Come tinteggiare i muri con i tamponi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Rifare la tinteggiatura è un'operazione alla portata di tutti, basta scegliere con cura ciò che serve per il lavoro. Se, per esempio, volete tinteggiare i muri con i tamponi, dovete scegliere quelli di qualità per ottenere un ottimo risultato. Rispetto ai pennelli e ai rulli, i tamponi hanno molti pregi: permettono un lavoro rapido, accurato e sono di facile uso; evitano, inoltre, numerose difficoltà al pittore poco esperto. Si tratta di un metodo innovativo in quanto sul supporto di spugna vi è applicato un tessuto di mohair sintetico, anche l'impugnatura in metallo o plastica è pratica e maneggevole. Potete tinteggiare i muri caricando i tamponi, semplicemente immergendoli nella pittura. Un metodo ancora più semplice è quello di usare l'apposita vaschetta munita di rullo, il cui design garantisce che il tampone si impregni uniformemente di vernice ogni volta. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Tampone grande
  • tampone piccolo
  • vaschetta per tamponi
  • vernice
37

Prima di avventurarvi nel mondo della pittura, spostate tutti i mobili ed accessori che potrebbero sporcarsi e coprite il pavimento. Rivestite, inoltre, accuratamente con dei giornali o appositi teli di plastica e fermando con carta scotch le finestre, porte e battiscopa del pavimento. Preparate le pareti che vanno dipinte stuccando eventuali crepe o imperfezioni e carteggiando con apposita carta vetrata a grana fine.

47

Se il tampone è nuovo è consigliabile immergerlo in acqua per eliminare eventuali peli non fissati al momento della fabbricazione; se usate una comune vaschetta per rulli, versatevi circa 12 mm di pittura e immergetevi il tampone: rimuovete la pittura in eccesso, facendo scorrere l'attrezzo sulla griglia inclinata. Se, invece utilizzate l'apposita vaschetta per tamponi, versatevi la quantità di pittura indicata dalla casa produttrice: per caricare il tampone, fatelo scorrere sul rullo e passatelo poi sul bordo posteriore della vaschetta per eliminare la pittura in eccesso.

Continua la lettura
57

Iniziate realizzando un bordo lungo il perimetro delle pareti, sotto il soffitto: l'ideale sarebbe usare un tampone munito di ruote vicino gli angoli altrimenti è preferibile mascherare le superfici adiacenti. Intorno agli ostacoli potete usare un tampone piccolo per rifinire. La parte centrale della parete va dipinta invece facendo scorrere il tampone grande attraverso 1 mq di superficie, con una serie di passaggi paralleli e leggermente sovrapposti. Poi ripassate la superficie tinteggiata, in direzione perpendicolare. Terminate con passate leggere e affrontate la sezione successiva: l'importante è dedicarsi ad un pezzo ridotto per volta. Si possono usare tutti i tipi di vernici, facendo attenzione a diluirli maggiormente rispetto a quanto richiesto per pennelli o rulli.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I tamponi sono consigliati per lo smalto, in quanto permettono di stendere e lisciare bene.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come tinteggiare i muri

Operazioni di ristrutturazione della casa possono rappresentare un vero e proprio problema. Tra i lavori che spesso vengono fatti per dare un tocco di novità agli ambienti della nostra abitazione, senza ombra di dubbio ci sono quelli di tinteggiatura...
Ristrutturazione

Come preparare i muri di casa per la tinteggiatura

Ogni tanto capita che si abbia voglia di cambiare colore alle pareti di casa, dare un tocco più personale, ed avere degli ambienti più caldi ed accoglienti rispetto al solito colore bianco, ma spesso non si sa bene da dove cominciare. Nonostante ciò,...
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti di casa

Tinteggiare le pareti di casa è una prassi che siamo soliti espletare in Primavera, quando le giornate cominciano ad intiepidirsi. Generalmente rinfrescare le pareti con la tinteggiatura avviene quando l'intonaco si scrosta, magari per l'umidità, o...
Ristrutturazione

Come tinteggiare una stanza con le staccature bianche agli angoli

Molto spesso le pareti di casa nostra hanno bisogno di essere tinteggiate nuovamente, perché possono essersi macchiate oppure semplicemente perché vogliamo dare un tono diverso ad alcune stanze, magari cambiandone il colore. Il metodo che verrà esposto...
Ristrutturazione

5 modi per tinteggiare il legno

Come vedremo di seguito, esistono una molteplicità di modi per tinteggiare il legno, modalità che richiedono l'uso di diversi prodotti coloranti e capaci di trasformare un semplice oggetto in un complemento di arredo particolare ed unico nel suo genere....
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti

Tinteggiare le pareti non è così facile come sembra. Occorrono tecnica, pratica e soprattutto precisione. Prima di procedere, controlla lo stato della parete. Deve essere liscia e uniforme. In caso contrario, provvederai a riparare le imperfezioni con...
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti Interne di una casa

La tinteggiatura rappresenta una delle attività "fai da te" preferite da molti. Riuscire a fornire un nuovo colore alle pareti delle case non è impossibile. Tramite qualche consiglio si potrà eseguire un ottimo lavoro, divertendosi ed ovviamente risparmiando...
Ristrutturazione

Come tappezzare i muri

La tappezzeria, in carta o vinicola, vi consente di sbizzarrirvi nel decorare i muri della vostra casa con una grande varietà di disegni e colori. Tappezzare è più complicato che tinteggiare, perciò vi conviene cominciare da una stanza abbastanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.