Come togliere una macchia di vino dai tessuti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le macchie di vino, soprattutto nel caso del rosso, sono comuni e in molti si chiedono come trattarle. Specie se si tratta di macchie di vino rosso, ma qui capiremo come togliere una macchia di questo tipo dai tessuti Utilizzeremo prodotti naturali presenti normalmente nelle case, un po' come si usava fare tanto tempo fa. Si ricordi però che, con questi sistemi, è meglio agire abbastanza velocemente.

26

Occorrente

  • Sale
  • Aceto
  • Succo di limone
  • Tovagliolo
  • Acqua ossigenata
  • Vino bianco
36

I pre-trattanti liquidi

Nel caso vi siano ancora degli aloni, è possibile adoperare i pre-trattanti liquidi o in polvere che ci sono in commercio. Sono facilmente reperibili al supermercato. Per aloni persistenti che non vogliono andare via, si consigliano quelli in polvere, maggiormente efficaci nella rimozione. Bisogna cospargere la macchia con il prodotto, grazie all'aiuto del misurino che di solito è in dotazione. Poi si lascia il capo in ammollo in una bacinella ricolma di acqua calda. Il nostro consiglio è che l'acqua sia ad una temperatura di almeno 40 gradi. Va lasciato a bagno per circa un'ora e mezza, e dopo verrà naturalmente passato in lavatrice. Si ricordi che questo rimedio è valido per i tessuti resistenti. Per quelli delicati meglio usare dei pre-trattanti specifici, sempre reperibili al supermercato. Inoltre non si deve mai strofinare per non arrecare danno alle fibre.

46

I tessuti delicati

Se invece stiamo operando su tessuti più delicati come la lana o la seta, evitiamo il sale. Useremo comunque dei materiali che si trovano ogni giorno nelle dispense di tutti noi. Sulla lana si può intervenire tamponando con un pezzo di stoffa o tovagliolo, imbevuto con acqua e aceto. Se si tratta di seta, invece, usiamo soltanto del succo di limone caldo. È molto importante evitare di strofinare i tessuti delicati. Bisogna inoltre agire invece con estrema delicatezza per non rovinare le fibre. Si può adoperare inoltre un tovagliolo o fazzoletto bianco pulito sotto il tessuto da trattare. Questo aiuterà l'assorbimento del vino rosso. Esaminiamo ora l'ultima serie di rimedi e operazioni.

Continua la lettura
56

Il cotone e lino

Se stiamo agendo su tessuti resistenti come cotone o lino, ci sono due rimedi a seconda che la macchia sia più o meno recente. Per le macchie non recenti è possibile utilizzare il nostro sale da cucina, assai efficace e adatto su questo tipo di macchia. Per prima cosa bisogna coprire la macchia utilizzando sale fino, spargendolo con un cucchiaino. Si versa poi un poco di succo di limone preferibilmente caldo. Sulle macchie recenti si va invece a versare del vino bianco, cospargendolo meglio grazie al solito cucchiaino. Dopo qualche istante si vedrò la macchia diventare un leggero alone rosato. Una volta in lavatrice andrà via completamente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Agire velocemente serve per avere maggiori garanzie di successo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come piegarre un tovagliolo a forma di Albero di Natale

L'albero di Natale è qualcosa che, durante il periodo natalizio, non può e non deve mancare in casa nostra! Che sia un abete o un'altra conifera sempreverde, che sia sintetico e così riutilizzabile è la tradizione che rende l'atmosfera ancora più...
Economia Domestica

5 modi di piegare i tovaglioli

La mise en place, cioè il modo di preparare la tavola, è molto importante quando si hanno ospiti. Una tavola ben curata e ricca di dettagli di classe ti renderà una padrona di casa orgogliosa e allora, oltre a sfoderare la tua tovaglia più bella,...
Arredamento

Come piegare i tovaglioli a busta

A molte feste si vorrebbe fare qualcosa di particolare per i propri ospiti. Molti pensano a ciò che circonda gli invitati, come ad esempio abbellire il luogo o la sala in cui avviene il ricevimento, ma quasi nessuno pensa ai tavoli su cui ci si mangerà....
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie dai tessuti con prodotti che troviamo in casa

Spesso a causa di una sbadataggine o distrazione, rischiamo di sporcare vestiti e tessuti mentre mangiamo. Eliminare le macchie non è sempre facile, specialmente se esse sono state create con alimenti molto difficili da trattare. In questa guida vi insegneremo...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di ceretta dai vestiti

La ceretta penetra sui tessuti lasciando non solo degli aloni ma, molto spesso capita che anche parte di essa resti attaccata ai vestiti. A molte donne durante la depilazione fatta in casa, può capitare di far cadere qualche goccia di ceretta sui vestiti....
Arredamento

Come piegare i tovaglioli alla giapponese

Durante i pranzi e le cene, piegare in modo originale i tovaglioli è un ottimo modo per rendere ancora più decorata la tavola dandole un tocco di stile. Nonostante si tratti di una pratica assolutamente bocciata dal galateo quando si tratta di cene...
Pulizia della Casa

10 consigli per rimuovere gli aloni di sudore

Come tutti vi sarete sicuramente accorti, il sudore molto spesso, può causare delle macchie che possono diventare evidenti soprattutto sui tessuti di colore bianco. Per rimediare a questi di sudore, molto spesso è necessario ricorrere a dei prodotti...
Pulizia della Casa

5 modi per rimuovere aloni di sudore

D'inverno o d'estate, quando l'aria si fa calda e si corre da un posto all'altro, spesso si inizia a sudare abbondantemente e sotto i vestiti compaiono antiestetiche macchie scure. Soprattutto sotto le ascelle, sulle camicie bianche, due grandi aloni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.