Come trasformare una cassettiera in armadio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in casa avete una cassettiera e non sapete come usarla, potete riciclarla in diversi modi, ovvero facendogli cambiare l'aspetto e renderla più consone al design impostato. Una valida alternativa è di eliminare i cassetti e sfruttarla come armadio, corredandolo di una o due ante. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli ed idee su come trasformare una cassettiera in armadio.

26

Occorrente

  • Cassettiera settimino
  • Seghetto alternativo
  • Colla vinilica
  • Tavola 100X75cm
  • Cerniere
  • Listelli piatti
  • Pomello
  • Cere o vernici
36

Eliminare i cassetti

A parte la possibilità di modificare l'esterno di una cassettiera, quindi decorandola con fregi e laccandola con delle vernici di svariate tonalità come illustrato nel video annesso, c'è la possibilità di trasformarla in un pratico e funzionale armadio eliminando innanzitutto i cassetti. Una volta che la cassettiera (un settimino) è priva dei cassetti, bisogna innanzitutto dargli una certa profondità ossia di almeno 50 cm a fronte dei 35/40 reali, ed indispensabili per la larghezza di giacche e cappotti.

46

Utilizzare i frontali dei cassetti

Per fare ciò, basta utilizzare i frontali di ogni cassetto che in genere è di 13/15 centimetri di altezza e lungo sui 70. A questo punto vanno poi tagliati in base all'altezza della cassettiera, ed assemblati tra loro creando una sorta di cornice. Della colla vinilica serve in tal caso a tenerli insieme, e poi applicarli sulla parte posteriore della cassettiera in modo da ottenere la suddetta profondità necessaria per appendere gli abiti. L'armadio adesso ha assunto una sua forma specifica, per cui prima di procedere con la posa delle ante, vi conviene inserire nella parte alta il bastone per appendere le grucce, oppure usare degli occhielli a vite in cui agganciarle. Quest'ultima soluzione vi serve per sfruttare maggiormente l'altezza del mobile, che in genere per una tipologia a 7 cassetti si aggira intorno ad un metro.

Continua la lettura
56

Corredare l'armadio di ante

Una volta che la vecchia cassettiera è diventata un funzionale armadio, non vi resta che corredare quest'ultimo di una o due ante. Per fare ciò procuratevi una tavoletta di legno avente la stessa larghezza ed altezza del mobile, e se intendete creare due ante, allora la misura in oggetto la dividete giusto in due parti. Una volta pronta la singola anta (o la coppia), la fissate su laterali con delle cerniere e delle viti a legno. A lavoro ultimato potete procedere con le varie finiture usando ad esempio cere o vernici per compattare il colore, e dei listelli in legno ideali per occultare le cerniere nel caso che abbiate deciso di fissarle di piatto, anzichè nel modo tradizionale cioè a scomparsa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Cambio di stagione: 10 consigli per sistemare l'armadio

Il cambio di stagione è sempre un momento complicato per tutti coloro che devono sistemare il loro armadio poiché non dispongono di abbastanza spazio per poter conservare al suo interno i vestiti di tutte le stagioni. Se anche voi vi trovate in questa...
Economia Domestica

Come tenere un armadio in ordine

L'armadio deve per forza di cose essere sempre in ordine sia internamente che esternamente. Bisogna infatti pulirlo ogni tanto per una questione di igiene personale e per mantenere i mobili di casa sempre in perfetto stato. Basti pensare ad una camera...
Economia Domestica

Come superare il cambio armadio senza stress

Come vedremo nel corso di questo tutorial, il momento del cambio armadio è solitamente una fase molta odiata, in quanto richiede tempo e fatica, oltre che organizzazione e pazienza. In realtà come vedremo, la fase del cambio armadio può essere considerato...
Economia Domestica

Come riordinare la cabina armadio

La cabina armadio è ambita un po' da tutti, ottima per organizzare lo spazio e riordinare indumenti ed accessori, incluse scarpe cappelli e quant'altro. Potremo realizzare cabine armadio di notevoli dimensioni, o contare su piccole cabine armadio. In...
Economia Domestica

Come organizzare l'armadio per la biancheria

In ogni casa, è indispensabile ogni tipologia di biancheria, sia da letto che da bagno. La biancheria da letto che comprende lenzuola, coperte, piumoni, copripiumoni, federe, trapunte e tanto altro, deve essere organizzata alla perfezione all'interno...
Economia Domestica

5 dritte per tenere in ordine l'armadio

Il disordine nell'armadio non è solo una questione estetica. Un armadio in disordine rallenta le nostre azioni quando ci accingiamo a vestirci. Spesso scombussola i nostri piani perché non ci permette di trovare, in fretta o per niente, il capo che...
Economia Domestica

Consigli su come organizzare un armadio piccolo

Se in casa abbiamo poco spazio a disposizione, e di conseguenza siamo costretti a posizionare dei mobili piuttosto piccoli, è importante sapere organizzare questi ultimi per renderli comunque funzionali. Se infatti abbiamo ad esempio un armadio piccolo,...
Economia Domestica

Come ordinare l'armadio: consigli

Ordinare l'armadio può essere un lavoro assai noioso ma lo sforzo viene ripagato in un secondo momento dalla praticità nel trovare il giusto outfit rapidamente. Gli abiti possono essere impostati per colore, per fase della giornata nella quale è indicato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.