Come sturare uno scarico con aceto e bicarbonato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Durante le faccende di casa possono capitare diversi, fastidiosi inconvenienti. Alcuni sono facilmente risolvibili, mentre altri creano non poche grane. I problemi a carico di elettrodomestici e dei vari apparati, come i lavandini, sono i più antipatici. Uno scarico otturato è, in particolare, un grattacapo non da poco. In particolare se, sul momento, non abbiamo gli strumenti più efficaci per sturare le tubature. Fortunatamente, però, possiamo "arrangiarci" con prodotti naturali del nostro quotidiano. L'aceto, per esempio, non è solo un ottimo condimento. È anche capace di facilitare la discesa dei residui lungo lo scarico. E insieme al bicarbonato di sodio formeremo un'accoppiata vincente. Vediamo come sturare lo scarico con questi due ingredienti.

25

Occorrente

  • 1 tazza di aceto
  • 1 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1 lt di acqua bollente
35

Acquistare i due ingredienti

Sia l'aceto sia il bicarbonato sono ingredienti che molti di noi hanno già in casa. Entrambi hanno più usi, in cucina come nelle pulizie e nell'igiene della casa. L'aceto ha il potere di eliminare gli odori e rendere le superfici più brillanti. Il bicarbonato può fare altrettanto e agire come ottimo sgrassante. In cucina, il bicarbonato può agevolare il processo di lievitazione degli impasti. L'aceto, come ben sappiamo, è parte integrante di tantissime ricette. Ma questi due elementi insieme possono davvero liberare in modo invidiabile uno scarico. E basterà davvero poco per riuscirci. Un metodo più economico e salutare dei potenti gel artificiali, potenzialmente pericolosi.

45

Preparare l'occorrente

Per prima cosa, portiamo a bollore un litro d'acqua. L'acqua calda, infatti, faciliterà la rimozione dell'ingorgo, ma dovremo versarla solo alla fine. Nel frattempo prepariamo bicarbonato e aceto. Riempiamo due tazze da tè di uguale capacità, una con bicarbonato e una con aceto. Versiamo nello scarico la tazza di bicarbonato e, subito dopo, quella di aceto. I due elementi, insieme, creeranno una reazione chimica che permetterà ai residui di scivolare via più facilmente. Dovremo attendere almeno 5 minuti perché tale reazione sortisca il suo effetto.

Continua la lettura
55

Liberare lo scarico

Come ultimo passaggio ci servirà dell'acqua bollente. Quando l'acqua in pentola inizierà a bollire, spegniamo il fornello e prendiamo la pentola. Versiamo il suo contenuto nello scarico, in modo che l'acqua agevoli la discesa dei detriti. Dovremmo notare un immediato miglioramento della situazione. Per i casi più ostinati potremmo dover ripetere la procedura più volte. Ma nei casi più comuni saranno sufficienti una o due applicazioni per sturare del tutto uno scarico. Possiamo usare questo metodo per qualunque tipo di scarico, in cucina o in bagno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i piatti con bicarbonato di sodio e aceto

L'utilizzo del bicarbonato di sodio e dell'aceto è un modo conveniente e rispettoso dell'ambiente per ottenere stoviglie pulite e brillanti. Il bicarbonato di sodio è molto efficace sulle macchie e può essere usato sui piatti sporchi per aiutare a...
Pulizia della Casa

Come igienizzare la casa con aceto e bicarbonato

Igienizzare la casa in modo semplice ed economico? Si può! In questa guida vi sarà illustrato come pulire casa tramite l'utilizzo di aceto e bicarbonato. Alle volte i prodotti per l'igiene della casa che troviamo in commercio non vanno incontro al rispetto...
Pulizia della Casa

Come utilizzare l’aceto e il bicarbonato nelle pulizie domestiche

Ecco una vera e propria guida, attraverso cui poter imparare come utilizzare in casa propria, per le pulizie quotidiane, degli ingredienti che possiamo reperire tranquillamente nella nostra dispensa, perché del tutto efficaci e sicuri. Stiamo parlando...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa dal box doccia con aceto e bicarbonato

Le muffe sono microorganismi pluricellulari molto evoluti, che spesso si presentano in forma di colonia di colore bruno o scuro e che crescono in ambienti caldi, umidi e con disponibilità di materiale organico (fughe delle piastrelle, carta da parati,...
Pulizia della Casa

5 metodi per sturare scarichi e lavandini

A tutti noi è capitato, almeno una volta, di avere a che fare con uno scarico lento. Magari si entra in doccia e, durante un momento di puro relax, notiamo la formazione di un ristagno d'acqua, magari a causa dell'accumulo di capelli lungo il tubo. Oppure...
Pulizia della Casa

Come sturare la tazza del wc

Ritrovarsi con il WC di casa ostruito è un vero e proprio problema che può generare non poche difficoltà. Solitamente, ciò accade perché qualcosa è stato gettato al suo interno ed ha causato un tappo che impedisce il normale fluire dell'acqua dello...
Pulizia della Casa

Come sturare il WC intasato

Se quando il WC è intasato non potete fare altro che mettervi le mani nei capelli, non disperate: nella maggior parte dei casi non è necessario chiamare un idraulico, infatti in questa guida imparerete a sturare il vostro scarico in meno di cinque minuti....
Pulizia della Casa

Come sturare il lavandino della cucina

Il lavandino della cucina viene normalmente utilizzato per lavare le stoviglie quali piatti, bicchieri, posate e pentolame, le quali sono spesso sono molto sporche di residui alimentari che, il più delle volte, inevitabilmente finiscono nello scarico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.