Come trattare la tovaglia delle feste

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La vita frenetica non ci permette generalmente di fare sfoggio del corredo della nonna, ma in occasioni particolari come per le feste natalizie, un fidanzamento, una laurea è bello poter sfoggiare una tavola perfetta con la nostra meravigliosa tovaglia delle feste. Per questo avremmo bisogno di alcuni consigli pratici molto utili che possiamo mettere in pratica per rendere la nostra tovaglia perfetta. Vediamo quindi insieme a tal proposito come riuscire a trattare la tovaglia delle feste con alcuni specifici e semplicissimi passaggi da applicare.

26

Occorrente

  • tovaglia bianca ricamata
  • perborato
  • candeggina
  • trementina
36

Se possedete una tovaglia pregiata in lino o organza, utilizzatela almeno due o tre volte all'anno. Se, uscendola fuori dal cassetto o dal baule, la trovate piuttosto ingiallita, potreste tranquillamente rimediare lavandola con il solito rimedio della nonna. Basterà utilizzare del perborato e l'acqua a novanta gradi per i tessuti più robusti, a quaranta o sessanta gradi per i più delicati. I risultati saranno straordinari. Per il normale lavaggio invece basterà lasciarla a lungo in ammollo.

46

Sarà comunque preferibile lavarla in lavatrice, in quanto risulta essere molto delicata e non può subire un energico sfregamento a mano, escludendo naturalmente la centrifuga. Se vi accorgete che sulla tovaglia bianca rimane qualche macchia, bisognerà tamponarla con una pezzuola imbevuta di candeggina sul capo ben bagnato. In seguito potreste certamente ripetere il lavaggio per terminare. Se la tovaglia invece non è bianca non bisognerà usare assolutamente la candeggina. Ma in ogni caso dovrete provvedere a levare la macchia il più presto possibile.

Continua la lettura
56

Se si tratta di cera di candele dovrete fare attenzione a stirare il tessuto tra due fogli di carta assorbente. Poi potrete togliere i residui con un po' di trementina. Se la tovaglia invece presenta merletti, allora dovete provvedere a metterla dentro una federa bianca per poi collocarla in lavatrice. Se la tovaglia presenta ricami e merletti ricordatevi sempre che andrà in ogni caso stirata dal rovescio, completamente aperta e molto umida. Non dimenticatevi poi, mentre la stirate, di non appiattire le pieghe con il ferro da stiro. Piegatela solamente quando risulterà essere completamente asciutta. Riponetela quindi nel cassetto o nel baule solo quando l'umidità sarà andata andata via. Per questo sarà meglio far trascorrere almeno tre ore per poterla riporla in perfette condizioni. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la tovaglia presenta ricami e merletti ricordatevi sempre che andrà in ogni caso stirata dal rovescio, completamente aperta e molto umida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come trattare le macchie di catrame e di olio di macchina

Le macchie di catrame e quelle di olio di macchina sono probabilmente tra le più resistenti e più difficili da trattare con metodi naturali. Innanzitutto bisogna tener conto del materiale di cui è costituita la superficie macchiata da trattare e, del...
Pulizia della Casa

Come trattare la biancheria antica ingiallita dal tempo

Tantissime donne conservano ancora il corredo ricamato a mano dalle loro nonne che hanno ricevuto in dono per il loro matrimonio oppure solo come ricordo di famiglia. Però se il corredo si tiene chiuso nell'armadio o nella cassapanca per molti anni i...
Pulizia della Casa

Come trattare un piano cucina in legno

Il top della cucina è uno degli elementi, che, completano la cucina delle nostre case. È un elemento importante, in quanto è una valida base di appoggio per cucinare, o per appoggiare degli elettrodomestici che si usano nel quotidiano. Ce ne sono di...
Pulizia della Casa

Come Trattare Le Tende

Quando arriva la primavera, e si comincia a pulire la casa dalla testa ai piedi, uno degli elementi fondamentali che andiamo a lavare per prima sono le tende. Queste sono senza ombra di dubbio, uno dei pezzi fondamentali della nostra abitazione. Ecco...
Pulizia della Casa

Come trattare le travi in accaio

Le travi in acciaio sono un elemento esteticamente molto suggestivo, che dona inoltre estrema robustezza alla struttura della nostra casa. Anche se è un materiale molto resistente ha comunque bisogno di un'attenta manutenzione. Infatti bisogna pulirlo...
Pulizia della Casa

Come trattare le tende in cotone

Nelle norme della pulizia straordinaria, le tende occupano un posto importante. Periodicamente è bene lavare i tendaggi, perché essi accumulano grosse quantità di polvere specialmente se realizzati con stoffe pesanti quali il velluto o il taffetà....
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di cera delle candele

Quando si avvicinano le feste è bello decorare la casa con delle candele per rendere abbastanza piacevole l'atmosfera natalizia. Spesso però ci si accorge che sono presenti delle macchie di cera sulla tovaglia, sul tavolo oppure sul pavimento. A questo...
Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.