Come togliere le macchie di caffè dal cotone

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Al giorno d'oggi, specialmente se si è costretti al lavoro tutto il giorno, è ormai abitudine bere 2 o più caffè, per spezzare la monotonia, per tenersi svegli, per sfruttare 5 minuti di pausa, per aver la scusa di fumare una sigaretta o anche solo per farsi una chiacchierata in compagnia. Per questo capita spesso di ritrovarsi quelle antipatiche macchie marroni sui vestiti, in particolare sulle magliette. Ed allora diventa importante sapere come togliere le macchie di caffè, in particolare dal cotone. Con questa breve guida individueremo le principali soluzioni per fronteggiare il problema "macchia", tenendo presente che è molto importante e sempre consigliabile intervenire in maniera tempestiva sul danno, per impedire che la macchia si ossidi e diventi più difficile da rimuovere ed anche che il caffè, contenendo una base di tannino, può essere eliminato più facilmente mediante l'utilizzo di acqua calda.

26

Occorrente

  • aceto di mele o bianco
  • acqua calda
  • smacchiatore a secco
  • candeggina
  • bicarbonato di sodio e acqua frizzante
36

macchie meno resistenti dopo l'ammollo

Per prima cosa, è opportuno mettere in ammollo il capo, sempre che sia possibile sfilarlo di dosso. In caso contrario, per esempio in ufficio, procederemo soltanto ad inumidire la parte macchiata ed a tamponarla con degli strati di carta igienica perché acqua e caffè vengano assorbiti. Dove sia possibile procederemo invece a versare sulla macchia, se il capo è di colore bianco, della candeggina in gel, meglio se delicata, da lasciare agire per qualche minuto sulla parte interessata per poi immergere l'intero capo in una bacinella d'acqua tiepida (o calda se il materiale del capo lo permette, come per il cotone). Il capo potrà poi essere lavato a mano, esercitando un leggero sfregamento sulla macchia con l'ausilio di un sapone da bucato in panetti, ancora molto efficace. Nel caso in cui la macchia dovesse essere ancora presente, potremo ricorrere a un ciclo in lavatrice, magari utilizzando un additivo sbiancante da aggiungere al normale detersivo. Se il tessuto è abbastanza pregiato meglio evitare la lavatrice. In questo caso, è buona norma adagiare uno strato spesso di asciugamani bagnati sull'area macchiata. Essi andranno ad assorbire il liquido, senza danneggiare le fibre del tessuto.

46

metodi naturali

Se si ha l'intenzione di utilizzare un metodo completamente naturale, si può provare con una soluzione di acqua e aceto, in rapporto di 10 a 1 (per esempio un bicchiere di aceto e 10 d'acqua). Per il lavaggio di indumenti è consigliabile optare per l'aceto bianco o, ancora meglio, per quello di mele, che consentirà anche di ottenere una profumazione gradevole. Il capo macchiato dovrà essere lasciato in ammollo per tutta quanta la notte. La mattina seguente si potrà estrarre l'indumento dal secchio, per poi sciacquarlo con acqua tiepida e lasciarlo ancora in ammollo in acqua e ammorbidente, così da eliminare l'eccessiva profumazione dell'aceto. Altro metodo naturale, comunemente ritenuto efficace, è quello del trattamento con acqua frizzante e bicarbonato di sodio. Un ammollo di mezz'ora e la macchia dovrebbe andar via.

Continua la lettura
56

metodi non naturali ma sicuramente efficaci

Per rimuovere le macchie molto ostinate o in tutti i casi in cui non avremo il tempo per seguire le procedure descritte sopra o non ne avremo la voglia, un'ottima soluzione sarà ricorrere a un semplice spray smacchiatore in bomboletta d'alluminio, di quelli che si trovano nei supermarket. Costano in media 5 euro e garantiscono risultati veloci e soddisfacenti. La maggior parte di essi, poi, è utilizzabile anche sui capi colorati e non lascia aloni. Lo spray va indirizzato direttamente sulla macchia, sul tessuto asciutto, fino a che non vedremo chiaramente l'effetto bagnato. Bisognerà attendere qualche minuto perché il prodotto si asciughi trasformandosi in una polverina bianca capace di assorbire lo sporco. A questo punti useremo una spazzola per bucato e la passeremo energicamente sulla zona trattata. Per far questo è bene trovarsi all'esterno o, magari, farlo sul piatto doccia o su una vasca, perché la polverina tenderà a volare dappertutto e, oltre a sporcare, non è gradevole da respirare.. Il nostro capo profumerà di smacchiatore, odore un po' pungente, ma sarà immediatamente indossabile; in alternativa si potrà lavare il capo a mano o in lavatrice per eliminare gli ultimi residui di prodotto, visto che la macchia sarà stata debellata dallo smacchiatore a secco. Sciacquare e stendere come d'abitudine, ed il gioco è fatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come togliere macchie di penna dagli indumenti

Togliere le macchie di penna dagli indumenti non è una procedura semplice. L’inchiostro penetra nelle fibre, rendendone complicata l’eliminazione. Come procedere? Niente paura! In questo tutorial, vi daremo degli utili consigli a riguardo. Il primo...
Pulizia della Casa

Come Togliere le macchie di Catrame dalla pelle

Spesso, prendere il sole al mare, anche se sul telo, ha degli aspetti negativi, come le macchie di catrame che ci ritroviamo addosso appena alzati e che, se non trattate in tempo, portano a macchie quasi irreversibili oltre che sull'asciugamano, anche...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di inchiostro dai tessuti

Le macchie d'inchiostro sono difficili da togliere, ma non impossibili. Esistono alcuni metodi per eliminarle dai tessuti e anche alcuni prodotti che possono aiutarvi a farlo. In questa guida potrete trovare qualche utile consiglio al fine di eliminarle,...
Pulizia della Casa

Come togliere alcuni tipi di macchie dai tessuti

Ci sono diverse sostanze che possono macchiare i vestiti, dagli alimenti e le bevande fino all'inchiostro, al rossetto, e l'olio. Ogni macchia richiede un trattamento diverso, ma soprattutto il tipo di tessuto sarà determinante su come pulirlo. Nel trattamento...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie difficili dai tessuti

Non tutte le macchie sono uguali, così come non sono uguali tutti i tessuti su cui esse possono formarsi; di conseguenza, anche i procedimenti per cercare di far tornare i nostri indumenti puliti e immacolati come prima saranno differenti. Per alcuni...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di muffa da borse e scarpe

Non sempre sappiamo esattamente come togliere le macchie di qualunque genere, da indumenti ed accessori in pelle o in tessuto. Alle volte la soluzione è davvero semplice, altre volte risulta essere più complicata. Supponiamo che la nostra borsa preferita...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie dai vestiti con metodi naturali

Il lavaggio del bucato dovrebbe essere sempre preceduto da una fase di controllo dei singoli capi, al fine di ricercare eventuali macchie particolari. Ci sono, infatti, alcune macchie davvero tenaci, che ci sembrano impossibili da eliminare come, ad esempio,...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie dai tessuti e dai rivestimenti in pelle

Tenere puliti tessuti e rivestimenti in pelle non sempre è facile quando ci sono macchie difficili da togliere; riuscire allo stesso tempo a mantenerli morbidi sembra quasi impossibile. La pelle infatti è un tessuto molto delicato e per pulirla è indispensabile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.