Come tappare i buchi dell'intonaco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I buchi dell'intonaco sono un problema abbastanza diffuso, causato dal deterioramento della superficie o da alcuni elementi esterni. Anche se a volte questi difetti si presentano come piccole crepature, spesso necessitano di un intervento per evitare l'aumentare del problema che, col tempo, potrebbe divenire sempre di più antiestetico. Inoltre, questi buchi potrebbero trasformarsi in una fonte di proliferazione di insetti, oltre che provocare la fuoriuscita di polvere. In questa guida, vi spiegherò come risolvere questo problema e tappare tutti i buchi presenti sul vostro intonaco.

27

Occorrente

  • Cemento (o stucco)
  • Scagliola
  • Acqua
  • Recipiente per impasti
  • Spatola
37

Acquistare il materiale necessario

Innanzitutto, procuratevi il materiale necessario per questo tipo di operazione: se il buco è di piccole dimensioni, vi basterà acquistare dello stucco per muri in polvere, mentre se il buco ha una dimensione più ampia e quindi più vistosa, procuratevi del cemento bianco e della scagliola. Anche il gesso viene molto utilizzato per questa tipologia di interventi, tuttavia ve lo sconsiglio poiché questo prodotto, dopo un primo utilizzo, si indurisce e potrebbe complicare eventuali ritocchi successivi, costringendovi così ad acquistarlo nuovamente.

47

Realizzare una miscela con acqua e cemento

Oltre ai dovuti materiali, procuratevi anche un recipiente per impasti ed una spatola. Per agire correttamente, e in caso di grossi buchi, versate il cemento all'interno del recipiente ed aggiungete gradatamente dell'acqua, fino a quando non otterrete una miscela densa e cremosa. Successivamente, riempite i buchi dell'intonaco con dei pezzi di vaso, delle pietre o del cartone, quindi bagnate l'orlo del muro ed applicate con una spatola la miscela di cemento ed acqua. Verificate, dopo l'applicazione del cemento, la presenza di eventuali granuli, che potrete rimuovere strofinandoli con uno straccio bagnato. L'essiccazione avverrà nel giro di un'ora.

Continua la lettura
57

Applicare il composto con una spatola

Se il vostro intonaco presenta una quantità di buchi vasta e molto evidente, il solo cemento non sarà più sufficiente. In questo caso, sarà opportuno aggiungere al composto una buona quantità di scagliola e sabbia di fiume, in maniera tale da tappare i buchi più velocemente e con un facile attecchimento. Dopo aver creato la giusta miscela e ripulito con uno straccetto bagnato eventuali parti granulose, applicate con una spatola lo stucco in polvere bianco, che servirà a rifinire la parete rendendola nuovamente levigata e, soprattutto, senza fastidiosi dislivelli. L'essiccazione, in questo caso, avverrà nel giro di mezzora circa.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riparare i buchi creati dalla ruggine

La ruggine causa molti danni difficili da riparare, specie se non trattata in tempo. Colpisce principalmente superfici in ferro e metallo. Quando si ossida, può provocare buchi ed escoriazioni più o meno grandi. In questa pratica guida vedremo come...
Ristrutturazione

Come togliere l'intonaco da una volta

Nelle case più antiche, può capitare di trovare un soffitto a volta e di volerlo riportare al suo iniziale splendore, rimuovendo l'eventuale intonaco che lo ricopre. Per tale ragione, nei passi a seguire, vi fornirò alcuni utili consigli su come togliere...
Ristrutturazione

Come fare un buon intonaco

Se su una parete abbiamo l'intonaco che si sta sgretolando giorno per giorno, magari a seguito dell'umidità, possiamo rimediare intervenendo con una nuova copertura totale o parziale, e adottando però delle tecniche specifiche prima, durante e dopo...
Ristrutturazione

Come rifare l'intonaco crollato

C'è stata una scossa di terremoto a casa vostra o qualche infiltrazione di acqua ed un pezzo di intonaco è crollato da una parete? State pensando a come risolvere questo disastro? Prima di chiamare i muratori, questa guida può aiutarvi a rifare da...
Ristrutturazione

Consigli per la rimozione dell'intonaco vecchio

Ristrutturare e "rinfrescare" un po' la propria casa è un lavoro per mani esperte. Alcuni interventi particolarmente invasivi richiedono esperienza e competenza. Altri, invece, sono praticabili anche da persone meno ferrate in edilizia. Alcuni edifici...
Ristrutturazione

Consigli per eliminare completamente l'intonaco vecchio

Nei palazzi molto antichi e nelle ville molto vecchie, molto spesso e presente uno strato di intonaco incrostato e vecchio, abbastanza difficoltoso da rimuovere. I vecchi tipi di intonaco sono solitamente attaccati attraverso uno strato di malta, ed è...
Ristrutturazione

Come raschiare l'intonaco umido dalle pareti

Se in casa abbiamo una o più pareti che si presentano un tantino umide, e quindi sono soggette a periodici distacchi di intonaco, per evitare che con il passar del tempo possa peggiorare, conviene rimuoverlo utilizzando però tecniche e materiali giusti....
Ristrutturazione

Come realizzare l'Intonaco per l'affresco

La tecnica dell'affresco non è una semplice pittura su muro, ma un procedimento pittorico che richiede una preparazione specifica dell'intonaco. Su questo, andremo poi ad applicare il colore, fino a quando non si fonderà letteralmente in esso. A tal...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.