Come sturare la vasca da bagno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La manutenzione della nostra casa e di tutti i suoi componenti di arredo e funzionali, richiede tempo e costanza. La vita frenetica e intensa, però, ci fa trascurare alcune accortezze che prevengono problemi di difficile soluzione. È il caso dello scarico della vasca da bagno otturato. Questa situazione accade, di solito, in orari in cui è difficile reperire un idraulico. Quell'acqua stagnante ci guarda beffarda e noi andiamo nel panico. Provate, allora, a leggere questa semplicissima guida per scoprire come sturare la vasca da bagno in pochi step.

26

Occorrente

  • Guanti di gomma, uncini, bicarbonato di sodio, ventosa, soda caustica
36

Capire la causa

Diversi fattori contribuiscono ad otturare lo scarico della vasca da bagno. I più comuni sono i capelli ed il grasso dei detergenti corpo e lo shampoo. Il balsamo e le maschere per capelli sono particolarmente grassi. Se, per la fretta, non eliminiamo ogni traccia dallo scarico, con acqua bollente, queste sostanze si accumulano fino a diventare un vero e proprio tappo. Se la causa dell'otturazione della vasca da bagno non è un corpo estraneo solido, come un bracciale, un anello, un pezzo di tessuto o un giochino in plastica, la procedura sarà semplice e veloce.

46

Togliere l'acqua in eccesso

Per sturare la vasca da bagno velocemente, occorre togliere l'acqua in eccesso. Qualsiasi metodo dobbiamo usare, sarà più efficace con una modica quantità di acqua stagnante. Preleviamo l'acqua in eccesso con un contenitore di media grandezza e versiamolo in una bacinella che svuoteremo nel wc. Prima di eliminarla completamente, proviamo a controllare i residui, per avere la certezza che si tratti di sapone e capelli. Si consiglia di effettuare una sommaria pulizia esterna della griglia. Indossiamo dei guanti di gomma e non di lattice, perché è poco resistente e poco pratico. Asportiamo capelli e grasso con le mani ed uncini.

Continua la lettura
56

Procedere alla disotturazione

Per sturare la nostra vasca da bagno iniziamo con metodi poco aggressivi, come la sola acqua bollente. In caso di fallimento, ricorriamo alla classica ventosa. Abbiamo l'accortezza di chiudere il troppo pieno con uno straccio di spugna. Dopo aver insistito diverse volte, possiamo utilizzare il bicarbonato di sodio. Le caratteristiche bollicine prodotte a contatto con l'acqua potrebbero smuovere il groviglio di capelli. Se fallisce anche questo metodo, dobbiamo ricorrere ad una sostanza altamente tossica e pericolosa come la soda caustica. In commercio si trovano pratiche confezioni monodose. Sono efficacissime e velocissime. Occorrono circa trenta secondi per sturare la nostra vasca da bagno. Tuttavia, dobbiamo considerarla come l'ultima possibilità e non la prima. La soda caustica, utilizzata incautamente, provoca ustioni ed intossicazioni. Utilizziamo tutte le protezioni possibili per gli occhi e la pelle. Non è superfluo ricordare che questi procedimenti si effettuano lontano dai bambini.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Vasca in muratura: pro e contro

Le vasche da bagno in muratura rappresentano una delle ultime tendenze in fatto di design moderno. Sono pregevoli e di grande impatto estetico. Viste da lontano sembrano legarsi alle pareti che le sostengono fino ad essere, con un grande effetto di illusione...
Economia Domestica

Come fare il bagno turco in casa

Essendo davvero in tanti, coloro che amano avere una sauna, un bagno turco, una doccia emozionale, in casa proprio, abbiamo pensato di proporvi una guida, davvero molto utile, mediante il quale essere in grado di capire come fare, appunto, il bagno turco...
Economia Domestica

Come usare la vasca idromassaggio in modo sicuro

Possedere una vasca idromassaggio è un privilegio e una grande responsabilità per i proprietari. Anche se vi offre la possibilità di rilassarvi alla fine di una lunga giornata, dovrete anche seguire alcune regole che vi permetteranno di utilizzarla...
Economia Domestica

Come realizzare un bagno effetto legno

Il bagno è, senza alcun dubbio, uno degli ambienti più importanti della casa: è qui che ognuno si dedica alla cura della propria igiene, ed è dunque indispensabile che sia un ambiente salubre e dotato di tutti i comfort. Molti, però, fanno l'errore...
Economia Domestica

Come eliminare l'odore di fogna dal bagno

Quando nella stanza da bagno si avverte uno sgradevole odore di fogna, è importante intervenire tempestivamente per l’igiene e per salvaguardare la salute dell’intera famiglia, soprattutto in presenza di bambini ed anziani. In questa guida troviamo...
Economia Domestica

Come creare più spazio in bagno

Il bagno è la stanza che in ogni casa non può mancare: è il luogo cui ci si ritira per prendersi cura della propria persona e deve essere un ambiente confortevole e capace di offrire il necessario relax. Ma è anche il locale in cui solitamente si...
Economia Domestica

Come conservare i costumi da bagno

La bella stagione è ormai alle porte e arriva il momento di mettere il costume da bagno, acquistato magari l'anno scorso con i saldi. Può però capitare che i costumi da bagno, se vengono conservati in modo non adeguato, si rovinino del tutto scolorendosi...
Economia Domestica

Come evitare la formazione di muffa in bagno

Se la vostra stanza da bagno presenta periodicamente antiestetiche tracce di muffa, potete intervenire con metodi adeguati per evitare che possa generarsi di nuovo. Nello specifico si tratta di piccoli ma funzionali accorgimenti, atti ad ottimizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.