Come trattare i forni a legna

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

I primi forni a legna anticamente erano composti di mattoni impastati con l’argilla del Nilo. Oggi nelle cucine si utilizzano maggiormente quelli a gas o elettrici, anche se il sogno di molti sarebbe quello di averne uno funzionante con un bel fuoco scoppiettante. Chi ha la fortuna di possederne uno, collocato magari in un angolo del giardino oppure in cortile, potrà gustare cibi che, cuocendo con il calore della brace, doneranno un sapore caratteristico e unico. Per quanto concerne la manutenzione, questi forni a legna, non necessitano di troppe operazioni, ma ovviamente è necessario tenerlo sempre pulito ed efficiente. Intanto vediamo insieme come trattare i forni a legna seguendo i suggerimenti di questo tutorial.

27

Occorrente

  • asciugamani inumidito
  • stole di metallo
  • malta refrattaria
37

Evitate di staccare le incrostazioni usando prodotti chimici

Sappiamo bene che l'igiene è importantissima ed una corretta pulizia del forno è fondamentale per poter ottenere cibi cotti in maniera genuina. Questo vale per qualsiasi tipo di forno. Le azioni da compiere sono assolutamente necessarie e non devono essere sottovalutate, onde evitare che la sporcizia rovini in modo permanente il vostro forno a legna. Partiamo dalla canna fumaria: deve essere pulita, asportando gli eventuali accumuli di cenere. Quando noterete la presenza di incrostazioni, evitate di staccarli con degli arnesi o di toglierli con prodotti chimici: sarà sufficiente accendere il fuoco ed esse spariranno; infatti saranno le fiamme a eliminarle, così come distruggeranno tracce di olio (che solitamente sono difficili anche da pulire con prodotti per la pulizia quotidiana della casa) o altri residui (carne, verdura, pezzi di legno, ecc...).

47

Eliminate le screpolature nella parte alta del forno

Controllate spesso la parte alta del forno: se rileverete delle screpolature, sarà necessario eliminarle perché potrebbero trasformarsi in aree di accumulo di fuliggine e, a temperature elevate tenderanno ad incendiarsi facilmente. Potrete toglierle utilizzando della malta refrattaria, eventualmente scrostando leggermente quella già esistente, vecchia e consumata attorno alla formazione delle crepe.

Continua la lettura
57

Usate un vecchio asciugamano leggermente inumidito

Per la pulizia interna, alcuni utilizzano delle apposite scope con setole di metallo, ma si può tranquillamente usare un vecchio asciugamano leggermente inumidito. Avvolgetelo e legatelo attorno alla pala. Agendo in questa maniera forse il risultato sarà addirittura migliore. Va passato su ogni suo lato a forno tiepido e poi va lavato con acqua e sapone, riutilizzandolo per le successive pulizie periodiche. Ricordatevi, però, di avvolgere i mobili di casa vostra con delle "coperte" piuttosto grandi, onde evitare che si sporchino e rovinino con la fuliggine.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguite le operazioni di pulizia dei forni a legna ogni mese;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere il forno a legna per il giardino

Chi ha la fortuna di possedere un ampio e vivibile giardina sa bene quanto sia bella trascorrere magari le serate estive a godersi attimi di rilassatezza e di frescura. Ad ogni modo un giardino può offrire molto più di quanto ci si possa immaginare....
Esterni

Come costruire un forno a legna da giardino

Se la nostra abitazione e circondata da un bel giardino e ci piacerebbe realizzare un comodissimo forno a legna, generalmente in questi casi preferiamo chiamare degli operai esperti in questo settore che sapranno costruire un forno perfettamente funzionante.In...
Esterni

Come trattare gli arredi e pavimenti esterni in legno

Se desiderate scoprire come sia possibile trattare gli arredi e in particolare i pavimenti esterni in legno, vi consiglio di leggere con attenzione questo tutorial, saranno indicati una serie di consigli utili su come trattare le vostre superfici adeguatamente...
Esterni

Come trattare i mobili da esterno

Se possedete un giardino o un balcone arredato e non sapete proprio come trattare il vostro mobilio, non temete, avete trovato la guida giusta per voi. I mobili da esterno, infatti, essendo particolarmente esposti alle intemperie, necessitano di cure...
Esterni

Come liberarsi delle zecche intorno a casa

Le zecche sono dei parassiti che si nutrono del sangue di animali o di esseri umani e possono causare numerose patologie, alcune delle quali possono compromettere anche le funzioni vitali. Per questo motivo, è molto importante prestare molta attenzione...
Esterni

Come scegliere una casetta in legno da giardino

I giardini delle nostre abitazioni possono essere un ottima location in cui poter riporre attrezzi, materiale e cose di vario genere che magari non trovano posto all'interno di casa nostra per motivi di spazio o di funzionalità. In alternativa, una casetta...
Esterni

Come comportarsi in caso di fuga di gas

Il gas in cucina viene oramai utilizzato quotidianamente, anche se molte volte non si percepisce il reale pericolo in caso di fughe di gas non percepite. Per legge oramai, i forni a gas sono stati tutti sostituiti dai più pratici forni elettrici; ed...
Esterni

10 idee per arredare il giardino con i pallet

Da un po' di anni, le pedane di legno industriali ovvero i pallet, sono ormai diventate dei veri e propri oggetti d'arredamento e di design. Attraverso queste pedane di legno, è infatti possibile creare manualmente dei mobili per interni ed esterni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.