Come togliere le macchie di colla dai tessuti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sicuramente vi sarà capitato di trovare delle macchie di colla sopra agli indumenti o tessuti che fanno fatica ad andare via. Specialmente se avete dei bimbi che vanno a scuola, saprete benissimo di cosa stiamo parlando. La colla è sempre molto usata, tanto spesso, sia vinilica che in stick ha poca importanza. Quello che resta sono soltanto macchie molto difficili da togliere ed anche appiccicose ovviamente. Vedrete che farete anche fatica a toglierle con acqua e sapone. Non dovrete avere paura. Seguite questo tutorial e vedrete che imparerete come togliere le macchie di colla dai tessuti in modo veloce e semplice.  

26

Occorrente

  • Alcol, Sapone Marsiglia, Smacchiatore a base di acetato di amile, Acetone
36

Prima di effettuare il lavaggio occorrerà trattare la zona, dovrete realizzare una soluzione che vi aiuti a togliere la macchia. Prima di tutto dovrete valutare il tessuto in modo attento, ed anche la tipologia di colla che è stata usata, in quanto essi saranno i fattori che determineranno la procedura intera. Una macchia di colla stick ha una procedura diversa rispetto alla colla di tipo "attack", per questo, la fase della valutazione sarà fondamentale.

46

Se il vostro materiale è cotone oppure un tessuto delicato, potrete grattugiare del sapone di Marsiglia e metterlo a scioglierlo nell'alcool. Poi dovrete prendere un quantitativo piccolo di soluzione, e tamponare varie volte nella zona interessata. Per il caso della colla vinilica occorrerà soltanto applicare acqua e sapone, poi dovrete strofinare nella zona che è da trattare. Se avete invece in questione della colla termosensibile, dovrete usare un foglio di carta assorbente e metterla sopra alla macchia di colla. In seguito, dovrete passare sopra col ferro da stiro. Ora vedrete che la colla si scioglierà, depositandosi sopra ad un foglio di carta assorbente e si staccherà dal tessuto. Se avete della colla stick, potrete invece usare un prodotto creato dalla casa stessa produttrice. Esso lo potrete trovare nei centri commerciali ed anche nei negozi di grandi catene. Dovrete stendere, sopra alla macchia, uno strato fine di prodotto, tenendo pressata leggermente la zona con della carta che assorbe.

Continua la lettura
56

Successivamente ad un tamponamento accurato delle zone che sono interessate, dovrete far riposare diversi minuti il tessuto, lasciando che la sostanza possa agire come smacchiante. In seguito, potrete effettuare il normale lavaggio. Una volta che l'indumento sarà asciutto, verificate che sia effettivamente scomparsa la macchia di colla. Se i metodi che abbiamo appena citato non dovessero funzionare, potrete ricorrere a metodi alternativi come ad esempio l'ammoniaca. Essa vi consigliamo di utilizzarla però soltanto se viene diluita con l'acqua, in modo da evitare che provochi un'azione troppo aggressiva. Potrete anche usare l'aceto caldo oppure l'acetone. In tutti i casi, qualsiasi soluzione pensate di usare, potrete poi terminare con il lavaggio del tessuto tradizionale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia, prima di ogni tamponamento, di effettuare una prova sul tessuto per verificare la resistenza all'urto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 modi intelligenti per risparmiare sul make up

Essere belle, si sa, ha i suoi costi, ma piacersi e rendersi più accattivanti agli occhi degli altri, ne fa guadagnare sopratutto in autostima e sicurezza di sè. Pertanto, non considerate una spesa inutile quella del make-up, piuttosto vedetela come...
Pulizia della Casa

Come pulire i colli delle camicie

Nella pulizia quotidiana della casa, c’è sempre qualcosa da imparare, grazie anche ad alcuni dei rimedi nuovi o molto antichi, ossia i cosiddetti "rimedi della nonna” che sono stati tramandati da generazione in generazione. Proseguendo la lettura...
Arredamento

Come appendere un puzzle al muro

Da sempre, i puzzle stimolano la genialità, lo sviluppo cognitivo, l'osservazione e la manualità. Il mercato ne offre un'ampia varietà per grandi e per piccini. Semplici o piuttosto complessi, alcuni richiedono diversi giorni o addirittura settimane!...
Pulizia della Casa

Come nascondere i graffi sul legno

Il legno è un materiale naturale dal fascino intramontabile ma è soggetto ad usura, se non viene eseguita una corretta manutenzione. Anziché rivolgersi ad un restauratore professionista, è possibile provare alcune delle tecniche di fai da te: esistono...
Pulizia della Casa

Come spolverare i mobili in legno

Rendere la propria abitazione confortevole, parte innanzitutto dalla pulizia. Esistono diverse tipologie di arredi, tra questi ci sono senza dubbio i mobili in legno. Questi ultimi sono ottimi per donare negli ambienti dove sono collocati uno stile marcato....
Arredamento

Come arredare con le foglie

Arredare la propria abitazione con le foglie è un modo originale ed al tempo stesso economico. Le foglie, specialmente quelle autunnali, permettono di aggiungere colore e calore all'arredamento della casa. Alcune persone preferiscono utilizzare le foglie...
Pulizia della Casa

Come pulire un divano in pelle

Il divano in pelle è un elemento di arredo, che ha il compito di offire momenti di relax, per chiunque usufruisca di esso. Rispetto agli altri divani in stoffa, microfibra o tessuto quello in pelle ha bisogno di maggiori attenzioni. Infatti il divano...
Ristrutturazione

Come Riparare Il Parquet

Il parquet è una pavimentazione formata da listelli di legno massiccio. Se ne trovano di varie tipologie a seconda dello spessore e della qualità del legno utilizzato. Esiste il parquet con la posa a mosaico, a spina di pesce, a cassero regolare ed...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.