacchetto nella macchina per l'imballaggio, è opportuno pressarlo leggermente con i palmi delle mani in modo che l'aria in eccesso fuoriesca. In questo modo, si ottiene un sigillo più veloce e soprattutto sicuro. Per effettuare in modo corretto l'imballaggio del sacchetto sottovuoto, è inoltre importante posizionarlo giusto al centro della valvola d’aspirazione dell’aria o della macchina per il sigillo a caldo.

Continua la lettura
57

Verificare la corretta chiusura del sacchetto

Quando si esegue il confezionamento i bordi del sacchetto vanno anch’essi distesi completamente e senza pieghe, in modo che l'aria venga estratta più facilmente. Terminata questa fase di lavorazione preliminare, è opportuno verificare la corretta chiusura del sacchetto per assicurarci che non ci siano impurità tali da far entrare aria. Terminato l’imballaggio sottovuoto, il cibo o altri materiali si possono riporre rispettivamente nel vano congelatore o nel mobile predestinato, con la premessa che dopo l’uso il sacchetto va smaltito anziché riciclato in quanto qualche forellino potrebbe creare problemi in caso di un successivo riutilizzo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come tenere in ordine i sacchetti della spesa

Nonostante oggigiorno siano molto in uso i sacchetti in stoffa o in tela plastificata per andare a fare la spesa, accade sovente di ritrovarsi fra le mani le classiche buste di plastica, rifilate dai negozi o dai supermercati. Si consiglia, in ogni caso,...
Economia Domestica

Come congelare le vongole crude

Durante l'estate è sempre piacevole poter gustare un buon piatto di pasta con le vongole. Le vongole sono da sempre amate per il loro sapore unico e raffinato e per il loro gusto intento e deciso. Se avete acquistato un'enorme quantità di vongole e...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi fatti in casa

Se amate realizzare in casa della pasta fresca come ad esempio gli gnocchi, ed intendete poi conservarne un buon quantitativo senza cuocerli, potete adottare alcuni semplici e funzionali accorgimenti. Si tratta infatti, di seguire delle linee guida ben...
Economia Domestica

Come conservare le lenzuola in pile

Quando si arriva alla fine della primavera, verso la prima metà di marzo o i primi di aprile, avviene il cambio di stagione e bisogna cambiare il guardaroba, mettendo da parte le magliette più pesanti a manica lunga, quelle a collo alto e mettendo a...
Economia Domestica

Come conservare i funghi shiitake

I funghi Shiitake, sono funghi molto particolari appartenenti alla famiglie dei "Lentinula edodes" e sono famosi per le loro proprietà benefiche, curative e medicinali. Si tratta di un fungo che deriva dai territori della Cina e del Giappone e secondo...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
Economia Domestica

Come conservare i cuscini in lattice

Se abbiamo allestito una camera da letto con cuscini e materassi in lattice invece di altre tipologie, e decidiamo di riporli provvisoriamente in un armadio, oppure tenerli conservati a lungo in una casa di villeggiatura, ci sono delle regole specifiche...
Economia Domestica

Come sistemare cappotti e giacconi al cambio di stagione

Con l'inizio della primavera e quindi con delle temperature decisamente meno rigide rispetto a quelle invernali, si può iniziare a mettere da parte cappotti e giacconi e sistemarli poi nell'armadio quando effettivamente non sono più necessari. La procedura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.