Come tenere pulita la piscina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere una piscina in giardino, specialmente d'estate, è certamente una grande fortuna. È ormai risaputo che trascorrere qualche ora al fresco ed avere la possibilità di stare in acqua quando il clima è torrido, è una delle sensazioni più belle che si possono provare in estate. In commercio è possibile trovare piscine di varie dimensioni e forme; esse sono tutte legate ad un fattore di fondamentale importanza: la pulizia. In questa breve guida illustrerò dettagliatamente come tenere pulita la piscina in pochi e semplici passi, perciò suggerisco di continuare a leggere per scoprire come fare.

25

Azionare la pompa di riciclo ed eliminare le alghe

Dopo aver riempito la vasca d'acqua è fondamentale azionare la pompa di riciclo per diverse ore al giorno. Generalmente occorrono 4/5 ore per una piscina che contiene 20.000 litri d'acqua; il tempo varia a seconda della capienza, pertanto è opportuno chiedere consigli al rivenditore per poter effettuare un corretto procedimento. Oltre a ciò è di fondamentale importanza eliminare le eventuali formazioni di alghe e funghi, poiché possono arrecare danni alla nostra pelle.

35

Usare le pastiglie di cloro

Se vogliamo fare un ottimo lavoro dobbiamo munirci di apposite pastiglie di cloro; esse vanno scelte di tipologia trivalente, cioè devono essere disinfettanti e capaci di prevenire muffe e alghe. Ogni pastiglia è sufficiente per un certo numero di metri cubi di acqua, perciò basta controllare il dosaggio e calcolare il contenuto della piscina. La compressa va posta nello skimmer; questa operazione va fatta una volta a settimana. Lo skimmer è un componente che va posto sul bordo superiore della vasca; esso serve per raccogliere l'acqua che poi deve essere inviata al filtro. Dopo che l'acqua è stata disinfettata viene convogliata nuovamente nella sede, mediante alcune bocchette. È un sistema molto utile ed abbastanza semplice da usare, per questo motivo il suo utilizzo è molto diffuso.

Continua la lettura
45

Controllare il livello di pH e la quantità di cloro

Per poter tenere sotto controllo sia il pH che la quantità di cloro, si possono trovare in commercio degli appositi set che contengono un paio di piccoli flaconi. In uno di essi c'è un liquido di colore giallo, mentre nell'altro è presente una soluzione di tonalità rossa. Ogni sette giorni, ovvero quando inseriamo la pasticca, dobbiamo eseguire una "prova" tenendo presente le istruzioni che sono elencate sulla confezione del prodotto. Così facendo possiamo sapere se il grado di purezza dell'acqua, il cloro ed il fattore pH sono presenti in misura adeguata. Se utilizziamo questo procedimento durante tutta la stagione estiva la piscina avrà sempre un aspetto trasparente ed i nostri tuffi saranno sempre gradevolissimi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Manutenzione della piscina fuori terra

Quando in casa propria, si possiede un gran bel giardino, la prima cosa che si pensa di fare è sicuramente una bella piscina per l'estate. Chiaramente, la piscina in sé ha un costo abbastanza elevato, poiché per poterla costruire, servono sicuramente,...
Esterni

Come abbassare il livello di cloro della piscina

Il coloro è un gas che svolge una funzione di sterilizzazione delle piscine permettendo un corretto livello di igiene e impedendo la formazione di alghe o batteri. Purtroppo, questo prodotto è pericoloso per l'uomo e in Italia è andato scomparendo,...
Esterni

Come fare la manutenzione della piscina

In questa guida ti illustrerò dettagliatamente come fare la manutenzione della tua amatissima piscina correttamente, sia per mantenere la sua bellezza che per proteggere gli utilizzatori da batteri e altri agenti patogeni, i quali potrebbero causare...
Esterni

Come mantenere il corretto equilibrio chimico dell'acqua della piscina

Avere una piscina in casa è certamente la felicità di grandi e piccini, ma nello stesso tempo è anche molto impegnativo perché è fondamentale che l'acqua della piscina e la piscina stessa siano sempre perfettamente pulite. Naturalmente non è sufficiente...
Pulizia della Casa

Come pulire una piscina

Avere una piscina nel proprio giardino oltre ad essere comodo e divertente è senza dubbio un vero lusso. Infatti, questo tipo di attrezzatura ha elevatissimi costi di mantenimento e manutenzione. Periodicamente bisogna eseguire un'accurata pulizia per...
Esterni

Come scegliere il cloro per piscina

Il periodo estivo si sa che è quello in cui si vorrebbe trascorrere tutto il tempo a bordo di una piscina o in riva al mare. Tuttavia non sempre è possibile andare al mare o recarsi in una piscina comunale per ragioni come la distanza. Se in giardino...
Pulizia della Casa

Come pulire l'acqua torbida in una piscina

È forse un sogno di tutti e un privilegio di pochi. Ma avere la piscina in casa è un lusso a cui diremmo di sì senza pensarci. A oggi esistono molti modelli di piscina, alcuni dei quali sono semplici da installare. Tuttavia è una comodità che prevede...
Pulizia della Casa

Come mantenere pulita l'acqua della piscina

La regola principale quando si ha una piscina in casa, è quella di tenere l'acqua al suo interno, sempre limpida e pulita. L'acqua, è ogni giorno minacciata da microrganismi, spore, batteri, polvere, fuliggine, dannosi per la salute dei bagnanti, ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.