Come tenere pulita la casa quando c'è un animale domestico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere in casa un animale domestico è diventato ormai un piacere a cui poche persone rinunciano. Ultimamente cani e gatti stanno diventando veri e propri membri della famiglia. Spesso il rapporto che si instaura si può paragonare a quello con i figli. Gli amici a 4 zampe si siedono su divani, poltrone e qualche volta dormono sul letto. Esiste però un problema che è opportuno evitare: quello dei peli. Prima o poi un animale domestico perde tanti peli e tenere pulita la casa diventa un po' difficile. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come tenere pulita la casa quando c'è un animale domestico.

25

Occorrente

  • Panni elettrostatici.
  • Detergenti per pavimenti.
  • Aceto bianco e/o bicarbonato di sodio.
  • Federe e copridivani per sofà e poltrone.
35

Notizie generali

La prima cosa da fare è quella di spazzolare sempre il proprio animale domestico. Prendendosi cura del suo pelo regolarmente si riduce la quantità che si trova per la casa. I peli si depositano ovunque, anche sui vestiti. È consigliabile non lasciare i propri indumenti in giro per la casa. Bisogna riporli nell'armadio chiuso, soprattutto se l'animale frequenta abitualmente il locale. Per rimuovere i peli da divani, poltrone e tessuti è utile l'utilizzo di spazzole adesive. Queste ultime sono molto efficaci ed estremamente pratiche; comunque è preferibile proteggere le sedute di casa con delle coperture in tessuto lavabile.

45

Utilizzo detergenti

Se l'animale domestico è piccolo e fa pipì in casa è consigliabile utilizzare l'aceto. In questo modo si possono togliere efficacemente gli odori dal pavimento. Si possono anche adoperare detergenti, ma i prodotti naturali sono di grande aiuto. Il bicarbonato di sodio è una sostanza capace di assorbire gli odori. Non è opportuno usare l'ammoniaca in quanto essendo simile all'urina incoraggia l'animale a sporcare di nuovo. Per raccogliere i peli sui mobili l'ideale è l'utilizzo di un panno elettrostatico. Esso riesce a trattenere polvere e peluria, senza diffonderli per casa.

Continua la lettura
55

Utilizzo aspirapolvere

Quando si lavano le federe ed i copridivani bisogna farli asciugare al sole. Si devono capovolgere i tessuti per evitare che il sole sbiadisca i colori. Il sole ha un'azione anti-acaro abbastanza importante; l'eliminazione degli acari riduce i rischi per la salute dell'animale. L'aspirapolvere è sicuramente la scelta migliore per pavimenti e tappeti; però lo sporco può diffondersi per casa comunque. Esistono degli efficaci "togli-pelo" che sono molto utili per togliere lo sporco tra le maglie dei tappeti. I panni elettrostatici sono la migliore opzione anche per il pavimento, prima di lavarli con i detergenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 consigli per fare il compostaggio domestico

Per compostaggio si intende quel particolare processo con il quale vengono smaltiti i rifiuti solidi urbani con conseguente creazione di speciali fertilizzanti. Tale processo avviene grazie al funzionamento di una cosiddetta compostiera (o compostatore),...
Economia Domestica

Le piante che combattono l'inquinamento domestico

Non solo le nostre città ma anche le nostre case sono sempre più inquinate dai vapori nocivi che si sprigionano dalle combustioni (ad esempio dall'uso di candele o dal fumo di sigaretta) ma soprattutto dai materiali usati per la costruzione delle nostre...
Economia Domestica

5 piante da appartamento contro l'inquinamento domestico

Avere delle piante in casa o sul luogo di lavoro è sempre una cosa piacevole e positiva. A volte pero si trascura questo dettaglio da non poco conto per via della luce non sufficiente o per non avere il tempo di prendertene cura. Ma se le piante in casa...
Economia Domestica

Come gestire un bilancio domestico

Riuscire a gestire un bilancio domestico in modo corretto ed efficace consente di avere sempre a disposizione la situazione economica familiare ben precisa, specialmente in questo periodo di crisi economica. Per tale ragione è estremamente importante...
Economia Domestica

Come organizzare i circuiti di un impianto domestico

L'impianto elettrico di una casa si potrebbe definire un po' il suo sistema linfatico: al giorno d'oggi possediamo tanti e tali dispositivi elettronici che l'assenza di energia elettrica di traduce in una vera e propria tragedia. Però è anche importante...
Economia Domestica

Come comportarsi in caso di incendio domestico

Gli incidenti domestici sono di quanto più frequente possa capitare in una famiglia, ma stando un po' attenti e considerando un bel po' di sicurezza in casa è possibile evitarli. Gli incidenti più frequenti sono gli incendi, che possono avvenire per...
Economia Domestica

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a bioetanolo

Il costo del riscaldamento incide molto sulla bolletta; per questo motivo si cerca di trovare nuove fonti di energia ecosostenibile che al tempo stesso limitano anche gli effetti negativi sul nostro pianeta. Il pensiero corre ai danni recati dall’emissione...
Economia Domestica

Come fare un colloquio a una colf

Quando si decide di affidare la cura della propria casa e della propria famiglia alla professionalità di una colf, per evitare di prendere decisioni affrettate che possano turbare l'equilibrio domestico, è bene organizzare prima di tutto un colloquio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.