Come sturare una tubazione

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tubazioni occluse o mal funzionanti rappresentano ormai piccoli inconvenienti che si verificano con una certa frequenza nel corso della vita domestica di ciascuno di noi. In taluni casi, data la complessità del guasto, è necessario richiedere l'intervento di un professionista, con un esborso economico spesso notevole. In altre circostanze, tuttavia, si può anche intervenire personalmente per tentare di risolvere il problema. Come nei casi, ad esempio, di una tubazione occlusa. Nelle nostre case, infatti, l'occlusione delle tubazioni degli scarichi idrici di lavandini e sanitari è molto frequente. Basterà solo avere le conoscenze giuste e farsi guidare da pochi, semplici passaggi. Ecco dunque come sturare una tubazione nel migliore dei modi.

26

Occorrente

  • Cacciavite a taglio
  • Sapone liquido
  • Spugna
  • Secchio
  • Straccio
36

Svitare le guarnizioni

Oggi quasi tutti i lavandini moderni sono dotati di tubi in plastica con guarnizioni e giunture facilmente svitabili a mano. Quindi per effettuare questa operazione di svitamento è solamente necessario un cacciavite a punta piatta.
Per prima cosa svitate la mascherina presente sullo scarico. Pulite bene con acqua e successivamente rimuovete lo sporco presente al di sotto. Potete tranquillamente rimontare la mascherina con il cacciavite e provare a far scorrere l'acqua. Se ciò non dovesse bastare, allora procedete nel modo che vi descriveremo ora.

46

Pulire i componenti

Passate sotto al lavandino e iniziate a smontare le varie parti che costituiscono la tubazione. Per fare questo non dovete fare altro che svitare i vari pezzi presenti e pulirli accuratamente con acqua, una spugna e del sapone liquido. Potete sia smontarli tutti e poi pulirli oppure farlo uno alla volta. In ogni caso dovrete fare molta attenzione a non perdere o rovinare le guarnizioni presenti tra le giunte dei vari pezzi. Fatto ciò, controllate lo stato del sifone: se notate che è particolarmente sporco o incrostato, allora procedete a somministrare un ottimo anticalcare.

Continua la lettura
56

Avvitare i raccordi

Rimontate il tutto e controllate bene che tutti i raccordi siano ben avvitati. A questo punto posizionate il secchio sotto le tubazioni del lavandino per evitare, nel caso in cui ci fosse perdita di acqua, di sporcare. Adesso potete aprire l'acqua e controllare che non fuoriesca liquido dal sifone o dalle giunture. Se tutto vi sembra normale e non riscontrate nessuna perdita, il vostro lavoro potrà considerarsi concluso. Se ciò non dovesse avvenire, ricontrollate le giunture dalle quali sembra fuoriuscire acqua e ripetete questo passaggio fino al raggiungimento del risultato desiderato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come sturare il WC in modo efficace

Se vi è capitata almeno una volta nella vita l'antipatica circostanza di avere il WC intasato e di non sapere come fare, da oggi il crescere dell'acqua fino all'orlo del water non sarà più un problema. Se non avete la fortuna di avere più di un bagno...
Ristrutturazione

Come modificare la cucina da gas propano a metano

Avete stipulato un contratto per la fornitura di metano, ma avete ancora la macchina o il piano cottura della cucina che funzionano a propano? Purtroppo il meccanismo intrinseco (macchina a gas funzionante con la bombola), non può funzionare col nuovo...
Ristrutturazione

Come installare la idrostufa a pellet

Le termostufe o idrostufe sono dei generatori di calore a pellet che si collegano all'impianto idraulico e servono a scaldare l'acqua che circola nei termosifoni. L'acqua è riscaldata attraverso le pareti della camera di combustione, attigue al braciere,...
Ristrutturazione

Come sostituire la vasca con un box doccia

Spesso decidiamo che è arrivato il momento di cambiare l'arredamento, per praticità, perché siamo stufi di un vecchio mobile, o magari ci siamo appena trasferiti in una nuova casa e ciò comporta una ristrutturazione. Qualunque sia la motivazione,...
Ristrutturazione

Come trasformare la tua cantina in una taverna

Il desiderio di molte persone è quello di avere un ambiente da poter utilizzare per le cene con gli amici, o come sala giochi e palestra, senza mettere a soqquadro la casa. Questa possibilità diventa realizzabile nel caso in cui la tua casa disponga...
Ristrutturazione

Consigli sulla scelta di un impianto idraulico

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di impianti idraulici. Nello specifico, come avrete già potuto capire grazie alla lettura del titolo che accompagna la guida, ora andremo a offrirvi una serie di Consigli sulla scelta di un impianto idraulico....
Ristrutturazione

Come rimuovere correttamente l'amianto

L'amianto è un minerale naturale caratterizzato da una particolare resistenza sia agli agenti atmosferici che alla trazione e all'usura. Fino agli anni '80 questo materiale è stato impiegato in larga scala nel settore dell'edilizia e dei trasporti,...
Ristrutturazione

Come rinnovare una vecchia stalla

Restaurare un edificio antico richiede una progettazione accurata da realizzare insieme ad un esperto per garantire solidità e sicurezza dello stabile. Lo stesso discorso vale anche per una vecchia stalla che se non adibita a questa funzione specifica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.