Come togliere lo stucco dalle piastrelle con metodi naturali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Eliminare lo stucco dalle piastrelle, può sembrare un lavoro arduo o persino impossibile per molte donne di casa abituate a trattare macchie ben diverse. Le varie fasi di pulizia sono molto semplici, anche se alcuni punti potrebbero richiedere un po’ di pazienza a causa dei residui più spessi e secchi. Ecco vari metodi naturali su come togliere lo stucco dalle piastrelle.

26

Occorrente

  • Contenitore capiente o un secchio
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto bianco distillato
  • Ammoniaca
  • Spazzolino da denti o una spazzola a setole rigide
  • Straccio pulito
  • Aspirapolvere
  • Flacone spray
  • Acido muriatico
  • Guanti e mascherina
36

Il primo passo, consiste nel rimuovere ogni traccia di pulviscolo o pezzi di stucco rimasti sulla pavimentazione, quindi adoperate un aspirapolvere e non una scopa, poiché rischiate solo di alzare polvere e creare una patina bianca sulle mattonelle. La seconda cosa da fare è raschiare via lo stucco indurito con una spatola o un raschietto, fate attenzione a non graffiare le piastrelle, procedete cauti e con delicatezza; quest’operazione può apparire lunga e difficile ma, una volta eliminato il “grosso”, ha il vantaggio di agevolare le fasi di pulitura successive.

46

In questa terza fase prendete un recipiente di grandi dimensioni o un secchio sufficiente grande e versate 6 tazze di acqua calda, mezza bicchiere di bicarbonato di sodio, 1/3 di tazza di aceto bianco distillato e 1/3 di ammoniaca. Ora lasciate mescolare il detergente appena ottenuto, così che il bicarbonato si sciolga completamente. Miscelato bene il tutto, versate la soluzione pulente in un flacone spray o in un nebulizzatore e agitate bene prima dell’uso, in questo modo sarà più semplice pulire le aree maggiormente sporche e conservare il prodotto.

Continua la lettura
56

Un altro sistema che solitamente funziona bene è quello di usare un impasto a base d’acqua ossigenata e bicarbonato di sodio, le proporzioni di ciascun ingrediente possono cambiare secondo della consistenza che desiderate ottenere. Ottenuta la vostra pasta, cospargetela sullo stucco e lasciate agire per un quarto d’ora circa. A lavoro ultimato rimuovete eventuali residui rimasti con uno straccio umido. Se questi rimedi casalinghi non dovessero funzionare e non riuscite ad ottenere i risultati sperati, potete provare un ultimo metodo: ovvero l’acido muriatico. Tale metodo, molto impiegato dai migliori esperti nel settore, consiste nel mescolare 1/3 di acido muriatico e 2/3 di acqua, prestando attenzione all'aggressività della soluzione, poiché potrebbe provocare danni alla cute e alle vie respiratorie. Bagnate la pavimentazione con semplice acqua, per inumidire le piastrelle e le fughe ed evitare che l’acido le intacchi. Infine, completate l’opera applicando la miscela detergente e concludete risciacquando abbondantemente tutto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se adoperate sostanze chimiche aggressive, come l'acido muriatico, ricordate di aeare bene la stanza e indossare guanti e mascherina per proteggere la pelle e le vie respiratorie da eventuali esalazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come Pulire I Sanitari

Il bagno è l'ambiente che deve essere tenuto maggiormente in ordine, soprattutto se la famiglia è numerosa: è necessario pulirlo a fondo e regolarmente, almeno una volta al giorno, al fine di assicurarne una perfetta igiene. Proprio per questo motivo,...
Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento dopo la posa

Nella seguente guida daremo delle informazioni davvero funzionali su come pulire il nostro pavimento di casa dopo la posa. Come tanti di noi sapranno, un'ottima posa si deve basare sulla qualità dei materiali e su un'adeguata pulizia. Le piastrelle possono...
Pulizia della Casa

Come pulire un pavimento in quarzite

La quarzite è un tipo di roccia che nella sua composizione ha una elevata presenza di quarzo. Essa è classificata come "metamorfica"; significa che ha subito sollecitazioni di pressione e temperatura che hanno fatto fondere le rocce precedenti, alterandone...
Ristrutturazione

Come eliminare la calce secca dalle finestre

Generalmente quando si ristruttura un'abitazione, sul pavimento e sugli infissi, se non si sono prese le dovute precauzioni, come proteggere gli infissi con del nastro adesivo specifico, possono rimanere sfortunatamente delle macchie. A volte sembrano...
Pulizia della Casa

10 errori da evitare quando fai pulizie in casa

Pulire una casa e soprattutto mantenerla in ordine non è una cosa semplice. Molti di noi pensano che basti una spazzata per terra, una lavata al pavimento, una spolverata ai mobili che il gioco è fatto. Per ognuna di queste azioni c'è un criterio e...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di calce

Se durante i lavoro di ristrutturazione della casa avete usato la calce e vi siete dimenticati di proteggere il pavimento con della carta, allora è importante sapere che per rimuoverla dovete intervenire in modo adeguato per evitare di danneggiare le...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la ruggine da una padella in ghisa

La ruggine è un fenomeno naturale che avviene in tutti i metalli, e la ghisa non è esente da tale processo. La corrosione, se rimossa in tempo e con i giusti strumenti, non è un problema di cui preoccuparsi seriamente. Tuttavia, se non si è diligenti...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare una parete in cemento

Il cemento è il materiale ideale per costruire una parete robusta. Il problema è che il calcestruzzo può permettere all'umidità di penetrare attraverso di esso, dando origine alle crepe. Ad esempio, una perdita d'acqua in un muro di cemento in cantina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.