Come tinteggiare con effetto finto legno di albero da frutto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Molto spesso accade di voler rinnovare gli ambienti della nostra abitazione o i nostri mobili e renderli più rustici. A volte, però, non si sa proprio da che punto iniziare. Sicuramente il colore delle pareti è importantissimo quando si decide lo stile da adottare per arredare una stanza, allora perché non iniziare proprio da questo? Potremmo tinteggiare andando a creare un effetto finto legno di albero da frutto: si tratta di una finitura di fantasia ispirata ai legni di albero da frutto, appunto, che venivano spesso combinati quando non c'era abbastanza legno di un solo tipo per completare un'opera. Per questa lavorazione si possono utilizzare varie tecniche che consentono di marezzare la finitura e per andare a riprodurre i caratteristici nodi e la grana del legno, simili a quelli di molti legni duri. Inoltre, si possono aggiungere altri segni per dare l'impressione dell'invecchiamento della patina, applicando e lavorando un altro sottile strato di velatura. Nella seguente guida andremo dunque a capire come fare per tinteggiare creando questo effetto particolare di finto legno di albero da frutto.

27

Occorrente

  • vernice a olio semiopaca color crema per il fondo
  • vernici a olio: terra d'ombra bruciata, terra di Siena bruciata, bianco
  • acquaragia minerale
  • secchielli
  • rullo e vassoio
  • pennelli da decoratore, pennello per filettare appuntito, pennello sfumino di setole di maiale
  • pettine di granitura
  • pettine di gomma
  • straccio
  • vernice finale a olio semiopaca
37

Innanzitutto è necessario applicare il fissativo o la base, aiutandoci con il rullo. Dopodiché dobbiamo andare a miscelare le vernici a olio delle tonalità "terra d'ombra bruciata", "terra di Siena bruciata" e bianco, in maniera tale da ottenere una tinta marrone - rossiccia. Quindi, al colore appena ottenuto, dobbiamo aggiungere una parte di acquaragia nella proporzione di 1 a 2 (1 parte di vernice, 2 di acquaragia). A questo punto possiamo iniziare a stendere la velatura con il pennello, per poi ripassarlo a linee verticali in una sola direzione. Adesso dobbiamo ricreare la grana e i tipici nodi del legno e, per fare questo, dobbiamo posizionare il pennello in maniera verticale, con le setole perpendicolari alla superficie da tinteggiare quindi, con una leggera pressione, appoggiamo quest'ultime sulla velatura fino a quando non si separeranno tra loro, donando così un effetto ruvido.

47

Ripetiamo quindi l'operazione sull'intera superficie, in modo tale da elaborare al meglio la trama del legno. Una volta che abbiamo finito, prendiamo il pettine da granitura e passiamolo delicatamente sulla velatura, ruotandone leggermente la testa. Ripetiamo quindi questa operazione lasciando piccole bande irregolari, non lavorate, tra le strisce e variando l'angolo del pettine da granitura rispetto alla superficie. Successivamente andiamo a passare il pettine di gomma sulla velatura.

Continua la lettura
57

A questo punto, per delineare i nodi e gli "occhi" del legno dovremo utilizzare il pennello per filettare appuntito e, come prima cosa disegniamo dei cerchi pieni con la nostra vernice, quindi avvolgiamo lo straccio su un dito ed esercitiamo una pressione sul cerchio di velatura, in maniera tale da enfatizzarne la forma e la luminosità. Con lo stesso pennello, successivamente, possiamo dipingere a caso altri punti più scuri così da riuscire a simulare ulteriori nodi e dare un effetto ancora più realistico. Infine, non ci resta altro da fare che uniformare l'intera superficie passando il pennello sfumino di setole di maiale in varie direzioni, quindi lasciare asciugare. Una volta che avremo ultimato il lavoro, è consigliabile proteggerlo con uno strato di vernice a olio semiopaca. Come avrete notato, si tratta di un lavoro davvero molto semplice da eseguire, che richiede solo un po' di pazienza e precisione, ma che darà effetti davvero sorprendenti!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto malachite

Gli imbianchini decoratori hanno un numero impressionante di superfici lapidee da cui scegliere per i loro progetti di pittura. Alcune comportano tecniche semplici, altre superfici in finta pietra, invece, come i marmi esotici e la malachite semi-preziosa,...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto rodocrosite

Se amiamo collezionare piccole pietre e sassi che spesso si possono trovare nelle forme più strane sia al mare che in montagna, è importante sapere che con l'arte del decoupage è possibile trasformarle, rendendole simili alla rodocrosite ovvero una...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto ardesia

L'ardesia è una roccia sedimentaria utilizzata da epoche abbastanza antiche. Attualmente si utilizza generalmente per la copertura dei tetti. Dalla particolarità del colore dell'ardesia prende il nome la roccia stessa. Esso è costituito da un grigio...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con finto effetto denim

La trama della tela grezza di canapa crea uno sfondo interessante, dall'aspetto invecchiato e consumato e può essere usata a scopo decorativo. Il risultato è di un colore piuttosto scuro, simile a quello dei jeans, quindi il tessuto va applicato su...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto granito

Le finiture in falso marmo e granito sono effetti relativamente facili da creare: per attuare una trama marmorizzata e punteggiata, si utilizza una spazzolatura a secco, sia per rifare l'aspetto del granito che quello del marmo. Alcune foto campione o...
Ristrutturazione

5 modi per tinteggiare il legno

Come vedremo di seguito, esistono una molteplicità di modi per tinteggiare il legno, modalità che richiedono l'uso di diversi prodotti coloranti e capaci di trasformare un semplice oggetto in un complemento di arredo particolare ed unico nel suo genere....
Ristrutturazione

Come tinteggiare una parete con l'effetto glitter

Con la bella stagione in arrivo è il momento giusto per rinnovare gli ambienti della propria casa. Se non sapete quale colore oppure quale stile utilizzare, e avete necessità di abbinare la tinta della parete ad un nuovo tipo di arredamento, o desiderate...
Ristrutturazione

Come decorare il pavimento con effetto finto calcareo

Per l'uomo la ruggine ha sempre rappresentato un problema serio. Purtroppo anni addietro, quando non si disponeva ancora dei materiali presenti oggi, quando il ferro iniziava a rovinarsi veniva automaticamente sostituito. Ora troviamo sul mercato oggetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.