Come Trattare Rivestimenti In Pelle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I rivestimenti in pelle sono sicuramente eleganti ed esteticamente gradevoli allo sguardo, infatti divani, sedie, poltrone, sedili dell'auto in pelle e quant'altro non fanno che rendere la tua casa più importante, ma spesso ci si imbatte in problematiche relative alla sua pulizia, situazione che richiede una certa competenza e una consapevole scelta dei prodotti. La pelle deve essere trattata con particolare attenzione, selezionando, quindi, prodotti consoni alla tipologia di materiale che andiamo a trattare.
Ecco allora come fare in questa pratica guida con tutte le indicazioni per trattare i rivestimenti in pelle.

26

Occorrente

  • Cera per pelle
  • Detergente per pelli
  • Aceto e acqua
  • Panno morbido
  • Latte
  • Cotone
  • Olio
  • Stucco per pelli
  • Colla da calzolai
  • Carta abrasiva
36

Immergi un panno in microfibra, di spugna o di cotone in una miscela di detergente o aceto e acqua con il rapporto di 1:2, strizzalo e strofinalo sulla pelle. Non strofinare l'intera superficie per poi asciugarla in un secondo momento, fai una parte per volta. Strofina la prima parte e poi asciugala con un panno pulito e asciutto. Quindi passa alla seconda parte e così via seguendo sempre le stesse istruzioni.
Il punto chiave è quello di pulire il rivestimento in pelle senza inzupparlo per rimuovere unto, sporco e olio, così che l'ammorbidente per pelli possa essere assorbito.

46

Se la pelle presenta piccola graffi applicare della colla da calzolai all’interno dei lembi in rilievo sulla pelle ed esercitare una leggera pressione per qualche minuto. In seguito rimuovere la colla in eccesso con un panno e attendere circa un paio d’ore che la colla asciughi.
Per riempire invece le screpolature, bisogna applicare delle paste specifiche (scegliere il colore che più si avvicina alla pelle in considerazione) di stucco per pelli, che vanno spalmate con una spatola in plastica sulla zona di interesse a formare uno strato di circa un millimetro. Spalmare la pasta all’interno delle crepe cercando di lasciare quanto meno prodotto in eccedenza sulla pelle superficiale non interessata da lesioni e lasciare asciugare il prodotto.
Infine bisogna levigare la superficie della pelle interessata dal trattamento con della carta abrasiva e ripulire nuovamente tutta la superficie.

Continua la lettura
56

Passa un panno bagnato e asciuga per l'ultima volta l'intera superficie con un panno pulito ed asciutto. Adesso passa un batuffolo di cotone imbevuto di olio ed infine lucida la pelle con cera dello stesso colore.
Accertati che l'oggetto in pelle sia asciutto prima di applicare qualsiasi prodotto per nutrire il rivestimento. Se la pelle è umida, sarà molto difficile che riesca ad assorbire l'ammorbidente, e molto probabilmente non riuscirà a trattenere quelle sostanze che l'aiuteranno a rimanere morbida a lungo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quest'operazione dovrebbe essere ripetuta periodicamente ogni 6 mesi, o più frequentemente, se preferisci.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie su tappeti e rivestimenti

Molto spesso capita che alcune superfici presenti in casa possano sporcarsi e per fare pulizia bisogna faticare un po'. Le macchie che si vengono a creare si dovrebbero pulire velocemente e in maniera tempestiva, cercando di non bagnare troppo la superficie....
Pulizia della Casa

Come levare le macchie dai tessuti di pelle scamosciata

La pelle scamosciata è delicata e levare definitivamente le macchie da scarpe, borse, divani o giubbotti di questo materiale, sembra a volte impossibile. Se anche tu hai dubbi su come procedere, segui questi consigli: è sufficiente procurarsi alcuni...
Pulizia della Casa

Come trattare le macchie di catrame e di olio di macchina

Le macchie di catrame e quelle di olio di macchina sono probabilmente tra le più resistenti e più difficili da trattare con metodi naturali. Innanzitutto bisogna tener conto del materiale di cui è costituita la superficie macchiata da trattare e, del...
Pulizia della Casa

Consigli per trattare un piano cottura in legno

Una cucina in legno è un elegante elemento d’arredo, che impartisce all’ambiente un’atmosfera calda e confortevole. Il legno, però, è un materiale che necessita di determinati trattamenti per mantenersi inalterato nel tempo. E’ particolarmente...
Pulizia della Casa

Come trattare i cappelli e i mantelli impermeabili

Con l'arrivo dell'inverno è importante iniziare a prepararsi bene. Bisogna curare e pulire i capi invernali. Capi come cappelli e mantelli impermeabili hanno bisogno di manutenzione. Le stoffe pesanti rischiano di rovinarsi nel tempo. Cappelli e mantelli...
Pulizia della Casa

Come pulire e trattare superfici INOX

Il termine 'inox' significa inossidabile. Nei primi anni del Novecento, Harry Brearly fece casualmente una grande scoperta, ovvero che l'acciaio non ossidava a contatto con l'ossigeno. Al materiale base venne aggiunta così una piccola percentuale di...
Pulizia della Casa

Come trattare la biancheria antica ingiallita dal tempo

Tantissime donne conservano ancora il corredo ricamato a mano dalle loro nonne che hanno ricevuto in dono per il loro matrimonio oppure solo come ricordo di famiglia. Però se il corredo si tiene chiuso nell'armadio o nella cassapanca per molti anni i...
Pulizia della Casa

Come trattare e riporre gli oggetti usati in vacanza

L'estate è ormai un caro ricordo. Viene un po' la malinconia nel pensare ai giochi sulla spiaggia, alla tintarella, al mare, alle cene in terrazza con gli amici. Tavoli, sedie, ombrelloni, teli, giochini hanno sempre scandito ogni momento, accompagnando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.