Come togliere le tracce di calcare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I numerosi utensili usati in cucina, metallici e non, e anche altri oggetti come vasi, sottovasi ecc., stando a contatto con l'acqua per un lungo tempo, tendono purtroppo a macchiarsi a causa del calcare contenuto in quest'ultima. A volte, anche i prodotti pubblicizzati, non riescono a togliere le tracce più ostinate: esistono, però, vari rimedi fai da te, funzionanti su qualsiasi incrostazione. In questa semplice guida, prenderemo in considerazione varie superfici da trattare con i più svariati prodotti naturali e quindi non nocivi (la maggior parte tutti recuperabili in casa). Vedremo 6 superfici differenti quali: casseruola, sottovaso, doccia, tappi degli scarichi, vetro o cristallo e bollitore.

27

Occorrente

  • Aceto di vino bianco o mele
  • Patate
  • Asciugamano
  • Panno
37

Se la vostra casseruola, dopo svariati usi, presenta le fastidiose ed antiestetiche tracce di calcare, non dovete fare altro che farvi bollire all'interno delle bucce di patate, che contribuiranno alla sparizione del calcare; se vogliamo togliere il cerchio bianco che si forma nei sottovasi delle piante, basterà sbucciare una patata e passarla energicamente sino alla completa rimozione: ricominciate l'operazione rinnovando la patata finché le tracce non sono scomparse; se i rubinetti della vostra doccia presentano incrostazioni, immergete un panno o un asciugamano in acqua calda e aceto bianco, avvolgetelo accuratamente, (questo metodo è ottimo anche per i rubinetti del bagno e della cucina) lasciate riposare per 20 minuti, a questo punto sciacquate e asciugate. Potete usare, lo stesso panno, per l'interno e per la tendina.

47

Quante volte vi è capitato di spendere tempo ed energie, strofinando faticosamente senza alcun risultato, lo scarico del lavandino? Bene non ci crederete ma, lasciando una notte a mollo nell'aceto puro (di vino bianco o mela) tappi, scarichi ecc., al mattino, come per incanto, saranno come nuovi senza nessuno sforzo; se, invece, volete eliminare il calcare da un vaso di vetro o di cristallo, provate questo rimedio: nella stessa quantità, versate acqua e aceto di mele, circa 3 cucchiai di sale grosso da cucina e lasciate agire per un'intera notte. Al mattino sciacquate con acqua tiepida e asciugate, con un panno morbido, accuratamente interno ed esterno, vedrete che splendore!

Continua la lettura
57

Per eliminare le evidenti tracce di calcare lasciate dall'acqua sul bollitore, versate per metà, in parti uguali, acqua e aceto, portate ad ebollizione, spegnete il fuoco, e attendete un paio d'ore. Trascorso il tempo, il calcare, si sarà completamente sciolto: per eventuali residui, agirete con una spugna umida o uno spazzolino.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ripetere ogni settimana il rimedio adatto per ogni esigenza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dallo scolapiatti

Il calcare depositato in tutti gli anfratti delle superfici a contatto con l'acqua è davvero antiestetico. In bagno ed in cucina la presenza del calcare sembra un problema insormontabile. In special modo sulla rubinetteria, sui sanitari, nelle fessure...
Pulizia della Casa

Come togliere i segni di calcare intorno ai rubinetti

Il calcare minaccia ogni superficie a contatto con l'acqua, dai rubinetti agli elettrodomestici. Se nel caso dei primi è visibile esternamente, nella lavatrice o nel frigorifero si accumula all'interno compromettendone il funzionamento. Il calcare, o...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dal vetro della doccia

La doccia è un componente immancabile, di una grande comodità, all'interno del bagno. Di solito presenta una cabina che può essere sia di vetro liscio che lavorato, ma anche in materiale plastico. In ogni caso, essendo sempre a contatto con l'acqua,...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dalle pentole

Se siete voi che in casa vi occupate della cucina, conoscerete sicuramente macchie di calcare sulle pentole, bicchieri e quant'altro. Queste macchioline non indicano sporco, ma sono altrettanto fastidiose. Quindi, in questa semplicissima guida, vi spiegheremo...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare ostinato

Capita spesso di non aver pulito il calcare immediatamente dopo che si sia formato, ma di lasciarlo depositare sulle superfici così che, successivamente, la sua rimozione diventi sempre più complicata. Per prima cosa, però, indichiamo dove il calcare...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dal vostro bagno

Chi di voi non incontra delle difficoltà nel mantenere brillanti e splendenti i rubinetti del proprio bagno o il lavello della propria cucina? Il calcare, nemico numero uno di ogni buona casalinga, si annida ovunque e inesorabilmente rende opaco e biancastro...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il calcare dal bollitore elettrico

A tutti piace bere un buon te o una buona tisana alle prime ore del mattino o nelle tardo pomeriggio. Le tisane vengono spesso preparate all'interno di meravigliosi bollitori in acciaio inox ma a causa della presenza dell'acqua, può spesso formarsi una...
Pulizia della Casa

Calcare in bagno: trucchi per prevenirlo

Il bagno, è un luogo in cui si deve star bene, ci si deve rilassare facendo una doccia e deve dunque essere sempre ben pulito e ordinato. Uno dei nemici principali non solo dei sanitari ma soprattutto dei rubinetti del bagno, è il calcare. L'acqua calcarea,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.