Come trovare le perdite d'acqua in casa

Tramite: O2O 21/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Anche le più piccole perdite d'acqua possono significare centinaia di di euro in più all'anno sulla bolletta dell'acqua. Queste, purtroppo, non sono sempre evidenti e di solito vengono notate solo dopo tanto tempo. Inoltre, tali perdite possono rovinare pareti e pavimenti, e causare muffe, funghi e parassiti. È possibile risparmiare un po' di soldi facendo alcuni test di base prima di chiedere l'intervento di personale specializzato. Ecco come trovare le perdite d'acqua in casa.

26

Chiudere l'alimentazione principale dell'acqua

Chiudere l'alimentazione principale dell'acqua. La chiave d'arresto si trova, nella maggior parte dei casi, nel bagno o all'esterno della casa. Ruotare la manopola e controllare nuovamente il contatore dell'acqua. Se l'indicatore di flusso è ancora in movimento, allora la perdita va ricercata tra il contatore e la chiave d'arresto dell'acqua.

36

Controllare lo scarico del wc

Controllare lo scarico del wc facendo cadere alcune gocce di colorante alimentare nel serbatoio. Dopo circa dieci minuti, se il colorante alimentare si presenta nella tazza del water, lo scarico perde acqua. I bagni sono la fonte più comune delle perdite d'acqua in casa e se si è in grado di determinare quali sono i componenti difettosi, è possibile acquistare un kit di riparazione appropriato in un negozio di ferramenta.

Continua la lettura
46

Controllare il contatore dell'acqua

Continuare a disattivare i servizi igienici e i lavandini e controllare il contatore dell'acqua per verificare eventuali segni di movimento dell'indicatore di flusso dell'acqua. Spostarsi all'esterno e controllare altre fonti come i sistemi di irrigazione del giardino o la piscina; controllare sempre il contatore dell'acqua ogni volta che si disattiva uno strumento o un elettrodomestico che utilizza l'acqua. Se nessuno degli apparecchi produce una variazione del contatore dell'acqua, probabilmente la perdita può essere nel condotto principale.

56

Controllare tutti i rubinetti

Chiudere tutti i rubinetti ed assicurarsi che nessun apparecchio che utilizzi l'acqua sia in funzione. Controllare il contatore dell'acqua: se l'indicatore del flusso sta ruotando, significa che c'è una perdita d'acqua da qualche parte in casa. Controllare i rubinetti dei lavandini e della vasca da bagno. L'acqua di solito perde dalla bocca dei rubinetti, in tal caso è facilmente rilevabile e si può risolvere stringendo eventuali manopole allentate o sostituendo la rondella di gomma deteriorata. Se l'indicatore è fermo, c'è una perdita nella chiave d'arresto. Se queste verifiche non sono risultate sufficienti a rilevare la perdita, si consiglia di consultare un professionista per riparare l'impianto idraulico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi per riutilizzare l'acqua del condizionatore

Molti non sanno che l'acqua del condizionatore può essere riutilizzata e non buttata via. Infatti, la maggior parte delle persone una volta messo in funzione il condizionare e una volta che l'acqua si è accumulata, quest'ultima viene buttata via ma...
Economia Domestica

Come gasare l’acqua in casa

L'acqua è sicuramente importantissima per l'organismo ma non a tutti piacer bere un'acqua naturale, perché molti preferiscono avere in casa sempre una bottiglia d'acqua gassata. L'acqua gassata, sicuramente aiuta a digerire ma è anche vero che un uso...
Economia Domestica

Come distillare l'acqua a casa

L'acqua distillata è una particolarissima acqua che risulta quasi totalmente priva di impurità come ad esempio sali, microorganismi, gas disciolti al suo interno, ecc. Questa acqua è possibile ottenerla mediante un particolare processo chiamato distillazione...
Economia Domestica

Come aumentare la pressione dell'acqua senza autoclave

Il problema della pressione dell'acqua, è molto comune negli impianti domestici. Aumentare la pressione dell'acqua spesso è un compito scoraggiante in quanto ci sono molte cause che riducono la pressione dell'acqua, ma esistono anche molti rimedi sorprendentemente...
Economia Domestica

5 usi dell’acqua del condizionatore

Con l'avvicinarsi della stagione calda, molti di voi utilizzeranno il condizionatore e allora qualcuno potrebbe chiedersi se esiste qualche modo per utilizzare l'acqua di scarico. L'acqua che residua dal condizionatore è un'acqua demineralizzata che...
Economia Domestica

Come fare il bucato con l'acqua fredda

Fare il bucato a volte può essere tutt'altro che semplice, soprattutto quando si tratta di scegliere la giusta temperatura dell'acqua. Sarà capitato a tutti di mettere in lavatrice una camicia bianca e ritrovarsela dopo il lavaggio di un altro colore,...
Economia Domestica

Come rendere l'acqua frizzante

L'acqua rappresenta senza dubbio un elemento essenziale nella vita di ogni essere vivente. Al giorno d'oggi molte persone prediligono l'acqua frizzante rispetto a quella naturale, ma non tutti sanno però che è possibile renderla tale in maniera semplice,...
Economia Domestica

5 modi per aumentare la pressione dell'acqua

In alcune zone d'Italia specialmente nelle regioni aride e povere di corsi d'acqua come la Sicilia, è facile che, specialmente nella stagione estiva, l'acqua cominci a scarseggiare e non ci sia una pressione tale che le permetta di defluire fino agli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.