Come Tinteggiare I Mattoni Del Camino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti noi amiamo stare seduti davanti al camino in inverno, con il fuoco acceso e magari una tazza di cioccolata calda da sorseggiare mentre ci rilassiamo, Tuttavia, anche il camino richiede manutenzione, e chi ne possiede uno lo sa perfettamente. Molto spesso, infatti, ci si ritrova a dover combattere con macchie di grasso o di fuliggine sulle superfici esterne che, nonostante l'utilizzo di prodotti detergenti molto pubblicizzati ed aggressivi, non vengono eliminate del tutto, oppure, avendo sostituito l'arredamento della propria casa, si vuole cambiare il colore dei mattoni del camino perché non si intonano più con tutto il resto. Queste e molte altre possono essere le ragioni che spingono a voler tinteggiare nuovamente i mattoni del camino, magari senza rivolgersi a un professionista per risparmiare un po'. Vediamo quindi come farlo con un investimento minimo tempo e denaro.

26

Occorrente

  • Liquido detergente (di uso comune)
  • Stracci
  • Carta vetrata
  • Stucco in polvere (per muri)
  • Polvere colorata
  • Alcool denaturato
  • Pennelli
  • Vernice finale trasparente (opaca o lucida)
36

Come prima cosa, cercate di rimuovere le macchie presenti sui mattoni utilizzando un liquido detergente. Dopo aver fatto ciò, risciacquate abbondantemente con una spugna ed asciugate con un panno, in particolar modo nelle fughe dei mattoni. Lasciate asciugare per almeno due ore, trascorse le quali dovrete impiegare della carta vetrata in modo da sgrossare la superficie ancora macchiata e al contempo levigarla per bene. Successivamente, utilizzate dello stucco in polvere bianco per ripristinare le fughe tra un mattone e l'altro.

46

Terminata questa fase di restauro, aiutatevi con un panno leggermente imbevuto di acqua per ripulire il camino dai granuli di stucco in eccesso. Adesso scegliete il colore della pittura in polvere che preferite per tinteggiare i mattoni, acquistabile presso un qualsiasi negozio di colori, e diluitela con alcool denaturato. Stendere quindi la miscela ottenuta su tutta la superficie con un pennello di setola, dopodiché utilizzate ancora della pittura in polvere diluita e ripristinate anche il colore delle fughe aiutandovi con un pennello piccolo.

Continua la lettura
56

L'operazione di tinteggiatura è ora terminata, tuttavia potrebbero essere necessari dei piccoli ritocchi. In questo caso, potrete eseguirli il giorno dopo stendendo con un pennello pulito della vernice liquida trasparente (opaca o lucida) che servirà sia a per proteggere il colore steso il giorno prima, sia per ottenere un effetto idrorepellente da oli e grassi. Arrivati a questo punto, il vostro camino di mattoni è stato rimesso a nuovo e quando lo guarderete avrete proprio l'impressione di averlo sostituito. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

5 modi per tinteggiare il legno

Come vedremo di seguito, esistono una molteplicità di modi per tinteggiare il legno, modalità che richiedono l'uso di diversi prodotti coloranti e capaci di trasformare un semplice oggetto in un complemento di arredo particolare ed unico nel suo genere....
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti

Tinteggiare le pareti non è così facile come sembra. Occorrono tecnica, pratica e soprattutto precisione. Prima di procedere, controlla lo stato della parete. Deve essere liscia e uniforme. In caso contrario, provvederai a riparare le imperfezioni con...
Ristrutturazione

Tinteggiare le pareti: 5 consigli utili

Tinteggiare le pareti di un appartamento è fondamentale sia per rinfrescare l'ambiente che per l'estetica in sé. Nonostante negli ultimi anni si sia affacciata una moda piuttosto particolare, ossia quella che vede nei colori forti le nuance migliori,...
Ristrutturazione

Come rivestire le pareti interne con i mattoni

Le pareti di mattoni venivano realizzare nelle vecchie costruzioni rustiche ed erano lasciate allo stato grezzo per evitare di sostenere ulteriori costi per l'intonacatura. Oggi, invece, i muri interni di mattoni sono diventati una vera e propria tendenza,...
Ristrutturazione

Come tinteggiare le pareti di casa

Tinteggiare le pareti di casa è una prassi che siamo soliti espletare in Primavera, quando le giornate cominciano ad intiepidirsi. Generalmente rinfrescare le pareti con la tinteggiatura avviene quando l'intonaco si scrosta, magari per l'umidità, o...
Ristrutturazione

Come Tinteggiare con la pistola a spruzzo

Ogni tanto sorge l'esigenza di rinfrescare le pareti di casa; per svolgere tale applicazione la pistola a spruzzo è indicata per tinteggiare diverse stanze completamente vuote, ma non sono adatte se dovete occuparvi dei soffitti. Applicando la pittura...
Ristrutturazione

Come scegliere il camino prefabbricato

Questo articolo ci spiegherà come scegliere al meglio un camino prefabbricato per la nostra casa: la scelta può  non essere semplice perché può riguardare vari materiali diversi per adattarsi o meno alla tua casa. Dovremo prendere in considerazione...
Ristrutturazione

Come pavimentare con mattoni autobloccanti

I mattoni autobloccanti rappresentano la soluzione ideale per chi desidera aggiungere una pavimentazione esterna senza dover eseguire dei massicci lavori per l'installazione. Questi mattoni, infatti, poiché vanno incastrati l'uno nell'altro, non necessitano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.